Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Ema Stokholma racconta il suo difficile passato con una madre violenta

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 13 Feb. 2020 alle 14:59 Aggiornato il 13 Feb. 2020 alle 15:20
489
Immagine di copertina
Ema Stokholma

Ema Stokholma e la madre violenta che “la picchia, la insulta, le fa male sia nel corpo che nell’anima”

“Oggi mi sento più leggera perché per la prima volta ho parlato della mia storia, quella vera“. Così Ema Stokholma su Instagram parlando del suo libro titolato “Per il mio bene”.

“Non ho scritto questo libro per me, ma per abbattere un tabù che ci limita nel aiutare davvero i bambini che subiscono violenze. Non è perché ci sembra assurdo che non succede. È stato un onore per me sentire Daria Bignardi leggere parti del mio libro ieri L’Assedio“.

La conduttrice radiofonica e televisiva, modella e disc jockey Ema Stokholma con Gigi e Ross ha condotto il Prima Festival di Sanremo 2020 per tutte e cinque le serate. Il suo vero nome è Moerwenn Moguerou ed è stata ospite de L’Assedio ieri sera, mercoledì 12 febbraio.

Il mio nome è difficilissimo e con un sacco di “r”, un guaio per la mia erre moscia”, ha raccontato Ema spiegando il perché del suo nome d’arte, ispirato tra l’altro dalla canzone di Rino Gaetano, Stoccolma, “Quando ho voluto iniziare a lavorare in discoteca avevo bisogno di un nome d’arte che suonasse bene e che la gente potesse ricordare facilmente”.

Nel suo libro “Per il mio bene” Ema racconta anche di una madre violenta che “la picchia, la insulta, le fa male sia nel corpo che nell’anima”. Il libro inizia con una scena. Ema ha 4 anni. La madre si volta e le dà un pugno. “Mia madre mi picchiava da sempre, non ricordo mia madre che mi abbraccia”. Lì non era mai successo. La macchina per Ema era un luogo protetto. E invece anche lì la madre la picchiò e le tirò un pugno. Davanti al fratellino di 7 anni.

Ema Stokholma è nata a Marsiglia il 9 dicembre 1983, è scappata di casa a 15 anni per cercare un po’ di pace e serenità. Arriva a Parigi. E poi in Italia nel 2000 spinta dalla sua passione per la musica.

Diventa una dj apprezzata e arriva in tv. Nel 2013 Ema conduce l’aftershow degli MTV Italian Awards e partecipa con l’amica Andrea Delogu ai programmi Jump! Stasera mi tuffo di Canale 5 e Aggratis! di Rai 2.

Diventa poi conduttrice radiofonica su Rai Radio 2 nel programma Back2Back e nel 2017 vince il reality show Pechino Express in coppia con Valentina Pegorer.

L’infanzia e il suo passato sono il centro del suo libro autobiografico: “per la prima volta Ema Stokholma racconta il suo passato, il tempo in cui il suo nome era ancora Morwenn Moguerou”. Nel libro Ema parla anche del fratello con il quale ha condiviso un passato difficile.

Leggi anche:

Bacio con Achille Lauro, la moglie del chitarrista Boss Doms risponde alle critiche: “Gli schemi sono solo nelle menti di chi se li prefissa”

489
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.