Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:32
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Nella scatola nera dell’aereo Metrojet si sente il rumore di un’esplosione

Immagine di copertina

L’ha dichiarato il capo delle investigazioni egiziane Ayman al-Muqaddam in una conferenza sabato 7 novembre

Un forte rumore avrebbe concluso le registrazioni della scatola nera del volo Metrojet caduto nel Sinai lo scorso 31 ottobre. Lo dichiara il capo delle investigazioni egiziane, Ayman al-Muqaddam, in una conferenza tenutasi al Cairo, in Egitto.

Al-Muqaddam ha anche aggiunto che non è ancora stata identificata la fonte né la natura del rumore che si sente nell’ultimo secondo della registrazione, ma un’analisi per scoprire di che cosa si tratti è in corso.

Secondo il capo delle investigazioni non si può ancora affermare la causa dell’incidente che ha portato alla morte 224 persone la mattina di sabato 31 ottobre.

Il governo britannico e alcuni funzionari statunitensi suggeriscono che l’aereo sia caduto a causa dell’esplosione di una bomba a bordo, mentre Egitto e Russia lo smentiscono, affermando che la causa ancora non è stata trovata.

L’Isis ha più volte rivendicato l’attentato, ma senza fornire alcuna prova.

Mosca ha dichiarato, nella sera di sabato 7 novembre, che manderà 44 aerei a Sharm el-Sheikh per dare la possibilità a parte dei 78mila russi in vacanza nella località turistica egiziana di ritornare in patria.

La notizia segue la decisione della Russia di sospendere i voli per l’Egitto resa nota venerdì 6 novembre.

Leggi anche: Un po’ di chiarezza sull’aereo precipitato nel Sinai

Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”