Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Torna Storie Maledette su Rai 3: Franca Leosini indaga sulla strage di Erba

Torna il celebre programma condotto dalla giornalista, che intervista i protagonisti delle storie di cronaca nera

Di TPI
Pubblicato il 28 Gen. 2019 alle 07:30 Aggiornato il 28 Gen. 2019 alle 08:03
0
Immagine di copertina
Franca Leosini in una delle puntate di Storie Maledette (Foto: Rai)

Storie Maledette | Anticipazioni | Franca Leosini | Rai 3 | Strage di Erba

STORIE MALEDETTE – Ogni fatto di cronaca nera ha mille sfaccettature: non c’è sempre solo un buono o solo un cattivo. Spesso al centro ci sono persone comuni, che nulla hanno a che fare con il crimine organizzato, ma che ugualmente compiono gesti estremi, abbandonandosi al loro lato più oscuro.

Sono le “Storie maledette”, quelle che l’omonimo storico programma della Rai, condotto dalla giornalista Franca Leosini, si pone l’obiettivo di analizzare, capire, raccontare. Non abbandonandosi alla pancia, ma ricostruendo, spesso proprio con i diretti interessati o i familiari, i meccanismi mentali che portano un individuo a determinati gesti. Senza mai, tuttavia, giustificarli.

Era il 1994 quando Storie maledette faceva capolino nel palinsesto della Rai. Quasi tutte le puntate vengono registrate dal carcere in cui sono detenuti gli intervistati. L’obiettivo è ricostruire tutto: la vicenda, i moventi, le persone coinvolte, l’iter giudiziario.

Dopo 24 anni, si può dire che il programma di Franca Leosini è uno dei più apprezzati dal pubblico, anche se nel tempo non sono mancate critiche sia al format che alla giornalista.

Storie maledette torna dunque su Rai 3 anche nel 2018. A marzo, con 3 episodi (i primi due sul delitto di Avetrana, il terzo sulla scomparsa di Tatiana Ceoban e della figlia Elena, avvenuto a Gradoli nel 2009), e a dicembre.

Prossimo appuntamento, domenica 16 dicembre 2018, a partire dalle 21.20 su Rai 3.

Storie Maledette | Anticipazioni puntata 16 dicembre

La nuova edizione di Storie maledette parte col botto. Per il ritorno su Rai 3, infatti, Leosini decide di ripercorrere le vicende che hanno portato a una delle stragi più efferate avvenute in Italia negli ultimi anni: la strage di Erba, avvenuta l’11 dicembre 2016.

Quel giorno, in un piccolo paese in provincia di Como, 4 persone vengono barbaramente uccise a coltellate e sprangate. Gli assassini, subito dopo, danno fuoco all’appartamento.

> QUI LA RICOSTRUZIONE DELLA STRAGE DI ERBA

Le vittime della strage sono Raffaella Castagna, 30enne disoccupata e volontaria in una comunità di assistenza ai disabili, suo figlio Youssef Marzouk, la madre della donna, Paola Galli, e Valeria Cherubini, una vicina di casa che era intervenuta per prestare soccorso.

Il marito di Valeria Cherubini, Mario Frigerio, viene aggredito ma riesce a sopravvivere. Per il delitto vengono condannati in via definitiva due vicini di casa di Raffaella Castagna, i coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi. I loro legali hanno chiesto la revisione del processo.

Ospiti della puntata di Storie Maledette sono Pietro e Giuseppe Castagna, fratelli di Raffaella, una delle vittime dell’omicidio. Con loro Leosini cerca di mettere in fila tutti i fatti di una delle vicende giudiziarie più importanti degli ultimi anni.

Storie Maledette | Quando va in onda

Domenica 16 dicembre 2018, alle 21.20 su Rai 3, è prevista dunque una nuova puntata di Storie maledette. Ma non si tratta, tuttavia, dell’inizio di una nuova stagione, come precisato proprio da Franca Leosini in alcune interviste.

“Quando inizierà la nuova stagione? Più avanti. Per preparare una puntata – spiega la giornalista a TvZap – ci vogliono mesi, io studio tutti gli atti processuali e scrivo dalla prima all’ultima parola”.

Dunque, non c’è da aspettarsi, almeno per il momento, nuovi episodi di Storie maledette dopo quello di giorno 16.

Storie Maledette | Conduttrice | Franca Leosini

La regina di “Storie maledette” è senza dubbio lei, Franca Leosini. Il suo vero nome è Franca Lando: ha preso il cognome Leosini dopo il matrimonio con il marito Massimo.

La giornalista, nata a Napoli il 16 marzo 1934, nel tempo è diventata una vera icona. Dal punto di vista delle abilità giornalistiche, ma anche da quello dello stile e del linguaggio.

Leosini inizia la sua carriera giornalistica nella sezione culturale della rivista L’Espresso. Negli anni è anche direttrice di Cosmopolitan, che abbandona per contrasti con l’editore, e curatrice della terza pagina de Il Tempo.

> QUI TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU FRANCA LEOSINI

Nel 1988 entra come collaboratrice alla Rai, dove inizia come autrice di Telefono giallo, programma di grande successo basato sulla cronaca nera e condotto da Corrado Augias. Da allora, non lascia più né la Rai, né la nera. E nel 1994 parte con Storie maledette.

È proprio la sua prosa fortemente barocca, condita da un italiano ricercato e da brillanti metafore, ad aver reso Franca Leosini un personaggio amatissimo soprattutto sui social. Spesso infatti, durante le puntate, le sue frasi vengono riprese, postate e commentate ad esempio su Twitter.

> QUI LE FRASI CELEBRI DI FRANCA LEOSINI

Per questo non può esserci Storie maledette senza Leosini, senza il suo sguardo austero, le sue mèches o il suo elegante tailleur.

In più di venti anni di trasmissione ha intervistato personaggi come Angelo Izzo, uno dei massacratori del Circeo, Fabio Savi, della banda della Maglia, Rudy Guede, condannato per l’omicidio di Meredith Kercher, Pino Pelosi, condannato per l’omicidio di Pier Paolo Pasolini.

Storie Maledette | Franca Leosini | Polemiche

Negli anni, però, non mancano le polemiche contro il programma e la sua conduttrice. Sia riguardo alla messa in onda di alcune interviste, sia all’atteggiamento di Leosini nei confronti dei suoi interlocutori.

Sotto accusa infatti le frasi auliche utilizzate dalla conduttrice, esercizi stilistici utili solo a renderla molto social: secondo i critici, con un registro linguistico così ricercato, Leosini mette in cattiva luce l’intervistato.

> QUI FRANCA LEOSINI SULLA LEGITTIMA DIFESA

Sulle colonne del Corriere della Sera, il giornalista Aldo Grasso parla più volte di Storie maledette, che definisce un “morboso feuilleton“.

Così Grasso nel gennaio 2016: “È letteratura modesta la sua, che sulla pagina scritta non reggerebbe, anche se lei sostiene il contrario. Ma ecco i miracoli della tv: quella prosa modesta, la sociologia d’accatto (dopo dieci minuti si capisce che la colpa è sempre e solo del contesto sociale), l’enfasi retorica consacrata fatalmente alla vittima, il look démodé, la cofana in testa diventano subito guilty pleasure, una sorta di piacere proibito rafforzato dai luoghi comuni internettiani: maestra di giornalismo, icona gay, fashion icon, siamo tutti leosiners”.

Storie Maledette | Streaming e diretta tv

Storie Maledette va in onda, completamente gratis, domenica 16 dicembre 2018 a partire dalle 21.20 su Rai 3.

> QUI DOVE VEDERE STORIE MALEDETTE IN STREAMING

Tuttavia, è possibile seguire la trasmissione anche in diretta streaming, sulla piattaforma RaiPlay, disponibile sia su internet che tramite l’omonima app. Sempre su RaiPlay, dal giorno successivo, l’intera puntata di Storie maledette è disponibile anche on demand.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.