Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:29
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Delrio risponde a Conte, il fratello di Mattarella “si chiamava Piersanti”

Immagine di copertina
Graziano Delrio

Graziano Delrio nel suo intervento alla Camera ha ricordato al premier il nome del "congiunto" del presidente della Repubblica. Conte si è detto addolorato per gli attacchi alla memoria del fratello di Sergio Mattarella

“Una delle cose che più mi ha addolorato nei giorni scorsi è stato l’attacco alla memoria di un congiunto del presidente Mattarella sui social, adesso non ricordo esattamente, e veramente mi è dispiaciuto”, ha detto oggi il premier Conte.

Il riferimento è al fratello del presidente della Repubblica, definito dal primo ministro “un congiunto del presidente”.

Il fatto che il premier non abbia pronunciato il nome del fratello di Sergio Mattarella in Aula non è passato inosservato e l’ex ministro Graziano Delrio ha sottolineato l’errore commesso da Conte.

“Piersanti si chiamava, Piersanti!”, ha urlato l’esponente del Pd nel suo intervento alla Camera.

Il video:

I colleghi di Delrio e quelli di Forza Italia si sono alzati in piedi alle parole dell’ex ministro.

“Alzatevi”, hanno detto alcun deputati del Partito democratico all’indirizzo dei deputati dei Cinque Stelle e della Lega, rimasti seduti.

Il discorso di Delrio è stato accompagnato da molti applausi in Aula, anche da parte di Di Maio e di Giuseppe Conte.

Dura la risposta del neo capogruppo del Movimento 5 Stelle, Francesco D’Uva.

“Meschino strumentalizzare i nomi delle vittime delle mafia per strappare applausi in quest’Aula”.

Piersanti Mattarella era tornato al centro della cronaca dopo gli insulti che sono stati rivolti al capo dello Stato dopo il fallimento del tentativo di far nascere il governo a guida M5s e Lega.

Sergio Mattarella si era rifiutato di nominare come ministro dell’economia Paolo Savona e ha ciò era seguita la rinuncia all’incarico da parte del premier designato Giuseppe Conte.

A partire dalla sera del 27 maggio 2018 sono infatti cominciati a spuntare in rete, in particolare sui social network, messaggi contenenti pesanti insulti e perfino minacce di morte nei confronti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Alcuni hanno tirato in ballo anche l’omicidio del fratello Piersanti: “Dovremmo fargli fare la fine del pezzo di merda del fratello”, mentre Eliodora Zanrosso commenta”Ti hanno ammazzato il fratello cazzo… Non ti basta?”. Qui l’articolo completo.

In questo articolo abbiamo spiegato chi è Piersanti Mattarella.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI