Me

“Chiudere i porti? È politica ‘acchiappa-like'”: Elio Germano si scaglia contro il governo

Di Beatrice Tomasini
Pubblicato il 24 Mag. 2019 alle 15:13 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:42
Immagine di copertina
Elio Germano Salvini Di Maio

Elio Germano governo – Elio Germano, tra gli attori più apprezzati in Italia, non ha mai nascosto il suo impegno politico. Alla Mostra del Cinema di Venezia, edizione 2014, si presentò con il pugno alzato.

Una passione che ha ispirato anche il suo ultimo spettacolo teatrale, Segnale d’allarme – La mia battaglia, che oggi e domenica presenterà in versione ‘realtà virtuale’ alla decima edizione del Wired Next Fest di Milano, kermesse di tecnologia e innovazione.

In una lunga intervista a “Vanity Fair“, l’attore e regista romano ha parlato delle sue opinioni e di cosa pensa dell’attuale governo giallo-verde.

“Faccio un mestiere che dà molta visibilità e, solo per questo, vengo fermato per strada con dichiarazioni tipo ‘sei un grande’ o ‘dovresti candidarti in politica’. Questi episodi mi fanno preoccupare […] perché l’Italia è malata di leaderismo: siamo alla costante ricerca di un eroe a cui credere ciecamente.

Se qualcuno ci piace, appoggiamo ogni sua posizione in maniera acritica. Rinunciamo a pensare”.

Germano ha anche toccato il tema caldo delle periferie dopo i recenti episodi di cronaca: “Ora in periferia non c’è pericolo. Al massimo c’è disagio culturale. Ma mi fanno più paura i piani alti”.

Sul tema della chiusura dei porti e dei negozi di cannabis legale, l’attore ha risposto così: “Si tratta di manovre che non si prefiggono di risolvere problemi reali, ma di raccogliere tanti ‘mi piace'”.

Per il 39enne romano fare politica non significa solo mettere una croce sulla scheda elettorale ma richiede maggiore impegno nella vita di tutti i giorni. “La vera politica si fa prendendo posizione: sul proprio posto di lavoro, nella propria città, interessandosi al bene comune”, ha spiegato Germano.

Torre Maura, la borgata di Roma protagonista delle proteste anti rom

Perché Salvini vuole chiudere i negozi di cannabis light?

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Matteo Salvini: “Nel 2019 meno sbarchi, sono l’avversario di chi rimpiange i porti aperti”

“Buscetta? Non è un eroe ma un ignorante coraggioso”: Favino racconta il film sul pentito di Mafia