Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Cinema

Scoppia la bufera sui Golden Globe: Tom Cruise restituisce i 3 premi vinti. Ecco cosa sta succedendo

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Tom Cruise ha restituito i tre premi vinti al Golden Globe nel corso degli anni. La notizia arriva poco dopo l’annuncio che la Nbc ha annullato la trasmissione della cerimonia del prossimo anno. L’attore si unisce così alle proteste contro la Hollywood Foreign Press Association (organizza la cerimonia e assegna i trofei) che vede l’adesione di molte altre star, come Scarlett Johansonn, contro la Hfpa per la lentezza dell’organizzazione nel riformare la sua mancanza di inclusività.

L’associazione della stampa straniera a Los Angeles, tra le lobby più potenti del cinema, è accusata di non rappresentare i diversi gruppi etnici e le minoranze di genere che compongono l’industria cinematografica di oggi.

Secondo quanto riporta il sito specializzato di cinema Deadline, Tom Cruise avrebbe restituito all’Hfpa i tre trofei Golden Globe: quello per il miglior attore, che Tom Cruise ha vinto per Jerry Maguire, il premio per il miglior attore che ha vinto per Nato il 4 luglio e il premio per il miglior attore non protagonista che ha vinto per Magnolia.

Fonti autorevoli hanno fatto sapere a Deadline che la restituzione dei riconoscimenti “è appena accaduta, poiché il castello di carte dei Golden Globe continua a sgretolarsi“. L’annuncio della Nbc pone, quindi, la Hfpa di fronte a una scelta: o andare avanti il prossimo anno senza un’emittente come partner, o muoversi più incisivamente per adottare riforme più radicali.

La scorsa settimana si erano intanto tirati indietro i colossi dello streaming (emersi come studi di produzione di prima grandezza durante la pandemia) Netflix e Amazon chiedendo all’organizzazione misure “più significative” sul fronte della membership e delle regole etiche.

Leggi anche: Tom Cruise vuole girare solo a Venezia: “I miei soldi devono arrivare solo alle zone più colpite dal Coronavirus”

Ti potrebbe interessare
Cinema / Nanni Moretti si prepara a Cannes e canta “Soldi” di Mahmood | VIDEO
Cinema / “Bravo papà”: il commovente discorso ai David della figlia di Mattia Torre
Cinema / Serie e film: cosa vedere questo weekend in tv. I consigli del regista
Ti potrebbe interessare
Cinema / Nanni Moretti si prepara a Cannes e canta “Soldi” di Mahmood | VIDEO
Cinema / “Bravo papà”: il commovente discorso ai David della figlia di Mattia Torre
Cinema / Serie e film: cosa vedere questo weekend in tv. I consigli del regista
Cinema / La Vacinada, il nuovo tormentone di Checco Zalone con l’attrice Helen Mirren | VIDEO
Cinema / La Cina cancella la vittoria di Zhao agli Oscar: la stampa non dà la notizia, social censurati
Cinema / Nomadland, di cosa parla il film pluripremiato agli Oscar 2021
Cinema / Chloé Zhao fa la storia: è la prima donna asiatica a vincere l'Oscar
Cinema / Quel velo tra perbenismo e trasgressione che ci ha accompagnato al cinema per anni
Cinema / Kate Winslet: "Attori gay costretti a nascondere la propria omosessualità per lavorare"
Cinema / È stata abolita definitivamente la censura cinematografica in Italia