Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:37
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

È morto all’improvviso John Peter Sloan, l’insegnante di inglese più famoso d’Italia

Immagine di copertina
John Peter Sloan

È morto John Peter Sloan

È morto all’improvviso il famoso insegnante di inglese John Peter Sloan, aveva 51 anni. (Qui la sua storia) A dare la notizia della sua morte sono stati due colleghi del comico su Facebook. Si è trattata di una morte inaspettata, Sloan infatti non soffriva di particolari patologie ma gli sarebbe stata letale una grave crisi respiratoria.

John Peter Sloan è morto nella serata di ieri, 25 maggio 2020, a Menfi, in Sicilia, dove viveva dal 2016 e dove aveva deciso di aprire la ‘Sloan scuola di inglese’, luogo di apprendimento della lingua rivolto ai bambini, agli adulti e ai docenti.

 

 

Attore, comico e cantante John Peter Sloan in Italia si è guadagnato un enorme successo grazie al suo innovativo e divertente metodo d’insegnamento della lingua inglese.

 

John Peter Sloan morto

John Peter Sloan morto

Chi era John Peter Sloan

Padre irlandese e madre inglese John Peter Sloan lascia casa a Birmingham a soli 16 anni. Diventa presto un cantante e chitarrista a spasso per l’Europa. L’artista John Peter Sloan fonda una band rock, i The Max, dei quali è il frontman. Il gruppo si scioglie nel 2000, quando nasce Dhalissia, la figlia di Sloan.

Da quel momento si trasferisce in Italia dove si dedica all’insegnamento della lingua inglese e inventa il suo metodo innovativo e divertente che diventa presto un vero e proprio cult. Nel 2007 John Peter Sloan si esibisce a Zelig. Sul palco comico porta alcuni spettacoli educativi in lingua inglese. E’ subito un successo.

Ma John Peter Sloan non è soltanto un musicista, cantante e insegnante di inglese, è anche un attore, sceneggiatore e regista teatrale. Scrive spettacoli che lo vedono protagonista e regista, per studenti, stranieri che vivono in Italia o amanti della lingua inglese. Tra questi Culture Shock, An Englishman in Italy, Full Moon, spettacolo di dark comedy e Instant English. Interpreta inoltre il monologo in inglese Defending the Caveman di Rob Becker per il pubblico italiano. Scrive e interpreta il monologo I am not a Penguin, andato in scena nei maggiori teatri italiani.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Proteste in Iran, la denuncia dei medici: “Le donne vengono colpite al volto, al seno e ai genitali”
Esteri / L’Europa si appresta a varare le regole sull’idrogeno verde: ecco perché le lobby sono già in agitazione
Esteri / Libera la cestista statunitense Brittney Griner: scambio di prigionieri con la Russia
Ti potrebbe interessare
Esteri / Proteste in Iran, la denuncia dei medici: “Le donne vengono colpite al volto, al seno e ai genitali”
Esteri / L’Europa si appresta a varare le regole sull’idrogeno verde: ecco perché le lobby sono già in agitazione
Esteri / Libera la cestista statunitense Brittney Griner: scambio di prigionieri con la Russia
Esteri / Iran, primo manifestante giustiziato dall'inizio delle proteste
Esteri / Putin rilancia l’allarme nucleare e ammette: “L’operazione in Ucraina potrebbe essere lunga”
Esteri / Caos in Perù: il Parlamento destituisce Castillo dopo il tentativo di sciogliere l’assemblea. Il presidente arrestato
Esteri / Guerra in Ucraina, Putin: “La Russia è pronta a difendersi con ogni mezzo”. Cresce la minaccia nucleare
Esteri / Il Time sceglie Zelensky come “persona dell’anno” per il 2022
Economia / La Francia vieta i voli brevi: via libera dell’Ue, ma solo se c’è il treno. In Italia a rischio tre tratte
Esteri / Commissione Ue: “Riconoscere i diritti dei genitori gay in tutti i Paesi membri”