Covid ultime 24h
casi +23.225
deceduti +993
tamponi +226.729
terapie intensive -19

Sean Connery, la confessione della moglie: “Soffriva di demenza senile”

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 1 Nov. 2020 alle 17:37
121
Immagine di copertina
Crediti: Flickr

Sean Connery, la confessione della moglie: “Soffriva di demenza senile”

Soltanto ieri il mondo ha dovuto metabolizzare la notizia della scomparsa di Sean Connery, uno degli attori più amati della storia del cinema, il volto di James Bond che si è spento a 90 anni e che, come ha spiegato la moglie Micheline Roquebrune, soffriva di demenza senile. “È morto in pace, nel sonno ed era molto tranquillo”, ha raccontato la moglie. “Sono stata con lui tutto il tempo e si è semplicemente spento. Era ciò che voleva”.

Micheline è stata la sua dolce metà, i due si erano sposati per la seconda volta nel 1975. La donna, di origini francesi, ha raccontato della malattia del marito. “Soffriva di demenza e ha avuto un effetto negativo su di lui. Era meraviglioso e abbiamo avuto una vita meravigliosa insieme. Sarà molto difficile senza di lui, lo so. Ma non poteva andare avanti per sempre e lui se n’è andato pacificamente”.

Sean Connery è venuto a mancare circondato dalla sua famiglia alle Bahamas. Suo figlio Jason Connery ha confermato alla Bbc: “Mio padre non stava bene da un po’ di tempo”.

Leggi anche:

1. Morto Sean Connery: ecco da quale malattia era stato colpito / 2. Sean Connery e la Scozia: la storia d’amore lunga una vita

121
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.