Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

Coronavirus ultime notizie. A Wuhan test agli 11 milioni di abitanti in dieci giorni. Oms: “Potrebbe non scomparire mai, come l’Hiv”

Aggiornamenti in tempo reale dal mondo sull'epidemia da Covid-19

Di Antonio Scali
Pubblicato il 13 Mag. 2020 alle 06:20 Aggiornato il 13 Mag. 2020 alle 22:12
1
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Il Coronavirus nel mondo conta oltre 4,3 milioni di casi confermati di contagio, mentre le vittime sono oltre 291mila. In Germania continua la risalita di R0, ma soprattutto la situazione in Russia, con oltre 230mila casi. Intanto il Regno Unito ha stabilito la data della ripresa del campionato di calcio: il primo giugno. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Qui invece le informazioni sulle aperture della Fase 2 regione per regione. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, mercoledì 13 maggio 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 22,00 – Gran Bretagna, positivo al coronavirus sputa addosso a una bigliettaia – Un’addetta alle biglietterie della stazione ferroviaria di Victoria, a Londra, è morta in un modo terribile. La donna, Belly Mujinga, 47 anni, lo scorso 22 marzo è stata attaccata da un uomo, a suo dire, infettato da Covid 19 che all’improvviso, e senza alcun motivo apparente, ha sputato addosso a lei e ad almeno un altro collega. Belly si è ammalata di coronavirus proprio qualche giorno dopo e, a distanza di un paio di settimane, è morta in un ospedale della capitale britannica. Il premier britannico Boris Johnson si è detto scosso da questo tragico evento.

Ore 19,25 – Oms: “Coronavirus potrebbe non scomparire mai, come l’Hiv” – Il Coronavirus potrebbe non scomparire mai e potrebbe unirsi al mix di virus che uccidono le persone in tutto il mondo ogni anno. Lo ha dichiarato Mike Ryan, direttore esecutivo del Programma per le emergenze sanitarie dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). “Questo virus potrebbe diventare un altro virus endemico nelle nostre comunità e potrebbe non scomparire mai. L’Hiv non è scomparso”, ha spiegato Ryan. “Non sto confrontando le due malattie – ha precisato – ma penso che sia importante essere realistici. Non credo che nessuno possa prevedere quando o se questa malattia scomparirà”, ha aggiunto. Con un vaccino, “potremmo avere una possibilità di eliminare questo virus ma quel vaccino dovrà essere disponibile, dovrà essere altamente efficace, dovrà essere reso disponibile a tutti e dovremo usarlo” ha dichiarato il dirigente dell’Oms.

Ore 19,00 – Russia ferma modello ventilatori donati a Italia dopo 6 morti – L’autorità sanitaria russa ha ordinato di interrompere l’uso dei ventilatori Aventa-M, lo stesso modello di quelli donati all’Italia, perché legati a un incendio in una casa di cura che ha causato la morte di sei anziani. L’ente regolare della sanità, il Roszdravnadzor “ha interrotto l’uso sul territorio russo di ventilatori Aventa-M prodotti dal primo aprile 2020” da una fabbrica degli Urali, parte del conglomerato statale Rostec. Nei mesi scorsi erano stati spediti in Italia 150 modelli Aventa-M, destinati agli ospedali di Bergamo e Milano. I dispositivi erano stati usati per curare i pazienti negli ospedali di Mosca e San Pietroburgo, dove la settimana scorsa sono scoppiati degli incendi. Rostec aveva dichiarato il mese scorso che le sue fabbriche avrebbero prodotto 6.711 ventilatori per il trattamento di pazienti con il Coronavirus, sebbene non fosse chiaro quanti di questi fossero il modello Aventa-M. I ventilatori facevano parte anche di una spedizione di aiuti russi negli Stati Uniti partita il primo aprile. Tuttavia un portavoce della Federal Emergency Management Agency degli Stati Uniti, che ha ricevuto le forniture, ha detto all’agenzia Tass che i ventilatori non sono stati utilizzati.

Ore 17,40 – Usa: “Hacker cinesi tentano di rubare studio vaccino” – Le autorità americane hanno avvertito gli scienziati e i ricercatori della Salute che gli hacker sostenuti dalla Cina stanno tentando di rubare le ricerche e la proprietà intellettuale relative a trattamenti e ai vaccini per il Covid-19. Le organizzazioni che che si occupano della malattia sono state avvertite della “probabile violazione della rete da parte della Repubblica popolare cinese”, si legge in una dichiarazione dell’Fbi e dell’Agenzia per la cybersicurezza. “Gli sforzi della Cina per colpire questi settori rappresentano una minaccia significativa alla risposta delle nostre nazioni al Covid-19”, hanno dichiarato.

Ore 17,20 – La via della Danimarca alla riapertura delle scuole: lezioni allo zoo e allo stadio – C’è un Paese europeo che si è attrezzato con un modo visionario di fare scuola all’aperto: la Danimarca, primo Paese dell’Ue a riaprire materne, asili e scuole elementari già dalla metà di aprile. Le strutture scolastiche danesi, in particolare quelle della capitale Copenaghen, non riuscivano però a garantire gli spazi necessari al distanziamento sociale dei bambini. La soluzione però era a portata di mano: è bastato guardare fuori dalla finestra. Anzi, oltrepassarla. E così le lezioni si sono trasferite allo zoo, nei musei, nel Parco divertimenti del Giardini Tivoli e allo stadio Parken (Qui tutti i dettagli).

Coronavirus ultime notizie | Ore 17,00 – Come saranno i viaggi in Europa quest’estate: Italia e Spagna fuori dai corridoi turistici – Coronavirus e viaggi: l’estate della pandemia sarà chiaramente un’estate diversa. Ma l’Unione europea prova a far ripartire il turismo, proponendo “un approccio graduale e coordinato per l’allentamento delle restrizioni ai viaggi tra aree e paesi membri con situazioni epidemiologiche sufficientemente simili”, come si legge in una comunicazione ufficiale della Commissione. In pratica, le nazioni Covid-free – o a basso rischio – come Grecia e Croazia stanno provando in queste settimane ad aprire accordi bilaterali e corridoi preferenziali per il turismo con altri Paesi – Germania compresa – meno colpiti dal virus. In questo quadro, Italia e Spagna vengono lasciate indietro (Leggi la notizia).

Ore 16,30 – Ue: von der Leyen, non torneremo presto alla normalità – “Non torneremo presto al ‘business as usual’, ci riprenderemo ma ci vorrà tempo. E anche se il virus è uguale per tutti, la capacità di rispondere e di assorbire lo shock sarà diversa” per i vari Stati membri. Lo dice Ursula von der Leyen intervenendo al Parlamento europeo.    La presidente della Commissione ha ribadito il ringraziamento alla “capacità di Italia e Spagna di gestire la crisi ha aiutato gli altri a gestire l’impatto”.

Ore 16,12 – Oltre 160 mila morti in Europa, primo Regno Unito – La pandemia di Covid-19 ha ucciso oltre 160mila persone in Europa, tre quarti delle quali tra Regno Unito, Italia, Spagna e Francia, secondo il conteggio dell’Afp basato su fonti ufficiali. Con 160.455 morti (e 1.798.209 casi), l’Europa è il continente più colpito dal nuovo Coronavirus che le mondo ha fatto 292.720 vittime. Gran Bretagna (33.186 decessi) e Italia (30.911) sono i Paesi europei più colpiti, seguiti da Spagna (27.104) e Francia (26.991).

Coronavirus ultime notizie | Ore 14,50 – Studio Usa: “Anche per bambini possibili complicazioni gravi” – Anche i bambini, gli adolescenti e giovani adulti possono ritrovarsi ad affrontare gravi complicazioni a causa del Covid-19. E anche per loro, avere malattie pregresse comporta un rischio maggiore, proprio come avviene negli adulti e anziani. Lo ha ribadito un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Pediatria presso la Rutgers Robert Wood Johnson Medical School (Usa) in uno studio pubblicato sulla rivista JAMA Pediatrics. “L’idea che i bambini siano meno soggetti all’infezione è semplicemente scorretta. Come gli adulti, i più piccoli possono sperimentare complicazioni se sono già debilitati a causa di altre patologie, obesità compresa, ma il rischio esiste anche per chi è in salute. Non possiamo sottovalutare la situazione”, dichiara Lawrence C. Kleinman del Dipartimento di Pediatria presso la Rutgers Robert Wood Johnson Medical School. Il team ha seguito 48 bambini e giovani adulti ricoverati in terapia intensiva negli ospedali americani e canadesi. “Più dell’80 per cento dei soggetti presentava patologie croniche pregresse, come difficoltà immunitarie, obesità, diabete, convulsioni o malattie polmonari. Per oltre il 20 per cento abbiamo registrato il collasso di due o più sistemi di organi, e il 33 per cento dei bambini si trovava ancora in ospedale dopo il periodo di follow-up, due di loro non sono riusciti a sopravvivere”, spiega l’esperto.

Ore 13,50 – Turchia: bambini liberi per 4 ore dopo un mese – Dopo le 4 “ore d’aria” concesse la scorsa domenica a chi ha più di 65 anni, oggi in Turchia è stato il turno dei bambini tra gli 0 e i 14 anni, ai quali è stato consentito di uscire dopo un mese di lockdown. Il prossimo 15 maggio, invece, a poter uscire saranno i giovani d’età compresa tra i 15 e i 20 anni, sempre tra le 11 e le 15.

Ore 13,00 – Spagna: dati in lieve aumento – In Spagna sono stati registrati nelle ultime 24 ore altri 184 morti per Coronavirus e 439 nuovi casi con un leggero aumento rispetto alla giornata di ieri. In totale finora sono stati registrati 228.691 contagi da Covid-19 e 27.104 decessi.

Coronavirus ultime notizie | Ore 12,15 – Germania punta a riaprire i confini da giugno – La Germania punta a riaprire tutti i confini da metà giugno, revocando le misure restrittive per contrastare il Coronavirus. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Horst Seehofer precisando che Berlino ha “il chiaro obiettivo della libera circolazione in Europa da metà giugno”.

Ore 11,40 – Belgio: migliorano tutti indicatori – In Belgio continua il miglioramento degli indicatori relativi ai nuovi positivi, ai decessi e ai ricoveri negli ospedali. Nelle ultime 24 ore, infatti, sono stati registrati 202 nuovi positivi, che portano il totale del Paese a 53.981. Ieri, invece, sono stati comunicati 82 decessi, che fanno salire il numero dei morti per Covid-19 a 8.843.

Ore 10,00 – Germania: contagi e vittime di nuovo in calo – Sono di nuovo in calo i contagi e le vittime da Coronavirus in Germania: a dirlo sono i nuovi dati diffusi dal Robert Koch Institut secondo cui le infezioni sono calate di 798 unità, contro le 933 del giorno precedente, mentre i decessi sono stati 101 contro i 116 di ieri.

Ore 9,00 – Usa: secondo uno studio potrebbero esserci 147mila morti – Entro agosto negli Usa potrebbero morire più di 147mila persone per il nuovo Coronavirus con l’allentamento delle misure restrittive: è quanto rivela una previsione dell’Institute for Health Metrics and Evaluation dell’Università di Washington. L’attuale bilancio è di oltre 82mila decessi.

Coronavirus ultime notizie | Ore 8,45 – Corea del Sud: 119 contagi nel focolaio dei night club – Sale a quota 119 il numero di contagi di Coronavirus legati a un focolaio sviluppato tra i bar e i club del quartiere di Itaewon a Seul, in Corea del Sud.

Ore 7,19 – A Wuhan test agli 11 milioni di abitanti in dieci giorni. La città di Wuhan lancia un programma di test per il Coronavirus a tutti i residenti nei prossimi dieci giorni dopo che nello scorso fine settimana si sono verificati sei nuovi contagi nella città da cui si è diffusa l’epidemia di Covid-19, tutti provenienti dallo stesso complesso residenziale. Ogni distretto dovrà sottoporre un piano dettagliato per i test dell’acido nucleico, secondo quanto stabilito dal quartier generale per la Prevenzione e il Controllo dell’epidemia di Wuhan.

Ore 06.30 – Il Brasile supera la Germania per numero di casi. Record di 881 morti in 24 ore – Il Brasile ha superato la Germania per numero di casi di coronavirus, saliti a 117.602. In Germania i casi sono 173.171, secondo i dati di John Hopkins University. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 881 morti in Brasile per il coronavirus che portano il totale a 12.400, il sesto peggior bilancio nel mondo. Per numero di contagi, pari 177.589, il Brasile è settimo. Il presidente Jair Bolsonaro ha autorizzato la riapertura dell’attività economica sebbene molti governatori abbiano deciso di sfidare l’ordine.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Infetto le sputò addosso, muore bigliettaia Londra – Una dipendente delle ferrovie britanniche è morta in aprile per Covid-19. Fu contagiata dallo sputo di un uomo, che aveva detto di essere contagiato. Lo ha annunciato oggi il sindacato dei ferrovieri. Belly Mujinga, 47 anni di origine africana, che lavorava alla stazione Victoria di Londra, ha accusato i sintomi del virus dopo che lei e un suo collega sono stati affrontati dall’uomo contagiato il 22 marzo. “Erano nell’atrio accanto alla biglietteria quando sono stati attaccati da un passeggero che ha sputato loro addosso”, ha detto il sindacato Tssa in una dichiarazione. “Un uomo ha tossito su di loro e ha detto loro che aveva il virus”. Qualche giorno dopo, il medico della signora Mujinga l’ha messa in malattia perché soffriva di problemi respiratori preesistenti, ha aggiunto il Tssa. Poi la donna ha smesso di lavorare, ma le sue condizioni hanno continuato a peggiorare, richiedendo il ricovero in ospedale e un ventilatore il 2 aprile. Belly Mujinga è morta tre giorni dopo, lasciando il marito e la figlia undicenne, che non aveva potuto rivederla da quando era andata via da casa in ambulanza (Leggi la notizia).

Coronavirus ultime notizie | Oms: “Probabile ritorno in autunno” – Una nuova ondata di contagi di Covid-19 in autunno è “probabile”. Lo afferma la direttrice del Dipartimento di salute pubblica dell’Oms, Maria Nera, la quale ha anche aggiunto che è irrealistico pensare a un vaccino disponibile prima dell’anno prossimo. Neira ha comunque sottolineato  che in caso di nuova ondata “saremo meglio preparati” perché l’efficacia di alcune misure per “minimizzare” la trasmissione, anche se non per eliminarla, è stata dimostrata.

In Russia 232.243 casi, secondo Paese per contagi –  La Russia ha registrato 10.899 nuovi casi di Covid-19, aggiornando a 232.243 il totale dei contagi a livello nazionale e schizzando al secondo posto al mondo dopo gli Stati Uniti tra i Paesi più colpiti, secondo il conteggio della Johns Hopkins University. Con un incremento di oltre 10 mila casi per il decimo giorno consecutivo, la Federazione ha superato Spagna e Gran Bretagna per numero di infezioni. Ad aggiornare il bollettino è stato il centro operativo per la gestione dell’emergenza, secondo il quale i decessi nelle ultime 24 ore sono stati 107, di cui 55 solo a Mosca, per un totale di 2.116.

Trump, scontro verbale con reporter di origini asiatiche – Il presidente Donald Trump ha improvvisamente interrotto la conferenza stampa nel giardino delle Rose della Casa Bianca dopo un duro scontro verbale con una reporter della Cbs di origini asiatiche. La giornalista, Weijia Jiang, aveva chiesto al tycoon perché paragona sempre il numero di test sul coronavirus effettuati negli Usa rispetto agli altri Paesi quando in America si registrano tanti decessi. Il tycoon le ha risposto di chiederlo alla Cina e la reporter gli ha domandato se questo avesse a che fare in modo specifico con la sua etnia. “Non mi riferisco in modo specifico a nessuno – ha ribattuto Trump – direi la stessa cosa a chiunque facesse domande cattive come questa”.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. Il video con la folla ai Navigli è falsato. Ecco la verità nel filmato di un residente  / 2. Esclusivo TPI – Com’è andato davvero il turbolento Consiglio regionale della Lombardia che non ha sfiduciato Gallera: il verbale  / 3. “In Lombardia si rischia ancora di morire come mosche. Per la sanità occorre un commissario, ecco chi”: la proposta di Milano 2030

4. Massimo Galli a TPI: “La notte del paziente 1 ho sbagliato anche io” / 5. Bar, ristoranti, parrucchieri, negozi e palestre: le regole per la riapertura / 6. Coronavirus, l’intervista al direttore dello Spallanzani Francesco Vaia | VIDEO

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.