Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Cinema

Chloé Zhao fa la storia: è la prima donna asiatica a vincere l’Oscar per la miglior regia

Immagine di copertina
Chloé Zhao. Credit: EPA/Chris Pizzello

Chloé Zhao ha fatto la storia. La regista è la prima donna di origini asiatiche a vincere l’Oscar con il film Nomadland ed è la seconda a ritirare l’ambito premio per la migliore regia agli Academy Awards dopo Kathryn Bigelow, che si portò a casa la statuetta nel 2010 per The Hurt Locker.

Zhao è stata anche la prima donna a ottenere quattro nomination agli Oscar in un solo anno, nelle categorie Miglior montaggio cinematografico, Miglior sceneggiatura adattata, Miglior regista e Miglior film.

“Ultimamente ho pensato parecchio a come si fa ad andare avanti quando le cose si fanno difficili. Quando ero piccola, in Cina, con mio papà recitavamo a memoria delle poesie classiche cinesi completando i versi l’uno dell’altra. Uno di questi diceva che le persone alla nascita sono tutte buone: questa lezione ha avuto un grande impatto su di me che continua ancora adesso. Ed è per questo che dedico il premio a tutti quelli che hanno il coraggio di tener fede alla bontà che hanno dentro sé stessi e a quella che vedono negli altri“, ha detto Chloé Zhao salendo sul palco allestito all’interno della Union Station di Los Angeles per la 93esima edizione degli Oscar.

La regista, 39 anni, è nata in Cina e ha vissuto a Pechino fino all’età di 14 anni, quando è andata in collegio a Londra. Successivamente si è trasferita a Los Angeles dove ha terminato il liceo. Si è laureata in scienze politiche e poi ha frequentato la scuola di cinema alla New York University, dove uno dei suoi insegnanti era il regista Spike Lee. Alla NYU, Zhao ha iniziato a creare il suo stile cinematografico mescolando fiction e documentario.

Nomadland, il film di Chloé Zhao, oltre all’Oscar per la migliore regia, ha vinto anche il Leone d’Oro a Venezia e il premio di Miglior film drammatico alla 78esima edizione dei Golden Globe. Il film offre uno sguardo sulla vita degli americani che vivono e viaggiano abbracciando lo stile di vita nomade. Il cast del film include nomadi della vita reale. Zhao e Frances McDormand, che hanno prodotto e recitato in Nomadland, hanno attraversato il paese per mesi, incontrando i nomadi e includendo le loro esperienze nel film. Grazie a questo film, Frances McDormand ha vinto l’Oscar come migliore attrice protagonista. È la terza statuetta della sua carriera.

Leggi anche: Oscar 2021: Nomadland miglior film, Hopkins miglior attore. Italia a bocca asciutta. Tutti i vincitori

Ti potrebbe interessare
Cinema / 007- No Time to Die: di James Bond ormai c’è rimasto solo il nome
Cinema / Venezia 78, Sorrentino: “Al funerale dei miei genitori pochi amici. Oggi c’è tutta la classe che siete voi”
Cinema / Venezia 78, è l’anno buono per far tornare il Leone d’Oro in Italia
Ti potrebbe interessare
Cinema / 007- No Time to Die: di James Bond ormai c’è rimasto solo il nome
Cinema / Venezia 78, Sorrentino: “Al funerale dei miei genitori pochi amici. Oggi c’è tutta la classe che siete voi”
Cinema / Venezia 78, è l’anno buono per far tornare il Leone d’Oro in Italia
Cinema / Amanda Knox contro Matt Damon: “Nel film Stillwater si lascia intendere che io sia un’assassina”
Cinema / Claudia Gerini: “Non ho fatto il vaccino, ho paura delle trombosi”
Cinema / “Terra Mia”: il docufilm di Ambrogio Crespi il 27 luglio a San Luca (Reggio Calabria)
Cinema / Gaffe di Spike Lee: svela in anticipo il nome del film vincitore
Cinema / Cannes, Titane di Julia Ducournau è la Palma d’oro. Standing ovation per Bellocchio
Cinema / Morto Libero De Rienzo: le cause della morte dell’attore
Cinema / La vita di Rocco Casalino diventerà un film: venduti i diritti dell’autobiografia “Il Portavoce”