Coronavirus:
positivi 13.303
deceduti 34.945
guariti 194.579

Coronavirus, ultime notizie dal mondo. Oms: niente isolamento dopo 3 giorni senza sintomi. Speranza scrive al Cts

Aggiornamenti in tempo reale dal mondo sull'epidemia da Covid-19

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 21 Giu. 2020 alle 07:18 Aggiornato il 21 Giu. 2020 alle 19:09
11
Immagine di copertina
Credit: ANSA / CIRO FUSCO

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Sono circa 8,6 milioni i casi di Coronavirus registrati finora nel mondo, a fronte di oltre 460mila decessi. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, domenica 21 giugno 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 19,00 – Biden: Trump oltraggioso, nasconde fallimento su Coronavirus – Scontro negli Stati Uniti tra Donald Trump e Joe Biden. Il candidato presidenziale democratico ha definito “oltraggioso” il presidente per aver chiesto di rallentare i test del Coronavirus per contenere i numeri dei contagiati. La Casa Bianca ha spiegato che Trump, durante il comizio a Tulsa, Oklahoma, lo aveva detto “scherzando”. Biden ha prima scritto su Twitter: “Accelerare i test sul virus”. Poi, attraverso il suo staff, ha inviato un messaggio più duro verso l’aversario: “La sua è stata una delle ammissioni più gravi nella storia di un presidente: aver ordinato di ridurre i test per contenere artificialmente i dati del contagio e nascondere la gestione fallimentare di una delle crisi sanitarie più gravi di sempre”.

Ore 17,40 – Germania, 1.029 contagi in un impianto di lavorazione della carne – Sono 1.029 i dipendenti di un mattatoio in Germania risultati finora positivi al test del Coronavirus. Si tratta dell’impianto di lavorazione della carne Tönnies . A dare la notizia dei contagi ai media locali sono state le autorità del distretto di Gütersloh, nel Land del Nordreno-Vestfalia. La zona di Guetersloh è stata interessata da un picco di contagi presso l’impianto, che ha spinto le autorità locali a rimandare a casa i loro figli dalle scuole e dagli asili.

Ore 17,30 – Portogallo, positivi 16 dipendenti del Santuario di Fatima – Il Santuario di Fatima, in Portogallo, ha confermato che 16 dipendenti sono risultati positivi al Coronavirus nelle ultime ore. In un comunicato, l’istituzione religiosa ha spiegato che l’allarme è scattato dopo il contagio di un primo dipendente, che è stato isolato. Di 244 test su persone che in qualche modo sono entrate in contatto con il primo paziente, 16 sono risultati positivi. Tutti i positivi sono lavoratori interni del santuario, i membri del coro di Fatima, che, assicura la nota, non hanno avuto alcun contatto con i pellegrini. I pellegrinaggi a Fatima sono ripresi il 12 giugno dopo la sospensione dausata dall’emergenza sanitaria. Finora il Portogallo ha registrato 1.530 morti per Coronavirus e 39.133 casi totali.

Ore 16,45 – Regno Unito, altri 43 morti e 1.221 casi – Il Regno Unito registra il decesso di altre 43 persone contagiate dal Coronavirus, per un totale di 42.632 vittime. Il giorno precedente i morti erano stati 128. I casi accertati di contagio sono 304.331, compresi i 1.221 registrati nelle ultime 24 ore.

Ore 16,35 – Speranza al Cts: “Serve approfondimento sulle linee guida Oms” – In una lettera inviata al Comitato tecnico scientifico il ministro Roberto Speranza scrive: “Le nuove linee guida dell’Oms relative alla modalità di certificazione della guarigione segnano un cambiamento che può incidere significativamente sulle disposizioni finora adottate e vigenti nel nostro Paese. Chiedo di poter affrontare il delicato tema nel Cts, fermo restando il principio di massima precauzione che ci ha guidato finora”. Si attende un approfondimento che chiarisca come e se cambieranno i protocolli sanitari dell’emergenza Covid.

Ore 16,30 – Oms: niente isolamento con tre giorni senza sintomi – Cambiano le raccomandazioni dell’Oms per il rilascio dall’isolamento dei pazienti che hanno contratto l’infezione da nuovo Coronavirus. Le linee guida provvisorie dell’Organizzazione Mondiale della Sanità prevedono i tre giorni senza sintomi, inclusi febbre e problemi respiratori, come criterio sufficiente a escludere la trasmissione della malattia. Dunque, per interrompere la quarantena non servono più necessariamente due tamponi negativi a distanza di almeno 24 ore, oltre alla guarigione clinica.

Ore 16,15 – Anche dalla Spagna ok all’efficacia Tocilizumab off label – La Boe, acronimo di Official State Gazette, l’agenzia del farmaco spagnola, ha riconosciuto come farmaco essenziale per il trattamento del Coronavirus il Tocilizumab, utilizzato in processi anti-infiammatori come l’artrite reumatoide e per la prima volta sperimentato off label per fermare la tempesta citochinica da Covid-19 dall’oncologo dell’istituto tumori di Napoli ‘Pascale’ Paolo Ascierto. A confermarlo è il sito Publico.es. A convincere la Boe a promuovere il Tocilizumab, gli effetti significativi che il farmaco avrebbe avuto sui pazienti più gravi collegati a ventilatori meccanici o che hanno bisogno di ossigeno.

Ore 10,36 – Riprende il traffico stradale tra Francia e Spagna – Riaperta questa mattina la frontiera tra Francia e Spagna che era rimasta chiusa dal 14 marzo a causa della pandemia di coronavirus. Dopo quasi 100 giorni, centinaia di persone hanno varcato in auto il confine fin dalle prime ore della domenica, senza doversi sottoporre ad alcun controllo.

Ore 9,20 – Cina, 22 nuovi casi a Pechino, oltre due milioni di test. Pechino ha registrato 22 nuovi casi di Coronavirus, tra cui un’infermiera, dopo un test di massa in cui sono stati eseguiti più di due milioni e 300mila tamponi per contenere il nuovo focolaio. Le autorità cinesi hanno isolato interi quartieri della capitale, chiudendo scuole e limitando gli spostamenti, dopo che nell’area del mercato di Xinfadi è riemerso il virus, una settimana fa. In totale sono oltre 220 i contagiati. Ai 22 nuovi casi di Pechino se ne aggiungono altri quattro a livello nazionale, tre dei quali sono contagi domestici nella provincia dell’Hebei che confina con l’area della capitale.

Ore 8,15 – Israele, 294 nuovi casi; verso ripresa tracciamenti. In Israele si sono registrati 294 nuovi casi di Coronavirus in 24 ore, con il totale dei contagi ch è arrivato a quota 20.633, con 40 pazienti ricoverati in gravi condizioni. C’è stato anche un altro morto che porta il numero delle vittime nel Paese a 305, riferisce Haaretz. Anche i Territori palestinesi sono coinvolti nell’epidemia con 810 casi e due morti tra Cisgiordania e Gerusalemme Est e 72 contagi e una vittima nella Striscia di Gaza. Alla luce della ripresa dei casi coincisa con l’allentamento delle restrizioni, ha spiegato il quotidiano, il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, mediterebbe di chiedere al servizio segreto dello Shin Bet di riprendere a rintracciare i casi confermati e quelli sospetti.

Ore 7,15 – In Sudamerica oltre 2 milioni di casi, in Brasile 50mila morti. Il Brasile è vicino ai 50 mila morti per il Coronavirus, il Sudamerica ha superato i due milioni di contagi accertati. Lo riportano i dati forniti da Afp. Il totale dei casi di Covid-19 nel continente è di 2.007.621. In Brasile, il Paese più grande e più colpito, i casi confermati sono 1.067.579 e i morti 49.976.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI 

Usa: 6 addetti a comizio Trump a Tulsa positivi al Covid – Lo staff della campagna elettorale di Donald Trump ha confermato che sei membri del team che lavorava al comizio di Tulsa sono risultati positivi al coronavirus. Lo riferisce la Cnn. La notizia della positività era stata diffusa dalla Nbc. “Secondo i protocolli di sicurezza, lo staff della campagna è testato per Covid-19 prima degli eventi. Sei membri del team avanzato hanno dato esito positivo su centinaia di test eseguiti e sono state immediatamente implementate le procedure di quarantena”, ha detto Tim Murtaugh, direttore delle comunicazioni della campagna, e ha precisato che nessuno di loro nè chiunque sia stato in contatto immediato con loro sarà al comizio di oggi. “Come precedentemente annunciato, tutti i partecipanti al raduno vengono sottoposti a controlli di temperatura prima di passare attraverso la sicurezza, a quel punto vengono dati braccialetti, maschere e disinfettante per le mani”, ha specificato Murtaugh.

Pechino, contagiato anche bimbo di un anno – C’è anche un bambino di un anno tra i 22 casi di contagio da Coronavirus di oggi a Pechino, dove la settimana scorsa si è sviluppato un focolaio al mercato all’ingrosso di generi alimentari Xinfadi, nel distretto di Fengtai. Lo ha comunicato un funzionario della capitale cinese. Dall’11 giugno, quando si verificò il primo caso di contagio da Covid-19 collegato al mercato Xinfadi, sono 205 i casi di contagio registrati nella capitale cinese,

In India terzo record giornaliero, 14.516 nuovi casi – Notizie preoccupanti dall’India, dove continua la tendenza all’aumento dei contagi giornalieri da Coronavirus. Per il terzo giorno consecutivo, il numero dei nuovi casi verificati nel paese da 1,3 miliardi di abitanti è in crescita, pari oggi a 14.516. Il totale ha così superato i 395 mila, con quasi 13 mila decessi ufficialmente riconducibili al Covid-19 (375 nelle ultime 24 ore). Come riportano i media internazionali, i dati sono stati forniti dal ministero della Salute.

Coronavirus ultime notizie | Papa Francesco dona due respiratori all’Ecuador – Papa Francesco ha deciso di donare due respiratori all’Ecuador per contrastare la pandemia da Coronavirus. L’annuncio, come si legge sul sito della Conferenza episcopale del Paese, arriva dall’Ambasciata ecuadoregna presso la Santa Sede: “L’ambasciatore dell’Ecuador in Vaticano, José Luis Alvarez Palacio ha informato la Nunziatura Apostolica che i dispositivi hanno già lasciato il Vaticano e arriveranno nel Paese nei prossimi giorni”. Al momento, secondo i dati forniti dal ministero della Salute, in Ecuador i casi positivi di Covid-19 sono 47.322, mentre le vittime ammontano a 3.929.

Bolivia, morte di un paziente affetto da Coronavirus trasmessa in diretta tv: polemiche – Il canale della tv boliviana Pat ha deciso di trasmettere in diretta gli ultimi minuti della vita di un paziente affetto da Coronavirus, mentre i medici cercavano disperatamente di salvarlo. La scelta ha suscitato numerose polemiche nel Paese sudamericano e accuse all’emittente di fare “sensazionalismo”. Il programma si chiama No Lies. I produttori hanno risposto alle critiche hanno risposto spiegando di aver preso la decisione di mostrare le terribili immagini in polemica con le autorità per la loro negligenza nei confronti dei professionisti delle strutture sanitarie. Pat ha trasmesso per oltre mezz’ora l’agonia del paziente, un uomo non identificato, poi deceduto per arresto cardiorespiratorio, in un ospedale di Santa Cruz. (qui la notizia)

In Australia 25 nuovi casi nello stato di Victoria, tornano restrizioni – Lo stato australiano di Victoria ha reintrodotto le misure restrittive che erano state eliminate nelle scorse settimane, dopo un aumento dei contagi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore. Come spiega la stampa australiana, Daniel Andrews, premier dello stato del Sud la cui capitale è Melbourne, ha detto che limitare il numero delle persone che si possono riunire in uno stesso luogo è il solo modo per scongiurare il rischio di una nuova ondata di contagi.  Da domani si sarebbero potute riunire fino a 50 persone nei ristoranti e locali pubblici come biblioteche e musei, ma ora la misura è stata rinviata, mentre il numero dei partecipanti alle riunioni all’aperto fra amici e familiari è stato ridotto da 20 a 10.

In Cina 27 nuovi contagi di cui 22 a Pechino – La Cina conta 27 nuovi contagi da Covid-19 nella giornata di ieri, 22 dei quali nella capitale, Pechino, dove si è sviluppato un focolaio al mercato all’ingrosso di generi alimentari Xinfadi, nel distretto sud-occidentale di Fengtai. Dall’11 giugno scorso, quando è emerso il primo caso di contagio a Pechino dopo quasi due mesi a quota zero, sono 205 i casi di contagio confermati nella capitale cinese. Secondo l’ultimo aggiornamento della Commissione Nazionale per la Sanità, risultano anche quattro casi di contagio provenienti dall’estero e uno sviluppato localmente nella provincia dello Hebei, limitrofa a Pechino, mentre i nuovi casi asintomatici, conteggiati a parte rispetto al totale, sono sette. Dall’inizio dell’epidemia sono 83.352 i casi confermati di persone che hanno contratto il Coronavirus in Cina e il numero di morti rimane fermo a quota 4.634.

Leggi anche: 1. Mancata zona rossa, Crisanti sarà il super consulente della procura di Bergamo: “Ora voglio scoprire la verità” (di Francesca Nava e Veronica Di Benedetto Montaccini) / 2. Esclusivo TPI: Fontana e Gallera in centro a Roma senza mascherina. “Cancellate quelle foto” (di Selvaggia Lucarelli)

3. Nelle acque di scarico di Milano e Torino c’erano già tracce del Coronavirus a dicembre 2019: lo studio dell’Iss / 4.  I pronto soccorso in Sicilia? Da oggi li gestisce la Lombardia. Alla faccia del flop sul Covid / 5. Esclusivo: per un vuoto normativo il Governo ha “regalato” 1.800 euro di bonus ad arbitri volontari non professionisti

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

11
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.