Coronavirus:
positivi 13.428
deceduti 34.938
guariti 194.273

Rivale di Bolsonaro prende il Covid, il figlio del presidente la insulta: “Colpisce anche i maiali”

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 19 Giu. 2020 alle 11:57 Aggiornato il 19 Giu. 2020 alle 16:55
915
Immagine di copertina

Eduardo Bolsonaro, figlio del presidente del Brasile Jair Bolsonaro e membro della Camera dei deputati del Brasile, ha insultato – senza mai nominarla – Joice Hasselmann, deputata federale un tempo sua alleata. La donna aveva rivelato la notte di mercoledì di aver contratto il Coronavirus e di aver un quarto dei polmoni compromessi. Il terzo figlio del presidente brasiliano has scritto su twitter: “Non sapevo che il coronavirus colpisse anche i maiali”. Secondo diverse testate brasiliane il commento era palesemente rivolto a Hasselmann.

Come riportato da Epoca, che fa parte del comparto news di “O Globo”, il figlio di Bolsonaro si sarebbe riferito alla rivale scrivendo “maiale” in quanto “di solito si riferisce a lei con il nome di Peppa Pig”, il celebre cartone per bambini. La pratica di insultare le persone per il proprio peso – che in Italia è conosciuta come Body Shaming – in Brasile si traduce in “Gordofobia”, letteralmente “paura del grasso”.

La situazione in Brasile è peggiorata drasticamente. Il Paese ha quasi un milione di conagiati – Oltre 900mila confermati – e 45mila vittime. Ieri i positivi erano stati 35mila nel giro di 24 ore. Bolsonaro ha minimizzato i danni, ingorando i consigli degli esperti e licenziando Luiz Henrique Mandetta, il suo primo ministro della salute. Poi ha espulso Nelson Twich, il suo sostituto, per non aver appoggiato l’uso della clorochina nel combattere il Virus. Infine ha sostituito Teich con un militare e non con un medico.

LEGGI ANCHE: 1. Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro smentisce il contagio: “Sono negativo al Coronavirus”/ 2. Coronavirus, i politici che diffondono più fake news: Salvini sul podio con Trump e Bolsonaro

915
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.