Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

“Amava le moto da corsa”: il dramma di Pasquale, il 14enne morto a Roma a causa del forte vento

Il ragazzo stava aiutando il genitore a riparare una tettoria a Capena, nella provincia romana, quando una forte raffica ha provocato la tragedia

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 25 Feb. 2019 alle 13:26 Aggiornato il 25 Feb. 2019 alle 13:31
0
Immagine di copertina

14ENNE MORTO ROMA CHI ERA – Il padre non si dà pace e un’intera città è sotto shock per la tragedia. La storia di Pasquale Persia, il 14enne di Capena, comune in provincia di Roma, morto sabato 23 febbraio 2019 mentre stava aiutando il genitore a riparare il tetto di un magazzino rovinato dal forte vento, ha sconvolto tutta Italia.

Pasquale è stata la quarta vittima di una giornata disastrosa per la Capitale, messa in ginocchio da un’ondata di freddo con fortissime raffiche di vento. In tutto sono 4 le vittime del maltempo nel Lazio: due uomini nel frusinate, travolti dal crollo di un muro; una donna a Guidonia, colpita da un albero caduto sulla sua auto, e il 14enne di Capena.

LEGGI ANCHE: Le foto e i video dei danni causati dal vento a Roma

La famiglia del piccolo Pasquale è sconvolta dall’accaduto. Intervistata da Repubblica, la zia Cristina ha raccontato qualcosa in più sul giovane, che frequentava il primo anno del liceo scientifico a Capena e che a maggio avrebbe compiuto 15 anni: “Pasquale era un ragazzo speciale – ha detto – ancora non riusciamo a credere che sia morto così”.

Il 14enne era molto legato al padre e lo aiutava spesso nei lavoretti di manutenzione.

14enne morto Roma chi era | La passione per le moto

La famiglia Persia ha un’azienda di legnami. Nel terreno che ospita l’azienda, c’è anche la villetta in cui Pasquale viveva con i genitori e la sorellina di 10 anni, cui era legatissimo.

“Non sappiamo come dirlo alla piccola – ha raccontato la signora Cristina – che il suo fratellone non c’è più. Nessuno di noi ha avuto la forza per dirglielo, l’abbiamo allontanata da casa perché siamo distrutti”.

Come tanti ragazzi della sua età, Pasquale Persia aveva la passione per i videogiochi e la tecnologia in generale. Ma a fargli battere il cuore erano soprattutto le moto da corsa, al punto che ne aveva chiesta una per il suo 15esimo compleanno, a maggio. “Era felice e impaziente”, ha rivelato la zia.

14enne morto Roma chi era | La ricostruzione dell’accaduto

Secondo le prime ricostruzioni, l’incidente che ha coinvolto Pasquale e il padre Gabriele è avvenuto sabato 23 febbraio attorno alle 18. A causa del forte vento l’uomo – che stava riparando il tetto del magazzino – è caduto da un’altezza di sei metri, travolgendo anche il figlio.

Ma la zia offre una nuova versione. Secondo la donna, infatti, la caduta del padre non ha provocato la morte di Pasquale: anche il 14enne infatti sarebbe salito sulla scala per porgere degli attrezzi al genitore, precipitando poi da circa otto metri.

“Gabriele ha cercato subito di aiutare il figlio – ha spiegato la zia – e insieme a lui c’erano anche altri dipendenti. Poi in pochi minuti sono arrivati i soccorsi, ma Pasquale non rispondeva già più”.

I carabinieri di Monterotondo, che stanno indagando sull’accaduto, hanno disposto l’autopsia sul corpo del ragazzo, per ricostruire al meglio la dinamica della sua morte.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.