Covid ultime 24h
casi +23.225
deceduti +993
tamponi +226.729
terapie intensive -19

Elezioni Usa 2020, sfida Trump-Biden: i profili dei due candidati

Di Anna Ditta
Pubblicato il 2 Nov. 2020 alle 17:47 Aggiornato il 3 Nov. 2020 alle 00:59
0
Immagine di copertina
A destra Donald Trump e a sinistra Joe Biden

ELEZIONI USA 2020: I PROFILI DEI CANDIDATI – Il presidente repubblicano in carica contro l’ex vice di Obama: sono due volti noti negli Usa e nel mondo quelli che si sfideranno il 3 novembre nella corsa per le presidenziali Usa 2020. Donald Trump e Joe Biden correranno l’uno contro l’altro per quelle che sono state definite le elezioni più importanti della storia americana: un duello il cui risultato, a poche ore del voto, non appare per nulla scontato (qui la guida completa per le elezioni Usa 2020).

SEGUI LA NOTTE ELETTORALE CON LA MARATONA DI TPI LIVE SULLA PAGINA FACEBOOK E YOUTUBE

Ma qual è il profilo dei due candidati alla guida della Casa Bianca? I loro percorsi sono molto diversi, come emerge dalle loro biografie. Ecco sinteticamente qual è stato il loro percorso e la carriera politica.

QUI TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLE ELEZIONI USA 2020

Elezioni Usa 2020, i profili dei candidati: Joe Biden

Joseph Robinette Biden Jr, noto come Joe Biden, è stato vicepresidente degli Stati Uniti durante l’era Obama. Se venisse eletto, diventerebbe – con i suoi 78 anni – il presidente più anziano nella storia degli Stati Uniti.

Nato a Scranton, in Pennsylvania, da una modesta famiglia di origini irlandesi, Biden ha una formazione da avvocato e una lunga carriera politica alle spalle. Eletto a 28 anni nel Consiglio della sua Contea, l’anno successivo si candida per il Senato come rappresentante dello stato di Delaware.

La vita di Joe Biden è stata segnata da alcune tragedie familiari: nel 1972 ha perso la sua prima moglie e una figlia neonata in un incidente d’auto, mentre nel 2015 uno dei suoi figli, Beau, è morto di cancro al cervello.

Biden si è già candidato due volte per la presidenza Usa: nel 1988 è stato sconfitto alle primarie da Michael Dukakis, mentre nel 2008 fu superato da Hillary Clinton e Barack Obama, che successivamente lo indica come suo vice. Nel 2020 Biden è stato scelto come candidato democratico al termine delle primarie del partito, dove il candidato più a sinistra, il socialista Bernie Sanders, gli aveva dato filo da torcere.

Dopo essersi aggiudicato la nomination, Biden ha scelto come sua vice nella corsa alla Casa Bianca Kamala Harris, senatrice per lo stato della California a partire dal 2017 e prima donna, per di più asioamericana, a ricoprire la carica di procuratore generale della Stato (qui il profilo di Joe Biden firmato da Stefano Mentana, vicedirettore di TPI, dopo la sua vittoria alle primarie).

Durante la campagna elettorale per le elezioni presidenziali, Biden è stato al centro di uno scandalo riguardante la nomina di uno dei suoi figli, Hunter Biden, nel consiglio d’amministrazione della Burisma, compagnia ucraina del gas, avvenuta a maggio 2014. La nomina avvenne pochi mesi dopo la decisione di Obama di affidare al suo vice il compito di seguire la transizione politica in Ucraina, con il presidente Viktor Yanukovich costretto dalla “rivoluzione arancione” all’autoesilio in Crimea per evitare la guerra civile.

A settembre 2019 Trump avrebbe chiesto con una telefonata al presidente ucraino Volodymyr Zelensky di riaprire un’indagine sul figlio di Joe Biden, promettendo in cambio aiuti militari per 250 milioni di dollari. Proprio a causa dei suoi sforzi e di quelli di Giuliani per sollevare uno scandalo legato ai Biden e a Burisma, Trump lo scorso anno è stato messo sotto impeachment.

“Non ho mai parlato con mio figlio dei suoi affari all’estero”, aveva assicurato Biden. Ma a meno di un mese dalle elezioni presidenziali statunitensi il New York Post ha pubblicato delle mail di provenienza controversa che proverebbero un incontro tra Biden (all’epoca vice di Obama) e i dirigenti della società ucraina in cui era assunto il figlio.

Elezioni Usa 2020, i profili dei candidati: Donald Trump

Donald Trump, 74 anni, è il presidente in carica degli Stati Uniti d’America e aveva annunciato già da tempo la sua ricandidatura. Donald J. Trump è nato il 14 giugno 1946 a New York, nel Queens, da Fred Trump, imprenditore edile, e Mary MacLeod Trump, immigrata scozzese arrivata a Ellis Island a bordo di un transatlantico nel 1930.

Trump si è formato in ambienti militari fino al 1964, anno del diploma, poi è entrato alla Fordham University e successivamente alla Wharton School of Finance in Pennsylvania, dove si è laureato in economia nel 1968. In seguito, ha iniziato a lavorare  in ambito immobiliare per l’azienda di famiglia, diventando un vero e proprio tycoon. Ma la sua popolarità raggiunge un nuovo picco negli anni Duemila, quando diventa protagonista del reality show della NBC The Apprentice. Nel 2016 Donald Trump, candidato con il partito repubblicano, sconfigge a sorpresa Hillary Clinton alle elezioni presidenziali e dà il via al suo mandato.

Negli ultimi mesi Trump ha dovuto affrontare dalla Casa Bianca le proteste del movimento Black Lives Matter e la crisi dovuta alla pandemia di Covid-19, a cui lui stesso, insieme alla First Lady Melania, è risultato positivo. Senza dimenticare il processo per impeachment avviato nei suoi confronti, in seguito allo scoppio dello scandalo Ucraina, al termine del quale è stato, come previsto, assolto dalle accuse di abuso di potere e ostruzione ai lavori del Congresso. In caso di nuova vittoria, sarebbe riconfermato come suo vice Mike Pence.

SEGUI LA NOTTE ELETTORALE CON LA MARATONA DI TPI LIVE SULLA PAGINA FACEBOOK E YOUTUBE

Leggi anche: 1. Usa, il voto anticipato batte ogni record: più di 70 milioni di americani hanno già votato /2. Usa 2020, i sondaggi danno Biden davanti a Trump in 4 Stati chiave /3. Come il cospirazionismo può influenzare le elezioni Usa e perché il post voto può trasformarsi in un incubo

4. Chi sono i grandi elettori e come funziona il sistema elettorale/5. I sondaggi stato per stato: ecco le sfide decisive /6. Guida alle presidenziali Usa: i candidati, i programmi, il sistema elettorale, i sondaggi

ELEZIONI USA 2020: I REPORTAGE DI PIETRO GUASTAMACCHIA PER TPI DAGLI USA

  1. Viaggio nel Bronx: “Io, repubblicano italo-irlandese, voglio sconfiggere Ocasio-Cortez e il suo socialismo”
  2. “La polizia ci spara addosso, l’America capitalista ci sfrutta. Ora noi neri spacchiamo tutto”: reportage da Philadelphia
  3. Elezioni Usa, viaggio in Pennsylvania: “Qui ci si gioca tutto. Se Biden vince, sarà presidente”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.