Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:51
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Migranti, la nave Diciotti della Guardia Costiera si dirige verso Pozzallo

Immagine di copertina
La nave Diciotti della Guardia Costiera italiana. Credit: GIOVANNI ISOLINO

La nave Diciotti della Guardia Costiera italiana, dopo una fase di stallo, è ora in navigazione verso Pozzallo (Ragusa) con a bordo 519 persone e un cadavere.

A confermarlo è il Comando generale della Guardia costiera. Tre donne e un uomo che si trovavano a bordo e avevano bisogno urgente di cure sono stati trasferiti a Lampedusa (qui l’intervista a Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, sul caso della nave Aquarius).

Il migrante era deceduto, prima del trasbordo sulla nave Diciotti, a bordo di una delle navi commerciali che hanno effettuato i soccorsi venerdì.

L’arrivo a Pozzallo è previsto nella serata di oggi, 19 giugno.

A bordo della Diciotti ci sono anche i 42 migranti salvati dalla nave della US Navy “Trenton”, nel corso di un naufragio nel quale hanno perso la vita 12 persone.

I sopravvissuti si trovavano a bordo di Trenton, la nave della marina statunitense che li aveva soccorsi a 20 miglia dalle coste libiche dopo che il gommone su cui viaggiavano si era capovolto. Sono stati trasferiti ieri sulla Diciotti.

La nave Diciotti si trovava stamattina a nord di Malta, poi si è spostata a sud dell’isola e infine ha iniziato a dirigersi verso Pozzallo.

“Siamo attualmente in fase stallo, in attesa che il ministero dell’Interno ci dia indicazione del porto dove dirigere la nave”, aveva spiegato la Guardia Costiera di Roma.

TPI ha chiesto maggiori informazioni alla Guardia Costiera e alla Marina militare ed è in attesa di una risposta.

Il caso Aquarius

Negli scorsi giorni la nave Aquarius, dell’ong Sos Mediterranee, con a bordo oltre 600 migranti, è stata respinta dal governo italiano ed è attraccata al porto di Valencia, in Spagna, domenica 17 giugno.

Era il 10 giugno quando il ministro dell’Interno e vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, non ha concesso l’autorizzazione alla nave Aquarius di fare ingresso in un porto italiano.

A bordo si trovavano 629 migranti, tra cui 123 minori non accompagnati, 11 bambini e 7 donne incinte.

Il governo italiano aveva inizialmente chiesto a Malta di occuparsi del soccorso.

Vanessa Frazier, ambasciatrice di Malta in Italia, intervistata da TPI ha risposto che l’operazione “non è di sua competenza”.

I sindaci di diverse città italiane, tra cui Palermo, Napoli e Taranto, si sono schierati contro la decisione del ministro Salvini e si sono detti pronti ad accogliere nei loro porti la nave.

La Aquarius, prima rifiutata dall’Italia e poi da Malta, nella tarda mattinata di lunedì 11 giugno, è rimasta diverse ore a metà strada fra in due paesi. Qui le testimonianze dalla nave.

Nel pomeriggio di lunedì 11 giugno il governo della Spagna si è offerto di accogliere la nave e i migranti nel porto di Valencia.

L’attracco al porto spagnolo è avvenuto sei giorni dopo, con l’aiuto di alcune unità della Guardia costiera italiana.

Leggi anche: Come stanno e dove si trovano ora i migranti dell’Aquarius

Leggi anche: “La Libia è finita”: il lungo viaggio di Aquarius raccontato dai soccorritori appena sbarcati a Valencia

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI