Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Morto Sean Connery: l’attore aveva 90 anni

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 31 Ott. 2020 alle 13:31 Aggiornato il 31 Ott. 2020 alle 14:26
6.2k
Immagine di copertina

Morto Sean Connery: l’attore aveva 90 anni

Sean Connery è morto oggi, 31 ottobre 2020. L’attore aveva 90 anni. A dare la notizia è stata la BBC citando la famiglia. Sean è morto durante la notte nel sonno, mentre era alle Bahamas (dove viveva da tempo). Da diversi mesi le sue condizioni fisiche erano peggiorate. In occasione del suo 90esimo compleanno (lo scorso 25 agosto) Sean Connery aveva smentito la notizia che lo vedeva affetto da Alzheimer: “Il mio cervello non è stanco”.

Chi era Sean Connery

Sir Thomas Sean Connery nasce ad Edimburgo il 25 agosto del 1930 e muore oggi, 31 ottobre 2020, all’età di 90 anni. È stato un attore e produttore cinematografico britannico, vincitore di un Premio Oscar, tre Golden Globe (compreso l’Henrietta Award e quello alla carriera) e due Premi BAFTA. Ha raggiunto la celebrità grazie al personaggio di James Bond del quale è stato il primo interprete cinematografico; la sua incarnazione dell’Agente 007 nell’omonima saga è riconosciuta dalla quasi unanimità della critica e del pubblico come la migliore in assoluto. In seguito ha preso parte a film d’avventura tra cui Caccia a Ottobre Rosso, Highlander – L’ultimo immortale e Il nome della rosa e in pellicole drammatiche come Scoprendo Forrester. È noto anche per l’interpretazione dell’incorruttibile poliziotto irlandese Jimmy Malone in The Untouchables – Gli intoccabili con il quale ha vinto l’Oscar al miglior attore non protagonista e un Golden Globe. Sean Connery si è ritirato dalle scene nel 2003, dopo aver interpretato Allan Quatermain in La leggenda degli uomini straordinari. Nel 200o la Regina Elisabetta lo ha nominato Sir.

Non solo cinema. Connery ha sempre professato il proprio orgoglio di scozzese e l’amore profondo per il proprio paese, soprattutto quando se ne è trovato al di fuori. Ha sostenuto con vigore la campagna per l’indipendenza della Scozia in occasione del referendum del 2014 e ha supportato il Partito Nazionale Scozzese (SNP), sia finanziariamente sia attraverso apparizioni pubbliche. Celebri sono le sue uscite pubbliche in kilt, il classico indumento scozzese, e il tatuaggio sul braccio destro “Scotland Forever”, che tuttavia non ha mai permesso che si notasse nei suoi film.

6.2k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.