Cina, mangia due anguille vive per combattere la stitichezza: uomo ricoverato in gravi condizioni

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 19 Gen. 2020 alle 16:45 Aggiornato il 19 Gen. 2020 alle 16:45
375
Immagine di copertina

Cina, mangia due anguille vive per combattere la stitichezza: uomo ricoverato in gravi condizioni

Un operaio di 51 anni ha rischiato di morire dopo aver ingoiato due anguille vive. È successo in Cina. L’uomo avrebbe deciso di consumare questo insolito “pasto” perché stitico, quindi con l’obiettivo di riuscire a liberarsi da una situazione di costipazione. Secondo quanto riferisce la tv dello Jiangsu, la quale è stata citata a sua volta dal Daily Mail, i due pesci, di per sé “molto spessi”, una volta ingeriti hanno iniziato a nutrirsi del colon del 51enne. Le sue condizioni, al momento dell’arrivo in ospedale, sono infatti apparse subito molto gravi.

In Cina mangiare delle anguille vive è un vecchio rimedio popolare considerato davvero utile per riattivare l’intestino, ma in questo caso non si sono stati benefici per l’uomo, ma anzi. I medici hanno dovuto sottoporre l’operaio ad un intervento d’urgenza al fine di rimuovere le anguille che gli avevano causato un buco di due centimetri di larghezza al colon sigmoideo. Fortunatamente l’operazione è riuscita senza complicazione e l’uomo è stato dimesso dopo qualche giorno di ricovero.

Mangia una testa di maiale cruda per protesta durante una manifestazione vegana: “La vostra dieta è disumana verso l’uomo!” | VIDEO

Incontra un ragazzo su Grindr, poi lo fa a pezzi e ne mangia parti del corpo

Mangia una lucertola per una scommessa: padre di famiglia muore di salmonella

Un uomo fa il bagno in un parco acquatico e contrae un’ameba che gli mangia il cervello

Mangiano due scoiattoli crudi davanti a un mercato vegano in segno di protesta e la polizia li multa

Si morde troppo le unghie: uomo finisce in ospedale paralizzato e rischia di morire

375
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.