Immerge la figlia di 13 mesi nella vasca da bagno bollente e la uccide

L'episodio si è verificato in Arkansas: la temperature dell'acqua era pari a 67 gradi centigradi

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 9 Ott. 2019 alle 08:05 Aggiornato il 9 Ott. 2019 alle 08:07
40
Immagine di copertina

Uccide la figlia di 13 mesi nella vasca bollente

Un padre di 21 anni dell’Arkansas, Derek Shockley, immerge sua figlia di 13 mesi nella vasca da bagno, e la uccide: la pelle della piccola ha iniziato a staccarsi dal corpo.

Portata d’urgenza in ospedale, la bambina è morta nove giorni dopo a causa di uno shock settico, mentre il padre è stato condannato a 30 anni di carcere per omicidio di secondo grado.

In tribunale il padre ha affermato che stava semplicemente facendo il bagno a sua figlia, Germanii, quando la pelle ha iniziato a togliersi dal corpo mentre lui la asciugava.

I poliziotti, entrati in casa, hanno trovato l’acqua della vasca da bagno a una temperature di circa 67 gradi centigradi, mentre l’acqua del getto della doccia aveva una temperatura pari a 45 gradi.

La madre di Derek Shockley aveva chiesto a suo figlio quanto fosse calda l’acqua quando stava lavando la piccola, ma lui ha risposto “non molto”.

Il papà, però, non ha riportato nessuna ferita o ustione, il che fa pensare che la piccola potrebbe non essere morta a causa dell’acqua bollente, ma perché l’uomo l’ha schiacciata.

Derek non aveva la fedina penale pulita: prima dell’omicidio della figlia, era indagato per quello di un uomo e per aver picchiato la sorella durante una lite, a ottobre del 2018, secondo quanto riporta l’Arkansas Gazette.

Uccide il figlio di 5 anni con 76 pugnalate: “È il diavolo”. Il giudice lo assolve

40
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.