Covid ultime 24h
casi +13.571
deceduti +524
tamponi +279.762
terapie intensive -26

Sudafrica, donna incinta di 8 mesi accoltellata a morte e appesa a un albero

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 9 Giu. 2020 alle 18:28 Aggiornato il 9 Giu. 2020 alle 18:34
409
Immagine di copertina
Twitter

Tshegofatso Pule, una donna di 28 anni incinta di otto mesi, è stata ritrovata appesa a un albero in Sudafrica dopo essere stata uccisa a coltellate. La ragazza era scomparsa una settimana fa ed è stata ritrovata in una delle periferie di Johannesburg. La donna era a poche settimane dal parto e la notizia ha sconvolto il paese. Sul web si chiede giustizia per Tshegofatso e, secondo quanto riportato dai media locali, sarebbe stata aperta un’inchiesta per omicidio.

In Sudafrica tra il 2017 e il 2018 sono stati commessi 2930 femminicidi in un lasso di tempo pari a 12 mesi e il Paese sarebbe una media 6 volte superiore a quella mondiale. Secondo uno degli ultimi report del Medical Reserch of South Africa nel paese una donna subisce aggressioni sessuali ogni 36 secondi e un uomo ogni quattro commette un reato sessuale. Il paese è stato definito dal presidente Cyril Ramaphosa nel 2019: “Uno dei luoghi più pericolosi al mondo in cui essere donna”.

Leggi Anche: Uccise 3 donne ogni settimana in Italia: la tragica fotografia sui femminicidi nel 2018/ 2. Femminicidi, in Italia una donna è uccisa ogni 72 ore: “La coppia è l’ambito più a rischio” / 3. Deborah, Marianna, Immacolata: storie di donne vittima di femminicidio che nessuno ha salvato/4. Il femminicidio è un problema da uomini o no? (di Giulio Cavalli)/ 5. Dacia Maraini a TPI: “Una donna che legge libri fa paura, gli uomini non riescono a reggere la nostra libertà”/ 6. “Ha visto papà uccidere mamma con 33 coltellate e gettarla nel fiume”. Storia di Omar, orfano di femminicidio e abbandonato dallo Stato

409
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.