Chiara Ferragni a Palazzo Barberini, la provocazione del museo: “Nuove polemiche?”

Di Marco Nepi
Pubblicato il 2 Set. 2020 alle 10:30 Aggiornato il 2 Set. 2020 alle 10:33
10
Immagine di copertina

Chiara Ferragni visita il Palazzo Barberini, la provocazione: “Si scateneranno nuove polemiche?”

Chiara Ferragni non perde occasione di visitare gallerie e musei durante le sue vacanze e non ha potuto certo resistere al fascino del Palazzo Barberini durante il suo soggiorno a Roma. L’influencer ha deciso di ritagliarsi uno spazio personale con il marito Fedez per festeggiare insieme due anni di matrimonio. Ma, prima della grande serata romantica, marito e moglie hanno effettuato una visita presso il Palazzo Barberini. La pagina Facebook del museo ha colto la palla al balzo lanciando una provocazione al popolo del web. Di fatto, si legge: “Si scateneranno le polemiche? Lei è Chiara Ferragni e ha scelto di visitare Palazzo Barberini per scoprire uno dei più importanti musei romani. E voi quando verrete a scoprire le nostre meraviglie?”

Per cogliere la provocazione, basterebbe ricordare quello che è accaduto tempo fa durante la visita alla Galleria degli Uffizi, per la quale Chiara Ferragni è stata brutalmente criticata sui social (e non solo). Questa volta, però, i commenti dal web sembrano essere positivi. C’è chi scrive: “La sua visita porterà sicuramente nuovi visitatori alle Gallerie. Mi pare un fatto molto positivo” e chi ancora sottolinea: “Perché mai polemiche? La signora Ferragni è un privato cittadino che ha tutto il diritto di visitare, come chiunque, uno dei musei più importanti di Roma e d’Italia… è sufficiente dare a ciò il non risalto che merita, tutto qui!”.

Leggi anche:

1. Il direttore degli Uffizi risponde alle polemiche su Chiara Ferragni / 2. No, il problema non è Chiara Ferragni ma la promozione del turismo in Italia / 3. “Divinità contemporanea”: la Galleria degli Uffizi paragona Chiara Ferragni alla Venere di Botticelli. Scoppia la polemica

10
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.