Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Elezioni Emilia-Romagna: i risultati definitivi. Bonaccini vince con il 51,4 per cento, Borgonzoni si ferma al 43,6

Immagine di copertina

Il candidato del Partito Democratico si conferma governatore dell'Emilia

Elezioni Emilia-Romagna: chi ha vinto

Domenica 26 gennaio 2020 si sono tenute le elezioni regionali dell’Emilia-Romagna, un voto molto atteso anche su scala nazionale per le possibili ricadute sul governo, ma chi ha vinto?

A trionfare è stato Stefano Bonaccini (qui il suo profilo), governatore uscente e candidato del centrosinistra, che ha prevalso sulla sua avversaria Lucia Borgonzoni, esponente del centrodestra.

Bonaccini ha raccolto il 51,4 per cento dei voti, contro il 43,6 per cento di Borgonzoni, sua principale avversaria.

Il successo di Bonaccini, governatore uscente, fa tirare un sospiro di sollievo a tutto il centrosinistra perché scongiura il rischio di una crisi di governo, che sarebbe stata probabile in caso di vittoria della Lega in una regione considerata “roccaforte rossa”.

“L’arroganza non paga mai” è stato il primo commento di Stefano Bonaccini.

“Abbiamo vinto sul piano delle idee, delle iniziative. Questa vittoria sia una lezione per il futuro: grazie ai tanti che hanno ritrovato il gusto di tornare in piazza, stare tra le persone: ce l’hanno detto anche le ‘sardine’, riempiendo le piazze e chiedendo una politica non solo fatta di volgarità e di un invito alla rabbia o al rancore, ma anche più civile e pacata. Ora iniziano cinque anni importanti in cui dare le risposte ai cittadini e mantenere le promesse fatte in campagna elettorale” ha aggiunto il candidato del Partito Democratico.

“Grazie ai tanti che hanno dato una mano in questa campagna elettorale, che abbiamo affrontato con serenità e con il sorriso sulle labbra. Abbiamo lavorato per costruire una coalizione larga, civica. Ringrazio tutte le liste che hanno partecipato. Rispetto a 5 anni fa dovevamo recuperare tanta gente che è rimasta a casa: la partecipazione è robusta, ed è un segnale importante per la qualità della democrazia”.

Successivamente, Bonaccini ha ringraziato i suoi elettori sul suo profilo Facebook scrivendo un semplice “Grazie Emilia-Romagna”, accompagnato da un cuore.

elezioni emilia romagna

Elezioni Emilia-Romagna: chi ha perso

“Per la prima volta dopo 50 anni questa regione è stata contendibile. Continueremo a lavorare domani faremo le analisi”: questo è stato il primo commento della principale rivale di Bonaccini, la candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni, che poi ha aggiunto: “Voglio ringraziare tutte le persone sono state molto di più di quelle di 5 anni fa, la partecipazione è sempre una cosa fondamentale”.

Le fa eco il leader della Lega Matteo Salvini, che ha dichiarato: “Dopo settant’anni anni è la prima volta che c’è stata una partita in Emilia Romagna”.

Elezioni Emilia-Romagna: i risultati definitivi

Di seguito i risultati del voto in Emilia-Romagna.

  • Stefano Bonaccini (centrosinistra): 51,42 per cento
  • Lucia Borgonzoni (centrodestra): 43,63 per cento
  • Simone Benini (M5S): 3,48 per cento
  • Domenico Battaglia (Movimento 3V-Vaccini Vogliamo Verità): 0,47 per cento
  • Laura Bergamini (Partito Comunista): 0,44 per cento
  • Marta Collot (Potere al Popolo): 0,30 per cento
  • Stefano Lugli (L’Altra Emilia-Romagna): 0,26 per cento
Leggi anche:
Tutte le notizie sulle elezioni regionali 2020 dell’Emilia Romagna
Emilia-Romagna: i programmi di tutti i candidati
Il programma di Stefano Bonaccini, candidato del centrosinistra
Il programma di Lucia Borgonzoni, candidata del centrodestra
ESCLUSIVO TPI / Parla Prodi a tre giorni dal voto in Emilia: “Sfida sul filo di lana. Borgonzoni inesistente, Salvini urla e basta. Le Sardine? Non ci sono io dietro”
Elezioni Emilia-Romagna, TPI intervista Bonaccini: “Domenica sarà una bella notte, Salvini il 27 torna a casa”
Il piano di Renzi per far perdere il PD in Emilia-Romagna e far cadere il governo (di Luca Telese)
Ti potrebbe interessare
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier
Politica / Draghi e i giovani: dialoghi sul futuro
Ti potrebbe interessare
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier
Politica / Draghi e i giovani: dialoghi sul futuro
Politica / Renzi perde pezzi: il senatore Grimani lascia Italia Viva per il gruppo Misto
Politica / Il Viminale spende in calendari e zodiaco
Politica / Filarmonica internazionale Casellati: la mamma premia, il figlio dirige
Cronaca / Vaccino obbligatorio per tutti i lavoratori, l’ipotesi al vaglio del governo Draghi
Politica / Draghi sui migranti: “Arrivi 6 volte superiori al 2019, l’Italia non può fare da sola”
Politica / La rete di potere dell’avvocato renziano Alberto Bianchi della Fondazione Open
Politica / Non solo Renzi: così Mr. Astrazeneca cercava sponde anche nel M5S