Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Coronavirus, la proposta shock: “Infettare giovani volontari per accelerare col vaccino”

Immagine di copertina
Un'area Covid Credits: ANSA

“L’idea è quella di infettare volontari per accelerare la ricerca di un vaccino sicuro ed efficace contro Covid-19”: un gruppo di 125 scienziati, tra cui 15 premi Nobel, hanno rilanciato questo appello destinato a far discutere, convinti che si tratti di una strada opportuna contro il Coronavirus. In altre parole, si parla di esporre al Covid-19 un gruppo di volontari che hanno prima ricevuto un vaccino sperimentale, per vedere se offre una protezione contro l’infezione.

In una lettera aperta al capo dei National Institutes of Health degli Stati Uniti, Francis Collins, il gruppo afferma che i cosiddetti “trial challenge” potrebbero accelerare lo sviluppo del vaccino contro Covid-19. Un approccio ardito dal punto di vista etico, che però secondo il direttore del programma vaccinale Covid-19 dell’Università di Oxford, dovrebbe essere “fattibile”, come riferisce la Bbc online.

Attualmente sono 23 i candidati vaccini contro il Coronavirus protagonisti di studi clinici in tutto il mondo. L’unico modo per sapere se funzionano, è vedere se un numero sufficiente di volontari vaccinati ed esposti al coronavirus nella vita quotidiana non vengono infettati. Ciò però potrebbe richiedere anche molti mesi, dato che diversi studi sono stati condotti in Paesi in cui i tassi di infezione stanno diminuendo.

L’idea è che giovani volontari sani ricevano deliberatamente il coronavirus dopo il vaccino: secondo i ricercatori i rischi per la salute di questi volontari sarebbero bassi, ma i potenziali benefici per la società enormi. “Se i challenge trial possono accelerare in modo sicuro ed efficace il processo di sviluppo del vaccino – scrive il gruppo nella lettera – allora c’è un formidabile elemento a favore del loro uso, che richiederebbe una giustificazione etica molto convincente da superare”.

La lettera a sostegno di questo tipo di studi è stata firmata, tra gli altri, dai Nobel Mario Capecchi, del Department of Human Genetics, University of Utah School of Medicine, Carol Greider della Johns Hopkins University School of Medicine e Lou Ignarro, emerito dell’Ucla School of Medicine, ma anche da Adrian Hill, direttore del Jenner Institute dell’Università di Oxford, che possiede uno dei principali prototipi di vaccino contro il Coronavirus.

Leggi anche: 1. Coronavirus, gli anticorpi non proteggono da re-infezioni: l’ipotesi dei ricercatori italiani / 2. L’allarme dell’università di Yale: “Si può avere il Coronavirus e non guarire più” / 3. “Il vaccino c’è già e funziona”. L’Europa vuole distribuirlo senza sperimentazione

4. Coronavirus, secondo Zangrillo: “L’emergenza Covid è finita da due mesi” / 5. Vaia (Spallanzani), appello ai giovani: “Vi prego, non assembratevi. Età dei contagiati più bassa” / 6. Coronavirus, Zaia: “Isolato ceppo virus serbo, è più aggressivo”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI
Ti potrebbe interessare
Esteri / La provocazione di Putin: Edward Snowden diventa cittadino russo
Esteri / Gas, perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2: “Danni deliberati”
Esteri / Patrick Zaki, ipotesi prolungamento processo
Ti potrebbe interessare
Esteri / La provocazione di Putin: Edward Snowden diventa cittadino russo
Esteri / Gas, perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2: “Danni deliberati”
Esteri / Patrick Zaki, ipotesi prolungamento processo
Esteri / In fuga da Putin, le autorità della Finlandia: “Oltre 7mila russi entrati lunedì dalla frontiera”
Esteri / Medvedev: “La Russia ha il diritto di usare le armi nucleari se necessario, la Nato non interferirà”
Esteri / DART: la missione spaziale per deviare gli asteroidi che minacciano la Terra
Esteri / Cuba approva con un referendum il codice delle famiglie: le coppie omosessuali potranno sposarsi e adottare
Esteri / Russia, neonazista apre il fuoco in una scuola: almeno 13 morti, tra cui 7 bambini
Esteri / Trionfo Meloni, esultano Orban e Le Pen: “Vittoria meritata”. Premier Borne: “Vigileremo sul rispetto dei diritti umani”
Esteri / Iran: uccisa con 6 proiettili la 20enne Hadis Najafi mentre manifestava per Mahsa Amini