Covid ultime 24h
casi +20.765
deceduti +207
tamponi +271.336
terapie intensive +34

Bacio tra Donald Trump e Xi Jinping: il murale per i diritti Lgbt a Milano

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 1 Lug. 2019 alle 17:44 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:23
0
Immagine di copertina
Il murale di Tvboy a Milano

Donald Trump Xi Jinping murales – L’artista di strada Tvboy colpisce ancora.

In occasione del gay pride di sabato 29 giugno 2019, l’attivista siciliano ha tappezzato i muri di Milano con i suoi murales.

Se poche ore prima della parata meneghina per i diritti Lgbt è apparso su un muro il disegno di Kate Middleton e Meghan Markle che si scambiaano un tenero bacio, durante la giornata dell’evento ne è spuntato uno nuovo.

Il motivo era lo stesso, ma i soggetti diversi: Donald Trump e Xi Jinping.

Nel murale, i leader delle due potenze mondiali si baciavano in perfetto stile di Tvboy, e mentre si stringono portano in mano due smart phone. 

Ma, a differenza di quello che ci si potrebbe aspettare, Xi Jinping affera un I Phone mentre Trump ha in mano un cellulare targato Huawei, il brand che il presidente Usa detesta nella realtà. 

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Da qui il titolo dell’opera “Smart Love“.

Nella descrizione dell’opera su Instagram, l’artista scrive.

“Pausa di riflessone?  In quest’opera a baciarsi sono Donald Trump e Xi Jinping. I leaders di Usa e Cina, il cui incontro è previsto proprio oggi Sabato 29 Giugno in Giappone, nell’opera decidono finalmente di deporre le armi tecnologiche, scambiandosi metaforicamente i rispettivi cellulari e di abbracciare una soluzione che ponga fine ai conflitti commerciali che hanno riguardato le due super potenze”.

Donald Trump Xi Jinping murales | Il post di Tvboy su Instagram

Donald Trump Xi Jinping murales

Bacio tra Kate Middleton e Meghan Markle: il murale per i diritti Lgbt a Milano

“La dittatura del selfie” di Salvini: la nuova opera di Tvboy prende di mira il vicepremier

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.