Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Coronavirus, ultime notizie. Trump esorta americani a indossare mascherina, l’azienda AstraZeneca: “Vaccino possibile da settembre”. Tornano a salire i contagi in Germania

Aggiornamenti in tempo reale dal mondo sull'epidemia da Covid-19

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 22 Lug. 2020 alle 07:16 Aggiornato il 22 Lug. 2020 alle 22:29
1
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – La pandemia di Coronavirus continua a causare vittime in tutto il mondo: secondo gli ultimi dati forniti dalla Reuters, le persone affette dal Covid-19 hanno raggiunto un totale di 15 milioni, mentre i morti sono oltre 616mila. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, mercoledì 21 luglio 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 22,00 – Oltre 15 mln contagi nel mondo. I morti 617 mila – I casi confermati di Covid-19 nel mondo hanno superato la soglia dei 15 milioni (15.000.424), secondo il conteggio della Johns Hopkins University, che registra un totale di 617.832 decessi. Gli Stati Uniti rimangono il primo Paese per numero di casi: 3.915.780, seguiti dal dal Brasile con 2.159.654 e dall’India con 1.193.078 contagiati.

Ore 15,15 – Usa: governo ordina vaccini anti-Covid da Pfizer e BioNTech – Il governo Usa ha siglato un accordo da 1,95 miliardi di dollari per ordinare un vaccino anti-Covid sviluppato congiuntamente dalla statunitense Pfizer e dalla tedesca BioNTech. Se il potenziale vaccino si dimostrerà sicuro ed efficace nella fase 3 dei test e riceverà l’autorizzazione, Pfizer potrà cominciare a distribuire le dosi del vaccino negli Stati Uniti sotto le direttive del governo. In base all’accordo, il dipartimento alla Sanità e quello alla Difesa degli Stati Uniti riceveranno 100 milioni di dosi del candidato vaccino BNT162, che il governo intende distribuire gratuitamente agli americani. L’intesa include anche l’opzione per gli Stati Uniti di acquistare ulteriori 500 milioni di dosi a patto che il vaccino venga approvato dalle autorità di regolamentazione. Nel prelistino le azioni di Pfizer salgono del 4,7 per cento e quelle di BioNTech del 6 per cento.

Ore 14,30 – Brasile, Bolsonaro resta ancora positivo dopo ulteriore test – Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, è ancora positivo al Covid-19: lo ha confermato l’ulteriore tampone cui si è sottoposto ieri dopo aver scoperto di aver contratto la malattia lo scorso 7 luglio. Il capo dello Stato aveva detto di sperare nella negatività del test, per poter tornare alla “normalità”. E’ quindi saltato anche il viaggio che aveva in programma di fare questo venerdì nel Piaui’, uno degli Stati del nord-est brasiliano.

Ore 12,30 – Germania, torna la paura: 454 nuovi contagi in 24 ore – Tornano a crescere in Germania i contagi da Coronavirus. Secondo il Robert Koch Institut, il centro epidemiologico nazionale, oggi si registrano 454 nuove infezioni da Coronavirus, portando il numero complessivo a 202.799. In crescita anche il fattore R, ossia l’indice di contagio, che secondo il Koch Institut, ha di nuovo superato, anche se di poco, l’1, a 1,04, il che significa che una persona con l’infezione da Covid-19 ne contagia in media un’altra.

Ore 11,45 – Superati i 15 milioni di casi nel mondo – Secondo un ultimo bilancio fornito dalla Reuters, i casi di Coronavirus nel mondo hanno superato quota 15 milioni. Il totale, infatti, è di 15.009.213, tre volte più del numero di influenze registrate ogni anno secondo i dati forniti dall’Organizzazione mondiale della Sanità. I decessi, invece, hanno superato i 616mila.

Ore 11,30 – Turchia: “Coronavirus arrivato da Italia” – Il Coronavirus in Turchia è arrivato dall’Italia. A dichiararlo è stato il vice ministro della Salute, Emine Alp Mese, relazionando al Parlamento sulla lotta al virus, specificando che il primo caso nel Paese, riscontrato lo scorso 11 marzo, riguardava un paziente giunto dall’Italia. Circostanza singolare dato che i voli diretti tra Italia e Turchia erano stati sospesi il 29 febbraio.

Ore 10,30 – AstraZeneca: vaccino possibile da settembre – Il colosso farmaceutico britannico AstraZeneca assicura che il vaccino contro il nuovo Coronavirus potrebbe essere pronto “in qualsiasi momento a partire da settembre” se gli studi clinici andranno bene. Lo ha dichiarato Mene Pangalos, vicepresidente esecutivo per la ricerca e lo sviluppo biofarmaceutici di AstraZeneca, al Comitato per la sorveglianza e le indagini della Commissione per l’energia e il commercio della Camera del congresso americano. Il vaccino, realizzato da AstraZeneca, è stato sviluppato dall’università di Oxford in collaborazione con l’azienda italiana Irbm.

Ore 9,50 – Pompeo nel Regno Unito: “Oms responsabile per morti britanniche” – Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha lanciato un duro attacco all’Organizzazione mondiale della Sanità durante un incontro privato a Londra, accusandola di essere “responsabile per le morti britanniche durante la pandemia”. Lo rende noto il Guardian, secondo cui Pompeo ha definito l’Oms “un’organizzazione politica non basata sulla scienza”.

Ore 8,45 – Colombia: a Bogotà lockdown esteso a 5 milioni di persone – La sindaca della capitale colombiana Bogotà, Claudia Lopez, ha annunciato l’estensione delle misure restrittive a cinque milioni di persone a causa dell’avanzamento dell’epidemia di Coronavirus e il rifiuto del governo di autorizzare una quarantena totale della capitale.

Ore 7,10 – Messico: superati i 40mila morti – I decessi per Coronavirus in Messico hanno superato quota 40mila. Lo rende noto la Johns Hopkins University, secondo cui il Paese ha finora registrato 40.400 morti per Covid-19. Il Messico è il quarto Paese al mondo per numero di decessi e il settimo per numero di contagi, che ammontano a 356.255.

Ore 7,05 – Trump esorta americani a indossare mascherina – Il presidente degli Stati Uniti ha esortato gli americani ad indossare la mascherina quando non è possibile attuare il distanziamento sociale. Lo ha detto durante la conferenza stampa per aggiornare sulla pandemia.

Ore 7,00 – Usa: la California supera i 400mila casi – La California ha superato i 400mila casi di Coronavirus stando al bilancio fornito dalla Reuters. Se fosse uno Stato indipendente, sarebbe quinta al mondo dopo Usa, Brasile, India e Russia. Lo Stato americano più popoloso ha raggiunti i 400.166 contagi e si prepara a superare il record segnato dallo Stato di New York (412.800), primo focolaio dell’epidemia di Covid-19. New York al momento viaggia su una media di 700 nuovi casi al giorno, la California 8.300.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Seconda ondata in Spagna: Barcellona limita accesso a spiagge – Le autorità di Barcellona hanno deciso di limitare l’accesso alle dieci spiagge della città. Si cerca di limitare in tutti i modi la diffusione del contagio. La capacità dell’arenile è stata ridotta del 15 per cento, in modo da passare da 38 mila a 32 mila persone. È stato escluso di chiudere le spiagge per “evitare l’esodo verso altri comuni”, con conseguente rischio di diffusione del Covid-19, ed è stato invece optato per il controllo dell’accesso per garantire le distanze ed evitare contagi.

Serbia, la denuncia di 300 medici: “Pandemia fuori controllo” – Oltre trecento medici hanno accusato il Governo serbo di aver perso il controllo sulla pandemia di Coronavirus per “politicizzare” la sua strategia durante la campagna per le recenti elezioni legislative, e chiedono la formazione di una nuova task force di professionisti per affrontare il Covid-19. In una lettera aperta al governo, i 331 firmatari medici hanno descritto la situazione epidemiologica del Paese una “catastrofe per la salute pubblica”, considerato che il numero di contagi e morti è aumentato sensibilmente nelle ultime settimane. Dopo aver giudicato “fallimentare” la politica attuata finora per fermare la diffusione del virus, i medici hanno chiesto che l’organismo governativo responsabile della gestione delle crisi venga sostituito da un team di esperti con “comprovate qualità professionali e morali” con la garanzia che non sarà politicizzato. “Le cause del fallimento dell’attuale organo di gestione delle crisi devono essere urgentemente chiarite”, si legge nella lettera pubblicata sul sito “Uniti contro Covid” e che è stata ripresa da vari media locali.

La Francia teme una nuova ondata: “Indice di contagio si è alzato” – L’indice contagio in Francia si è di nuovo portato a un livello maggiore di uno in tutto il Paese. A sintetizzare il quadro della situazione il presidente del comitato tecnico scientifico Jean-François Delfraissy. “Siamo su una linea di cresta piuttosto instabile – ha affermato martedì 21 luglio. I numeri non sono buoni, sono preoccupanti e mi riferisco a una serie di cluster particolarmente importanti in aree molto poco colpite, specialmente nella parte ovest del Paese”. “Nessuno degli indicatori è completamente rosso – ha continuato Delfraissy. Ci sono due alternative che accompagnano il fatto che la Francia possa rimanere su questa linea di cresta con difficoltà per le settimane a venire: essendo molto attenta a intervenire, usando i test, circondando i cluster in un modo molto massiccio o, al contrario, cadendo in qualcosa che assomiglierebbe di più alla Spagna, alla Catalogna”.

Coronavirus ultime notizieL’Oms mette in guardia: “Rischio emergenza Africa” – L’Oms mette in guardia sulla diffusione di Covid 19 in Africa. L’Organizzazione Internazionale per la Sanità ha avvertito che il numero di contagi in aumento in Sudafrica potrebbe essere un “precursore” della diffusione in altre parti del continente. Il Sudafrica ha 373 mila casi, circa la metà di quelli registrati nell’intero continente. “Purtroppo il Sudafrica può essere un precursore, può essere un avvertimento per ciò che accadrà”, ha dichiarato il capo delle emergenze dell’Oms, Michael Ryan. Mentre i numeri del Sudafrica sono di gran lunga i maggiori, nell’ultima settimana nel resto del continente sono aumentati “solo” del 30 per cento, ha spiegato Ryan: “In Kenya sono aumentati del 31 per cento, in Madagascar del 50 per cento, in Zambia del 57 per cento e in Namibia del 69 per cento”.

Leggi anche: 1. Come nasce un focolaio al ristorante: il caso di Savona (in due tavoli diversi) 2. Coronavirus, la proposta shock: “Infettare giovani volontari per accelerare col vaccino” / 3. “I raggi ultravioletti distruggono il Coronavirus in pochi secondi”: lo studio

/4. Coronavirus, la storia del “paziente 206”: il superuntore che ha contagiato oltre 1.000 persone nello Sri Lanka / 5. Coronavirus, il Guardian: “Così l’Europa ha ignorato l’Sos italiano a fine febbraio”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.