Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

Mangiano due scoiattoli crudi davanti a un mercato vegano in segno di protesta e la polizia li multa

I due si trovavano nel quartiere di Soho, a Londra, per sensibilizzare il pubblico sui rischi di non mangiare la carne

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 24 Lug. 2019 alle 09:45 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:45
8
Immagine di copertina

Due attivisti anti vegani mangiano scoiattoli crudi davanti a un mercato vegano nel quartiere di Soho, a Londra, e vengono multati dalla polizia. La piccola manifestazione è stata organizzata il 30 marzo scorso nel quartiere a sud est di Londra, e pochi giorni fa la polizia ha emesso il verdetto: i due uomini erano intenzionati a disgustare il pubblico.

Deonisy Khlebnikov, 22 anni, e Gatis Lagzdins, 29 anni, entrambi di Londra, sono stati ripresi mentre mordevano e masticavano scoiattoli, con la pelliccia ancora addoso, di fronte a un gazebo che vende cibo vegano.

Nel filmato, diffuso sul canale Youtube del gruppo, un genitore chiede loro di smettere perché suo figlio è sconvolto dalla scena disgustosa, ma Khlebnikov e Lagzdins continuano a mangiare gli scoiattoli crudi.

Il tribunale di Londra, che li ha processati, li ha ritenuti colpevoli di aver generato disagio e angoscia nelle persone che li osservavano.

Sul canale Youtube è possibile osservare l’intera scena, ripresa da un membro del gruppo di attivisti pro carnivori e da tutto il pubblico che assisteva incredulo.

Lagzdins apre lo scoiattolo morto e mangia alcune delle sue interiora, e mentre lo mangia dice a un passante “ha un buon profumo”, ma questo risponde “No, non ha un buon odore. Sicuramente no.”

A chi gli chiede perché debba essere crudo, Lagzdins dice: “Perdi i nutrienti cucinandoli”, e aggiunge di aver ordinato gli scoiattoli online.

Al collo, Lagzdins sembra indossare una corda a cui è appesa un’anatra morta spennata.

Nel filmato si assiste anche al momento in cui la polizia cerca di bloccarli, ma i due si oppongono alle forze dell’ordine rispondendo: “Questo è il nostro cibo, siamo liberi di mangiarlo come e quando vogliono”.

Così vengono portati via mentre gli altri membri del gruppo di attivisti continuano a urlare:”è assolutamente legale mangiare la carne!”.

Con la stravagante protesta, i due stavano cercando di sensibilizzare il pubblico sui rischi di non mangiare la carne, attraverso gli scoiattoli crudi.

“Ma scegliendo di farlo al di fuori di un banco alimentare vegano e continuando con il loro comportamento disgustoso e inutile nonostante le richieste di fermarsi, inclusa quella di un genitore di un figlio sconvolto, l’accusa è stata in grado di dimostrare che avevano pianificato tutto per causare angoscia e disgusto nel pubblico”, ha dichiarato un membro del servizio giudiziario della corona.

Il loro gesto, in effetti, è andato oltre la semplice provocazione, risultando raccapricciante e causando il disagio delle persone che mangiavano tranquillamente al mercato di Soho.

Per aver organizzato la bizzarra protesta anti vegana, Khlebnikov e Lagzdins hanno ricevuto una multa di 200 e 400 euro l’uno.

Non è la prima volta che la coppia organizza una protesta pro-carnivori: pochi giorni prima di quella di Londra, avevano mangiato pezzi di carne della testa di un maiale crudo per manifestare contro una riunione vegana a Brighton.

Durante la protesta avevano affermato che il veganismo “è crudeltà umana” e messo in dubbio il valore nutrizionale di una dieta vegana.

Sul loro canale Youtube è possibile visionare altri filmati dal titolo “vegano super stanco sta mostrando segni di demenza” oppure “tratta gli altri nel modo in cui non vuoi essere trattato”, il cui motto è: “la vita è tutta una questione di consumare l’energia degli altri”.

Mangia una lucertola per una scommessa: padre di famiglia muore di salmonella

8
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.