Covid ultime 24h
casi +21.052
deceduti +662
tamponi +194.984
terapie intensive -50

“George Clooney e Amal separati in casa: sono entrati in un giro di scambisti”

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 28 Giu. 2020 alle 10:48 Aggiornato il 28 Giu. 2020 alle 18:44
221
Immagine di copertina

George Clooney e Amal Alamuddin : nuove indiscrezioni sulla crisi di coppia

George Clooney e Amal Alamuddin separati in casa? A lanciare la nuova “bomba” del gossip made in Holllywood è la rivista americana National Enquirer, secondo cui la coppia non solo sarebbe ormai “separata in casa”, ma entrata anche in un “giro degli scambisti”, proprio per ridare un po’ di verve al legame, che sembra perdere pezzi dopo sei anni di matrimonio. Gli amici più stretti le definiscono fake news. Ma le voci della crisi continuano a rimbalzare, soprattutto sulla rivista scandalistica, che è solita pubblicare scoop sulle star di Hollywood. E alcuni paventano addirittura l’ipotesi di un divorzio.

Il divo e la celebre avvocatessa per i diritti umani sono genitori di due gemelli di tre anni, Ella e Alexander. “George Clooney dà ordini ed è sempre nervoso. È stressato perché ha dovuto lavorare più a lungo del previsto al cast del suo prossimo film. E tutto questo lo sta portando ad avere dei modi di fare veramente odiosi. Una situazione che, da quando è iniziata la produzione, è peggiorata”, scriveva sull’attore il tabloid statunitense International Business Times lo scorso 20 giugno, parlando della sua ultima fatica, il film Good Morning, Midnight, di cui è anche regista, produttore e sceneggiatore, e che avrebbe stressato Clooney. Con conseguenze anche sul rapporto con la moglie.

Leggi anche: 1. George Clooney e la moglie Amal sono in crisi (per colpa di lui) 2. L’appassionata dichiarazione d’amore di Amal Clooney al marito George 3. Vinci una cena a casa Clooney: l’invito di George e Amal è per beneficenza

221
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.