Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:38
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

ESCLUSIVO TPI / Parla Prodi a tre giorni dal voto in Emilia: “Sfida sul filo di lana. Borgonzoni inesistente, Salvini urla e basta. Le Sardine? Non ci sono io dietro”

Il direttore di TPI Giulio Gambino ha incontrato nella sua casa a Bologna Romano Prodi alla vigilia del voto in Emilia-Romagna: "È una sfida che vivo con molto ansia". • Su Matteo Salvini che ha dominato questa campagna elettorale oscurando Lucia Borgonzoni: "Io sconfissi Berlusconi senza una lira girando l'Italia con un un pullman per dialogare con tutti. Oggi i nuovi pullman viaggiano attraverso l'autostrada della 'Rete'. Questa la chiave per tornare a parlare alle piazze e sconfiggere il populismo". • Sulle Sardine: "Non le ho mai incontrate e non c'entro nulla con loro. Mi interessano, ci spero, ma devono aprire al dialogo con gli altri, questo il loro prossimo problema. Un ruolo politico devono trovarselo da sole, e decidere se diventare un partito"

Le elezioni del 26 gennaio 2020 in Emilia Romagna sono tra le più importanti degli ultimi anni e hanno un valore di rilievo nazionale. In occasione di questo importante turno elettorale il direttore di TPI Giulio Gambino ha incontrato nella sua casa in centro a Bologna Romano Prodi. Padre nobile della sinistra italiana, due volte premier ed ex presidente della Commissione Europea tra gli altri incarichi, Prodi è ancora oggi una voce di peso nel panorama politico. Gli abbiamo chiesto delle Sardine, del voto in Emilia, di Salvini e della politica estera dalla Libia all’Iran.

.

Chi c’è dietro le Sardine? Prodi risponde a chi lo accusa di essere l’animatore del movimento

“Le Sardine mi interessano e ci spero, ma non darei loro alcun ruolo nel senso che se lo devono dare da soli, non sarò io il loro Nonno, e comunque oggi devono aprire al dialogo con gli altri, e parlare a una parte abbastanza ampia della società italiana, questo è il loro prossimo problema. Voglio dire, con tutto il rispetto, quattro ragazzi non possono muovere un paese”.

(Qui la pillola di Romano Prodi sulle Sardine)

.

Sconfissi Berlusconi senza una lira girando il paese con un pullman

Prodi parla anche del suo passato da premier e dice: “Io sconfissi Berlusconi senza una lira, ho girato l’Italia con un un pullman per dialogare con tutti. Il pullman di oggi viaggia attraverso l’autostrada della ‘Rete’, come i nuovi mezzi di comunicazione, gli smartphone e i social media. Per questo l’istruzione è fondamentale, dobbiamo ripartire da lì e riattivare la partecipazione civile”.

(Qui la pillola di Romano Prodi sull’uso dei social)

.

Salvini è straordinario nella comunicazione. Ma non parla alle piazze, urla

Sul leader leghista: “Matteo Salvini non parla alle piazze, urla alle piazze. È straordinario nella comunicazione con i media”. L’unico modo per sconfiggere il populismo è tornare a far credere le persone nella politica e nelle misure che vengono intraprese, facendo credere loro che siano quelle giuste, sostiene Prodi.

L’ex premier parla anche di Libia e Iran. E in politica estera intravede uno spiraglio di luce per l’Europa come entità politica coesa, ma anche per una partnership geopolitica tra Francia e Italia dopo anni di divisioni e astio.

(Qui la pillola di Romano Prodi su Salvini)

.

Zingaretti è l’uomo giusto per cambiare il PD perché è pacato

Zingaretti? “È l’uomo giusto per la rinnovazione del PD, il suo piano per riformare il partito è giusto. Lui va bene perché è pacato”, dice Prodi. “Ma i dem sono ancora troppo chiusi, si parlano 10 persone al massimo tra loro. Oggi conosco a mala pena i nomi dei parlamentari di Bologna, questo per darle un’idea di quanto sia chiuso oggi il partito”.

(Qui la pillola di Romano Prodi sul PD e Zingaretti)

.

La democrazia è stanca, dobbiamo ricostruire da capo il rapporto con la politica

La formula di Prodi è sempre stata quella di aprire ai vari riformismi in campo per giungere a una sintesi pluralista e coerente. Nel 2020 però siamo alla Caporetto della politica. “La democrazia è stanca, tutto è cambiato nel rapporto con il mondo politico e dobbiamo ricostruire ogni cosa da capo. A cominciare dalla fiducia con il popolo”.

(Qui la pillola di Romano Prodi sul futuro della democrazia)

Leggi anche:

Il sindaco, il governatore, e l’ex premier: lo speciale di TPI a tre giorni dal voto in Emilia Romagna

Viaggio elettorale in Emilia-Romagna alla vigilia del voto che può cambiare l’Italia

Tutte le notizie sulle elezioni in Emilia-Romagna

Pizzarotti a TPI: “Il Pd dovrebbe sciogliersi, il mio impegno per un nuovo progressismo”

Emilia-Romagna, il politologo Pasquino a TPI: “Bonaccini senza carisma, Salvini ignorante, Borgonzoni incapace”

“Sono antifascista, alle Sardine ho chiesto un incontro ma hanno rifiutato”: parla il sindaco leghista di Ferrara

“Io sono Mattia: eravamo 6mila e ora siamo 200mila. Noi Sardine da tutt’Italia salveremo i giovani e sconfiggeremo l’odio di Salvini”

Ti potrebbe interessare
Politica / Il Green pass divide la Lega: il 40% dei leghisti non vota la fiducia al decreto alla Camera
Politica / Elezioni amministrative del 3-4 ottobre 2021: candidati, orari, legge elettorale
Politica / Il messaggio in codice di Prodi a Mattarella: “Un incarico settennale a 82 anni è un’incoscienza”
Ti potrebbe interessare
Politica / Il Green pass divide la Lega: il 40% dei leghisti non vota la fiducia al decreto alla Camera
Politica / Elezioni amministrative del 3-4 ottobre 2021: candidati, orari, legge elettorale
Politica / Il messaggio in codice di Prodi a Mattarella: “Un incarico settennale a 82 anni è un’incoscienza”
Politica / Lega, la crisi interna arriva su Whatsapp: “Decide tutto Draghi, meglio la scissione”
Politica / Draghi: “Emergenza climatica come la pandemia, agire subito o sarà troppo tardi”
Politica / Perché la Cultura sarà importante per il prossimo sindaco di Roma
Politica / Prodi a Letta: “I diritti non bastano, il Pd faccia più proposte forti”
Politica / Green Pass, Letta: “Salvini su questi temi è irrilevante nel Governo, nemmeno la Lega lo segue”
Politica / Don Matteo della Mancia: Salvini ha scambiato i social per la realtà e si è perso per strada la Lega
Politica / Il candidato di centrodestra Bernardo agli alleati: "Datemi i soldi della campagna elettorale o mi ritiro"