Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Caso Diciotti, 41 migranti chiedono il risarcimento danni a Salvini e Conte

Di Laura Melissari
Pubblicato il 21 Feb. 2019 alle 12:27
0
Immagine di copertina

Quarantuno migranti che erano a bordo della nave Diciotti che ad agosto 2018 è stata ferma per 5 giorni al porto di Catania senza poter sbarcare, hanno chiesto il risarcimento danni al premier Conte e a Matteo Salvini. I migranti, che hanno fatto ricorso d’urgenza al tribunale civile di Roma, sono stati seguiti da uno studio legale romano.

Il risarcimento danni per privazione della libertà personale si aggira tra i 42 e i 71mila euro.

In questo articolo abbiamo ricostruito nel dettaglio la vicenda della nave Diciotti.

Proprio nella giornata di ieri, la procura di Catania aveva chiesto l’archiviazione per Conte, Di Maio e Toninelli, che si erano autodenunciati per il caso Diciotti, sostenendo che la decisione di Salvini di bloccare lo sbarco era in realtà una decisione del governo.

Non è chiaro in quale consiglio dei ministri sia stata presa questa decisione. Il ministro Bonafede non ha saputo rispondere a questa domanda che gli era stata rivolta a Otto e Mezzo da Lilli Gruber e Gianrico Carofiglio.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.