Covid ultime 24h
casi +17.012
deceduti +141
tamponi +124.686
terapie intensive +76

Il tweet di Matteo Salvini sul caso Cucchi: “Sempre dalla parte delle forze dell’ordine”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 9 Apr. 2019 alle 15:39 Aggiornato il 9 Apr. 2019 alle 15:44
0
Immagine di copertina
La famiglia di Stefano Cucchi e Matteo Salvini

Dopo la confessione del carabiniere Francesco Tedesco di lunedì 8 aprile, la verità sulla morte di Stefano Cucchi, il giovane romano morto nel 2009 nell’ospedale penitenziario Pertini sei giorni dopo essere arrestato, è sempre più vicina. (Qui la ricostruzione sul caso Cucchi)

Il supertestimone ha infatti accusato i due colleghi, Raffaele D’Alessandro e Alessio Di Bernardo, di aver percosso Cucchi. “Chiedo scusa – ha detto Tedesco in aula – alla famiglia Cucchi e agli agenti della polizia penitenziaria imputati al primo processo. Per me questi anni sono stati un muro insormontabile”.

Come lui in tanti hanno chiesto scusa alla famiglia di Stefano per le parole pronunciate in passato. Tranne il ministro dell’Interno Matteo Salvini che nel 2016 su Ilaria Cucchi, sorella del giovane geometra, aveva dichiarato “Mi fa schifo”.

Sulla vicenda il vicepremier ha scritto un tweet “Caso Cucchi, chi sbaglia paga, anche se indossa una divisa, ma non accetto che l’errore di pochi comporti accuse o sospetti su tutti coloro che ci difendono: sempre dalla parte delle Forze dell’Ordine”.

Salvini commenta così gli ultimi sviluppi sul caso Cucchi, evitando le scuse alla famiglia di Stefano.

Sui social intanto monta la polemica, sono tanti infatti gli utenti che hanno criticato il ministro per le parole twittate e per non avere chiesto scusa alla famiglia.

>Salvini e Giovanardi, vergognatevi e chiedete scusa (in fretta) a Ilaria Cucchi il commento di TPI

>Quando Salvini diceva: “La sorella si dovrebbe vergognare, fa schifo”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.