Luca Barbareschi confessa: “Violentato da un prete quando ero bambino”

L'attore racconta degli abusi subiti da un prete quando era minorenne

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 10 Gen. 2020 alle 16:58 Aggiornato il 10 Gen. 2020 alle 16:58
73
Immagine di copertina

Luca Barbareschi: “Sono stato vittima di abusi”

Ospite del programma di Peter Gomez, la Confessione, l’attore Luca Barbareschi ha confessato di essere stato vittima, da bambino, di abusi sessuali da parte di un insegnante di educazione cattolica.

In quegli anni ero solo con delle voragini emotive e non potevo che attirare le attenzioni di chi ha delle malattie. E la pedofilia è una malattia terribile”, racconta Barbareschi al direttore del Fattoquotidiano.it.

“Quando uno è nella situazione di un bambino come me è doppiamente pericoloso, perché cerchi affetto, cerchi attenzione”, racconta Barbareschi.

“Il prete ha proprio abusato di me, sono stato violentato. Violentato è una parola grossa, perché in realtà non ricordo di essermi ribellato. Infatti questa è la cosa peggiore della pedofilia perché chi ne è vittima si sente in colpa, pensa in realtà di essere stato lui stesso a creare quella situazione”, aggiunge il Direttore artistico del Teatro Eliseo di Roma.

Leggi anche:

“Io, violentato da un prete: Papa Bergoglio coraggioso, ora tocca all’Italia cambiare le norme sulla pedofilia nella Chiesa”

Luca Barbareschi: “Ho deciso di togliere l’eredità ai miei figli”

Preti pedofili a Savona, chiesto alla Curia un risarcimento da 5 milioni

Pedofilia, svolta storica in Vaticano: Papa Francesco abolisce il segreto pontificio

73
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.