Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

“Volevo avere un impatto internazionale”: l’interrogatorio del dirottatore dello scuolabus di Milano

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 22 Mar. 2019 alle 17:49 Aggiornato il 22 Mar. 2019 alle 18:05
0
Immagine di copertina
Credit: ANSA

Voleva fare “un’azione dimostrativa” e avere “non un impatto nazionale ma un massimo impatto internazionale”: queste le dichiarazioni rilasciate da Ousseynou Sy, l’uomo che ha dato alle fiamme uno scuolabus il 20 marzo.

Oggi, 22 marzo, l’autista è stato ascoltato dai gip per la convalida del fermo.

Secondo quanto raccontato alla fine dell’udienza dal legale dell’uomo, durante l’interrogatorio Sy avrebbe mostrato “evidenti segni di squilibrio” e fatto anche alcune “invocazioni”. L’uomo avrebbe detto: “Sentivo le voci dei bambini morti in mare che dicevano ‘fai qualcosa di eclatante per noi ma non fare del male a questi bambini”.

La procura di Milan ha chiesto la custodia cautelare in carcere per Ousseynou Sy, affermando che vi è il pericolo che l’uomo possa colpire ancora e compiere altre azioni simili.

A supportare la richiesta dei giudici anche le parole pronunciate dall’uomo stesso, che non sembra essersi pentito del gesto da lui compiuto, rivendicando anzi le sue intenzioni: “L’ho fatto per l’Africa, perché gli africani restino in Africa e così non ci siano morti in mare”.

L’uomo al momento si trova in una cella del carcere di San Vittore.

Nella giornata del 22 marzo è stato anche diffuso un audio della telefonata tra Ousseynou Sy e i Carabinieri intervenuti sul posto dopo la telefonata di uno degli studenti che era a bordo e che è riuscito a dare l’allarme.

L’uomo ha confessato che le sue intenzioni erano di raggiungere l’aeroporto di Milano e imbarcarsi con i bambini che gli avrebbero dovuto fare da scudo.

È stato comunque esclusa l’affiliazione dell’uomo allo Stato islamico, ipotesi che era stata ventilata nelle prime ore. L’uomo al momento è accusato di tentata strage con aggravante di terrorismo.

Chi è Ousseynou Sy, l’autista che ha dato fuoco allo scuolabus a Milano

Attacco allo scuolabus, spunta il video manifesto dell’attentatore: aveva pianificato tutto

La comunità senegalese condanna il gesto dell’autista dello scuolabus Ousseynou Sy

“Mamma ci stanno uccidendo, aiuto!”: la drammatica telefonata di uno studente che era sul bus incendiato

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.