Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:52
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Stati Uniti: le proteste anti-lockdown hanno favorito la diffusione del Coronavirus nel Paese

Immagine di copertina

Attraverso la geolocalizzazione degli smartphone dei manifestanti si è scoperto che molti di loro hanno attraversato il Paese in lungo e in largo, portando il virus in aree prima di allora solo marginalmente colpite

Usa: le proteste anti lockdown hanno favorito la diffusione del Coronavirus

Le proteste anti lockdown negli Usa hanno favorito la diffusione del Coronavirus: a rivelarlo sono i dati dei cellulari degli stessi manifestanti. Secondo quanto svelato dal The Guardian, infatti, tra aprile e maggio diverse persone hanno protestato contro le misure restrittive adottate dal governo per contenere l’epidemia di Covid-19 violando il lockdown e viaggiando da uno Stato all’altro, portando, di fatto, il virus anche in quelle zone che prima di allora erano state marginalmente colpite. A fornire i dati al quotidiano britannico è stato il Committee for Protect Medicare. Attraverso le geolocalizzazione presente in ogni apparecchio, sono stati ricostruiti, in forma anonima, i movimenti dei contestatori nei cinque Stati dove si sono svolte le proteste tra aprile e maggio: Michigan, Wisconsin, Illinois, Colorado e Florida.

Coronavirus, Trump: assumo l’Idrossiclorochina da 2 settimane

Attraverso questo monitoraggio è stato dimostrato che i contestatori, i quali spesso si sono ritrovati l’uno al fianco dell’altro senza rispettare la distanza minima di sicurezza, i quali il 30 aprile scorso avevano partecipato a una manifestazione a Lansing, nel Michigan, sono poi tornati in diverse parti del Paese, da Detroit a città remote nel nord dello Stato. Un’altra protesta, tenutasi a Denver, in Colorado, il 19 aprile scorso, ha visto diversi contestatori viaggiare attraverso gli stati confinanti, quali Wyoming, Nebraska, Oklahoma, New Mexico e Utah. In Florida, il 18 aprile scorso, i manifestanti sono tornati in tutte le zone della Penisola, arrivando anche al confine con la Georgia.

Secondo gli esperti, la violazione del lockdown potrebbe portare a una nuova ondata di Coronavirus. Alla fine di aprile, nella Carolina del Nord, uno dei manifestanti è risultato positivo al Covid-19, dichiarando la sua intenzione di partecipare comunque alle manifestazioni che si sarebbero state successivamente. Interpellato sull’argomento, il dottor Rob Davidson ha affermato: “Il comportamento che stiamo assistendo alle proteste comporta un alto rischio di infezione. Possiamo vedere che i manifestanti stanno passando da un evento altamente concentrato e si stanno quindi disperdendo ampiamente”. Il medico, che ha sottolineato quanto questi eventi possano essere epidemiologicamente significativi, ha criticato il presidente Usa Donald Trump per aver in qualche modo fomentato le proteste anti lockdown.

Leggi anche: 1. Coronavirus, Trump vuole salvare l’economia. E riapre contro il parere degli scienziati / 2. L’espressione della dottoressa Birx alla proposta di Trump di curare il Coronavirus con iniezioni di disinfettante | VIDEO / 3. Trump: “Iniezioni di candeggina, disinfettante e caldo per uccidere il Coronavirus”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Lumache giganti invadono il Sud della Florida: una città in quarantena
Esteri / Burkina Faso, strage di cristiani in un villaggio. Ci sono almeno 22 morti
Esteri / Chi è Robert Crimo, il rapper arrestato per la sparatoria del 4 luglio in Illinois
Ti potrebbe interessare
Esteri / Lumache giganti invadono il Sud della Florida: una città in quarantena
Esteri / Burkina Faso, strage di cristiani in un villaggio. Ci sono almeno 22 morti
Esteri / Chi è Robert Crimo, il rapper arrestato per la sparatoria del 4 luglio in Illinois
Esteri / Guerra in Ucraina. Nato: Stoltenberg, avviata ratifica adesione Svezia-Finlandia
Esteri / Usa, sparatoria alla parata del 4 luglio nell’area di Chicago: “almeno 5 morti e 16 feriti”
Esteri / Ricky Martin accusato di violenza domestica nei confronti dell’ex
Esteri / Usa, 25enne afroamericano ucciso con 60 colpi di pistola dalla polizia durante in inseguimento: il video
Esteri / Anticipazione TPI – Il razzismo verso afroamericani e minoranze negli Usa raccontato da “Il fattore umano”
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "Occidente non permette la pace”. Kiev: “Negoziati solo dopo cessate il fuoco”
Esteri / Usa, in Texas torna in vigore una legge del 1925 che vieta l’aborto e lo punisce col carcere