Me
HomeEsteri

Ursula Von der Leyen annuncia le dimissioni dal ruolo di ministra della Difesa: l’ultima mossa prima del voto di domani

Di Madi Ferrucci
Pubblicato il 15 Lug. 2019 alle 20:17 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 00:41
Immagine di copertina

Von der Leyen dimissioni – Ursula von der Leyen ha annunciato le dimissioni dall’incarico di ministra della Difesa. Domani, 16 luglio, gli eurodeputati voteranno la sua nomina alla presidenza della Commissione europea.

“Domani vorrei ottenere la fiducia del Parlamento europeo. Indipendentemente dal risultato mercoledì 17 luglio darò le mie dimissioni, per poter mettere tutte le mie forze al servizio dell’Europa” annuncia la politica della CDU con un tweet. Al momento non è ancora chiaro chi la sostituirà nel ruolo di ministra della Difesa.

La cancelliera Angela Merkel, ritenuta molto vicina alla ministra, ha commentato così la decisione di Von der Leyen: “Questa scelta rende chiaro che la ministra si sta preparando ad una nuova tappa della sua vita”.

Non è detto che alla votazione di domani Von der Leyen riceva la maggioranza. Il no dei Verdi alla sua nomina è stato annunciato dall’eurodeputata Ska Keller il 10 luglio con un tweet. Anche il sì dei liberali e dei socialisti è ancora incerto.

Proprio per venire incontro alle richieste dei Socialisti e dei Verdi Von der Leyen il 10 luglio al termine della riunione con i presidenti dei gruppi politici del Parlamento aveva indicato tra i suoi principali obiettivi il “salario minimo” e “i nuovi sforzi sul cambiamento climatico”.

“La gente – aveva dichiarato la ministra tedesca – ha paura, speranze sogni e aspirazioni e quello che l’Europa può provvedere a dare loro è lavoro, prospettive, stabilità e sicurezza e sono convinta che l’Europa possa dare questo. In ogni paese il lavoro deve dare di che vivere e per questo combatterò per avere il salario minimo in ogni paese”.

L’accordo sulla sua nomina è stato raggiunto il 2 luglio in sede di Consiglio Europeo. Domani il suo nome dovrà essere confermato anche dal parlamento europeo.

La promessa di Ursula von der Leyen: “Salario minimo in ogni Paese Ue”

Chi è Ursula von der Leyen, nuovo presidente della Commissione europea