Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 11:08
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Preti pedofili a Savona, chiesto alla Curia un risarcimento da 5 milioni

Immagine di copertina

preti pedofili risarcimento curia savona – È di quasi 5 milioni di euro la richiesta di risarcimento danni avanzata alla Diocesi di Savona-Noli, in Liguria, dall’associazione Rete l’Abuso per la mancata denuncia, e la mancata tutela delle vittime, da parte dei vescovi che erano a conoscenza di abusi su minori compiuti da alcuni sacerdoti.

Come anticipato da Il Secolo XIX, la richiesta è stata presentata dall’associazione Rete l’Abuso – presieduta da Francesco Zanardi, una delle vittime – a sette anni di distanza dalla condanna di don Nello Giraudo. A depositare l’istanza sono stati gli avvocati Elena Peruzzini e Francesca Rosso: in particolare, la cifra di circa 5 milioni è stata stimata in base alle tabelle regionali di Lazio e Lombardia per il danno biologico.

Sono cinque i casi di pedofila considerati.: tre dei cinque minori erano stati tolti alle famiglie dai servizi sociali e affidati proprio a don Giraudo

La causa parte dalle parole del Gip Fiorenza Giorgi rispetto alla mancata tutela della vittima, e la mancata denuncia degli abusi, nonostante il clero locale ne fosse a conoscenza. Secondo il giudice, “la sola preoccupazione dei vertici della Curia era quella di salvaguardare l’immagine della Diocesi, piuttosto che la salute fisica e psichica dei minori”.

preti pedofili risarcimento curia savona – La causa civile riparte da qui, come sottolineato da Zanardi, abusato da don Giraudi quando aveva undici anni.

La prime udienza è fissata per il prossimo 15 novembre. La Curia non ha ancora commentato la vicenda.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Milano, caso di variante “delta” in palestra: il contagiato aveva già completato il ciclo vaccinale
Cronaca / L’aggressione alla madre, un Tso e le segnalazioni dei vicini: chi era il killer di Ardea
Cronaca / Ardea, il killer "aveva già sparato altre volte". Ma nessuno aveva denunciato
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Milano, caso di variante “delta” in palestra: il contagiato aveva già completato il ciclo vaccinale
Cronaca / L’aggressione alla madre, un Tso e le segnalazioni dei vicini: chi era il killer di Ardea
Cronaca / Ardea, il killer "aveva già sparato altre volte". Ma nessuno aveva denunciato
Cronaca / Ventimiglia, uccide la ex in strada sparandole in auto. Il messaggio su Fb: “Non puoi nasconderti”
Cronaca / Barillari (ex M5s) su Eriksen: “Cadono come mosche per i vaccini”. Ma il danese non è vaccinato
Cronaca / Sparatoria Ardea, la madre del killer: “Viveva isolato, non si curava”
Cronaca / Crisanti a TPI: “Tutto il Cts si deve dimettere subito, un casino apocalittico. Camilla sarebbe ancora viva”
Cronaca / In Italia 14 milioni di persone hanno ricevuto entrambe le dosi
Cronaca / Zingaretti, agli Open day ai ragazzi è stato somministrato Pfizer
Cronaca / Uccide un cucciolo di labrador a calci: passanti tentano di linciare l’aggressore