Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Sovranisti e Salvini insieme per cambiare l’Europa. Video-racconto di TPI della giornata di oggi a Milano

Di Charlotte Matteini
Pubblicato il 18 Mag. 2019 alle 21:48
0

Erano da ore in piazza Duomo ad aspettare il loro “Capitano”, Matteo Salvini. I più granitici sostenitori del ministro dell’Interno e segretario della Lega sono giunti nella centralissima piazza milanese già verso l’ora di pranzo, ore prima dell’inizio della manifestazione.

Il discorso di Salvini in piazza Duomo

A ridosso delle transenne, hanno cercato di accaparrarsi i posti più in vista, vicinissimi al palco da dove il leader della Lega, insieme a decine di altri leader sovranisti di tutta Europa, interverrà in occasione dell’evento per le elezioni europee “Prima l’Italia”.

Il governo con Luigi Di Maio? Per alcuni sostenitori è un male necessario, il veicolo che ha permesso al segretario della Lega di realizzare le misure per il contrasto all’immigrazione promesse da anni. Altri elettori, invece, vedono l’alleanza con il Movimento 5 Stelle come fumo negli occhi e preferirebbero che Salvini tornasse con il centrodestra unito o, in alternativa, formasse un’alleanza con Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni.

Lite tra studenti e leghisti in piazza Duomo: “Cosa fate per la Patria? Fate morire la gente in mare?”

Silvio Berlusconi, storico alleato della Lega per molti anni, non sembra mancare molto ai supporter di Matteo Salvini, viene considerato fin troppo moderato rispetto a molte tematiche care al Carroccio.

Fotogalley: gli striscioni contro Salvini a Milano

Che cosa apprezzano di più gli elettori delle politiche salviniane? Praticamente tutto, dalla legittima difesa passando per il decreto sicurezza e il contrasto alla cannabis legale, i sostenitori presenti in piazza trovano che il vicepremier non abbia commesso alcun errore in questo primo anno di governo.

Nessuna autocritica da parte dei salviniani. Anzi, gli unici errori sarebbero solamente frutto di scelte sbagliate dell’alleato pentastellato.

Le continue dichiarazioni critiche di Luigi Di Maio non piacciono agli elettori della Lega, che anzi invitano in massa il leader pentastellato a rispettare di più Matteo Salvini e gli obiettivi di governo.

Nella piazza leghista la convinzione è palpabile: nonostante, a conti fatti, le elezioni dello scorso 4 marzo abbiano consegnato una maggiore percentuale di consensi al Movimento 5 Stelle, è in realtà Matteo Salvini il capo indiscusso del governo Conte, colui che fattivamente decide l’azione dell’esecutivo.

E il premier Giuseppe Conte? Troppo vicino alle posizioni del Movimento 5 Stelle, non realmente superpartes secondo i supporter del Carroccio, che lo preferirebbero un po’ più defilato.

Milano accoglie Salvini con centinaia di striscioni sberleffo. Sentinelli a TPI: “La Lega istiga alla discriminazione”

Manifestazione Lega a Milano, compare striscione “Restiamo umani” in Piazza Duomo. Ma viene subito rimosso

“Ah Salvì, quanto fa 7 x 7?” Lo striscione sui 49 milioni della Lega a Milano

Salvini a Papa Francesco: “Con me zero morti nel Mediterraneo”

Il discorso di Marine Le Pen a Milano

Chi sono gli alleati di Matteo Salvini in Europa

Elezioni europee, quello strano referendum pro o contro Salvini che ne ricorda tanto un altro (di G. Cavalli)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.