Covid ultime 24h
casi +16.310
deceduti +475
tamponi +260.704
terapie intensive -2

Coronavirus, ultime notizie dal mondo. Vaccino Pfizer-Biontech, chiesta autorizzazione in Ue. Irbm: “In 7 giorni dati AstraZeneca per via libera”

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 1 Dic. 2020 alle 06:24 Aggiornato il 1 Dic. 2020 alle 20:52
1
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS, ULTIME NOTIZIE DAL MONDO – Sono oltre 63 milioni i casi di Coronavirus accertati finora nel mondo, a fronte di più di 1 milione di morti. Qui le ultime notizie sul Covid in Italia. Di seguito le notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, martedì 1 dicembre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 20,50 – Francia, positivi calano ancora a 8.083. I morti sono 365 – Continua a scendere il numero dei nuovi contagi in Francia: i positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore sono 8.083, con un tasso di positività sceso al 10,8 per cento, per un totale di 2.230.571 casi accertati dall’inizio dell’epidemia. I morti sono stati 365 e il totale è di 53.506.

Ore 19,00 – Biden: “Serve ok immediato Congresso a nuovi aiuti” – Il presidente eletto Joe Biden chiede al Congresso l’approvazione “immediata” di un nuovo “robusto” piano di aiuti per contrastare l’impatto economico del Coronavirus. Lo ha detto presentando la sua squadra di governo per l’economia.

Ore 16,15 – Macron: “Piano nazionale vaccinazioni tra aprile e giugno” – La Francia intende lanciare una campagna nazionale di vaccinazione anti-Covid tra aprile e giugno del 2021. Lo ha affermato il presidente Emmanuel Macron, precisando che i primi a riceverlo saranno i gruppi più fragili ed esposti, tra cui gli anziani nelle rsa, e a seguire lo avrà il resto della popolazione. Il piano prevede per l’inizio del 2021 “una prima campagna di vaccinazione altamente mirata, con vaccini di prima generazione”, date le dosi a disposizioni di Francia, seguita da “una seconda ondata tra aprile e giugno, più ampia e generale, verso la vaccinazione della maggioranza”.

Ore 15,10 – Vaccino: Gallina, in Ue sarà gratuito perché bene comune – “Il punto importante è che tutti gli Stati membri avranno un accesso uguale a tutti i vaccini, e saranno gratuiti, perché il vaccino è stato interpretato come un bene comune”. Lo ha detto Sandra Gallina, Direttore generale per la salute e la sicurezza alimentare della Commissione europea, in audizione in videoconferenza con le commissioni Sanità e Politiche Ue del Senato, a proposito delle politiche di competenza della Direzione, con particolare riferimento alla questione dei vaccini anti Covid-19. “C’è stata solidarietà – ha messo poi in evidenza – la strategia dei vaccini europea presenta un elemento di solidarietà”.

Ore 14,45 – Leader Hamas positivo, 815 nuovi casi e 9 morti – Il leader di Hamas, Yahya Sinwar, è risultato positivo al coronavirus. Lo ha riferito il portavoce del Movimento islamico, Hazem Qassem, precisando che il leader è “in buone condizioni” e continua a lavorare mentre si trova in quarantena. “Sta seguendo le indicazioni delle autorità sanitarie e adottando le misure precauzionali”, ha aggiunto. Liberato nel 2011 grazie a uno scambio di prigionieri dopo oltre 20 anni nelle carceri israeliane, Sinwar è divenuto il capo di Hamas nel 2017. Nelle ultime settimane i casi di Covid hanno registrato un’impennata e e i medici hanno lanciato l’allarme per una  situazione che “sta andando fuori controllo”. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 815 nuovi contagi nell’enclave palestinese e 9 morti, con un tasso di positività del 30%.

Ore 13,05 – Irbm: “In 7 giorni dati AstraZeneca per via libera” – “Questa settimana AstraZeneca consegnerà tutto alle agenzie regolatorie per l’approvazione”. Così Piero Di Lorenzo, presidente e amministratore delegato di Irbm Pomezia, ospite del programma “L’imprenditore e gli alti” su Cusano Italia Tv. L’azienda “sta predisponendo tutta la documentazione, tutto il pacchetto da consegnare alle agenzie regolatorie – ha spiegato Di Lorenzo – Confido che entro una settimana questo pacchetto sarà pronto e consegnato. A quel punto le agenzie regolatorie, con il rigore dovuto e con tutta la possibilità di controllare tutte le carte, potranno decidere se validare o meno il vaccino”. Sul presunto errore nei dosaggi, Di Lorenzo spiega: “Facendo l’esperimento di iniettare una dose iniziale più una di richiamo dopo un mese del candidato vaccino, si è visto che mettendo mezza dose la cosa funzionava molto meglio. Non è un errore, è un caso fortuito che nella ricerca è quasi una prassi. Mezza dose va a stimolare la reazione immunitaria più lentamente e poi con la dose di richiamo si ottiene l’effetto sperato in misura maggiore. Le agenzie regolatorie erano state avvertite che si stava portando avanti anche questo esperimento. Potrebbe accadere che la FDA, siccome questa sperimentazione non è stata fatta anche negli Usa, venga a chiedere che questa sperimentazione venga ripetuta anche negli Usa, penso che questo non fermerebbe l’iter anche in Europa”. Quanto alle perplessità di Crisanti, “i virologi fanno bene a chiedere che i dati vengano pubblicati. Detto questo, i dati di fase 1 e fase 2 sono stati pubblicati su Lancet, quelli di fase 3 verranno pubblicati immediatamente dopo che saranno stati consegnati alle agenzie regolatorie”.

Ore 12,55 – Ue, dopo ok Ema 2 giorni per autorizzazione vaccini – Tra l’approvazione dei vaccini anti-Covid da parte dell’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali, e l’ok definitivo delle istituzioni Ue all’acquisto e distribuzione delle dosi “c’è una procedura che necessita un paio di giorni”. Lo ha detto il portavoce della Commissione europea Eric Mamer. Quanto alla possibile approvazione dell’Ema del vaccino sviluppato da BioNTech/Pfizer il 29 dicembre, come comunicato poco fa dall’Agenzia Ue, l’esecutivo Ue garantisce una procedura rapida anche durante la pausa natalizia dei lavori della Commissione e delle istituzioni Ue coinvolte nel processo di approvazione. “È nell’interesse di tutti gli Stati membri e della Commissione europea che l’autorizzazione arrivi al più presto”, ha rassicurato il portavoce Stefan de Keersmaecker.

Ore 12,45 – Ue, verso ok a vaccino Pfizer il 29/12, Moderna il 12/1 – L’Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha comunicato di aver ricevuto la richiesta di autorizzazione per i vaccini anti-coronavirus sviluppati da BioNTech/Pfizer e Moderna e ha promesso la conclusione della valutazione del primo vaccino durante la riunione straordinaria “prevista per il 29 dicembre al più tardi”. Il vaccino Moderna verrà invece valutato entro il 12 gennaio. “L’Ema valuterà i dati presentati come parte della domanda formale di autorizzazione all’immissione in commercio condizionata”, si legge in una nota dell’Agenzia con sede ad Amsterdam. “L’Agenzia e i suoi comitati scientifici continueranno a lavorare sulla valutazione durante il periodo natalizio”, garantisce lo staff. “Se i dati presentati sono sufficientemente solidi per trarre conclusioni sulla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino, il comitato scientifico per i medicinali per uso umano dell’Ema concluderà la sua valutazione” entro le due date previste.

Ore 12,00 – Covid, un anno fa il primo caso a Wuhan – Compie un anno la seconda pandemia del secolo: il primo dicembre nella città cinese di Wuhan un uomo mostrava i sintomi di quella che allora era una polmonite misteriosa e senza nome.

Ore 11,40 – Vaccino Pfizer-Biontech, chiesta autorizzazione in Ue – Pfizer e Biontech hanno depositato la domanda di autorizzazione del loro vaccino anti COvid-19 in Ue presso l’Agenzia europea dei medicinali e puntano a iniziare la distribuzione entro la fine del mese. Oltre alla richiesta di autorizzazione presso Ema, Fda e l’autorità britannica, Pfizer e BionTech hanno presentato domande anche in Australia, Canada e Giappone, si legge nella nota congiunta pubblicata dalle società americana e tedesca. “I dati dello studio clinico di Fase 3 hanno dimostrato un tasso di efficacia del vaccino contro il Covid 19 del 95%”, è detto ancora, “senza alcun problema di sicurezza osservato fino ad oggi”. La domanda presentata ieri all’Ema “completa il processo di revisione a rotazione iniziato il 6 ottobre 2020, con dati non clinici e dati parziali su chimica, produzione e controlli (CMC), seguiti da dati clinici emergenti presentati da Pfizer e BioNTech”. Se l’agenzia europea verificherà che “i benefici del candidato vaccino superano i rischi nella protezione contro il COVID-19, raccomanderà la concessione di un CMA che potrebbe potenzialmente consentire l’uso di BNT162b2 in Europa prima della fine del 2020”.

Ore 11,10 – Giappone, aumentano pazienti con gravi sintomi – Raggiunge quota 472 in Giappone il numero dei pazienti che presentano gravi sintomi dopo aver contratto il Covid, un ulteriore  segnale della virulenza del virus nel corso della terza ondata che ha investito il Paese. Lo ha detto il ministro della Salute nipponico, Norihisa Tamura, parlando alla stampa. “I malati che mostrano gravi condizioni solitamente sono inferiori ai casi di nuovi contagi, e il fatto che abbiamo raggiunto quasi le 500 persone dimostra la criticità della situazione”, ha spiegato Tamura, esortando le prefetture a garantire un numero adeguato di posti letto negli ospedali. Il ministro ha aggiunto che i pazienti che non richiedono le cure mediche dovrebbero osservare il periodo di quarantena in strutture adibite, come gli hotel, per liberare altre risorse. Attualmente il maggior centro di contagio del Paese è la capitale Tokyo, che con i suoi 14 milioni di abitanti ha segnalato fin qui un quarto di tutti i casi nazionali. Nella giornata di martedì il governo metropolitano ha comunicato altri 370 positività, che porta il totale a 41.300. Nell’intero arcipelago dall’inizio della pandemia sono stati individuati 150.464 contagi, con 2.176 morti dichiarate.

Ore 10,45 – Germania, oltre 13mila contagi, sanità sotto pressione – Sono 13.604 i nuovi contagi da Coronavirus registrati in Germania nelle 24 ore: lo rende noto il Robert Koch Institut (Rki), il centro epidemiologico tedesco, che sottolinea come si tratta quasi dello stesso numero di nuove infezioni giornaliere segnalate il martedì della settimana scorsa (13.554), mentre si tratta di un aumento di oltre 2000 casi rispetto a ieri. Il numero delle vittime è invece cresciuto, sempre nelle 24 ore, di 388 a  complessivamente 16.636.  È sempre l’Rki a segnalare il sovraccarico di molte strutture sanitarie del Paese: anche se la crescita esponenziale dei contagi ha conosciuto un rallentamento, la curva ancora alta fa si’ che “60 uffici sanitari nel Paese abbiano segnalato strettoie” nel trattamento dei pazienti, di questi “40 fanno sapere che l’esecuzione delle misure per la protezione dall’infezione attualmente non è più completa”, tra le quali si considera anche il tracciamento delle persone entrate in contatto con soggetti risultati positivi al Covid-19.

Ore 09,40 – Somministrato a Kim Jong-un vaccino sperimentale cinese – Il leader nord-coreano e alcuni membri della sua famiglia sono stati vaccinati contro il Covid-19 con un vaccino cinese nell’ultima fase di sperimentazione clinica. Il paese comunista non ha mai confermato la presenza di casi accertati di Covid-19 sul proprio territorio, destando forti dubbi a livello internazionale.

Ore 8,50 – Lewis Hamilton positivo – Il pilota della Mercedes Lewis Hamilton è positivo al Coronavirus. Lo riferisce la Fia su Twitter. Hamilton è al momento in isolamento. Il Gran Premio del Bahrein previsto nel fine settimana a Sakhir si svolgerà come previsto, aggiunge la federazione. La conferma anche dalla sua scuderia: “Ci rammarica annunciare che Lewis Hamilton è risultato positivo al COVID-19 e non potrà partecipare al GP di Sakhir di questo fine settimana. Lewis è stato testato tre volte la scorsa settimana e ha restituito ogni volta un risultato negativo, l’ultimo dei quali è stato domenica pomeriggio al Bahrain International Circuit come parte del programma di test standard del fine settimana di gara. Tuttavia, si è svegliato lunedì mattina con sintomi lievi ed è stato informato allo stesso tempo che un contatto prima dell’arrivo in Bahrein era successivamente risultato positivo. Lewis ha quindi fatto un ulteriore test che ha restituito un risultato positivo. Lewis si sta ora isolando in conformità con i protocolli COVID-19 e le linee guida delle autorità sanitarie pubbliche in Bahrain. A parte i sintomi lievi, è altrimenti in forma e bene, e l’intera squadra gli invia i suoi migliori auguri per una rapida guarigione”.

Ore 07,00 – Si dimette il consigliere speciale di Trump per il Coronavirus, Scott Atlas – Si è dimesso Scott Atlas, il consigliere speciale per il Coronavirus del presidente Donald Trump. Lo riportano i media Usa. Atlas era stato nominato quattro mesi fa e si è ripetutamente scontrato con gli altri membri della task force per il Covid-19 della Casa Bianca.

Ore 06,30 – Negli Usa 267.000 morti – Gli Stati Uniti hanno raggiunto la cifra di 13.525.889 casi di coronavirus SARS-CoV-2 e 267.888 decessi per malattia di covid-19, secondo il conteggio indipendente di Johns Hopkins University. Lo Stato di New York rimane il più colpito nel paese con 34.605 morti, seguito da Texas (21.896), California (19.153), Florida (18.597) e New Jersey (16.993). Altri stati con un elevato numero di vittime sono Illinois (12.985), Massachusetts (10.748), Pennsylvania (10.335), Michigan (9.564) o Georgia (9.452). In termini di contagi, il Texas ammonta a 1.237.635; Segue la California con 1.223.293: terza è la Florida con 999.319; L’Illinois è quarto con 726.304 e New York quinto con 647.980. Il bilancio provvisorio delle vittime -267.888 – supera di gran lunga il limite inferiore delle stime iniziali della Casa Bianca, che nel migliore dei casi prevedeva tra 100.000 e 240.000 morti per la pandemia.

Ore 06.00 –  Superati i 63 milioni di contagi nel mondo – I casi di Covid-19 nel mondo hanno superato la soglia dei 63 milioni: secondo il conteggio della Johns Hopkins University sono 63.089.305, con 1.465.076 morti. Gli Sati Uniti rimangono il Paese più colpito sia per numero di contagi (13.492.101) che per numero di decessi (267.600).

CORONAVIRUS, ULTIME NOTIZIE DAL MONDO: COSA È SUCCESSO IERI

Vaccino, Moderna chiede autorizzazione a Fda ed Ema: “Efficacia 94,1% ma al 100% per forme gravi”. L’azienda farmaceutica americana Moderna depositerà oggi la domanda di autorizzazione per il suo vaccino anti Covid-19 negli Stati Uniti e in Europa, dopo che i risultati dei test hanno dato una efficacia stimata al 94,1 per cento e al 100 per cento nella prevenzione dei casi più gravi. “Moderna prevede oggi di richiedere un’autorizzazione all’uso di emergenza EUA (Emergency Use Authorization) alla Fda americana (Food and Drug Administration)”, ha dichiarato l’azienda in una nota. Richiederà inoltre “un’autorizzazione condizionale all’immissione in commercio con l’Agenzia europea per i farmaci (Ema)”. Leggi la notizia completa.

Berlino a Ue: “Non ha senso rischiare per stagione sci” – “Non ha senso mettere a rischio le misure” decise per contrastare la pandemia di Coronavirus “facendo partire troppo presto la stagione sciistica”. È quanto dichiarato da Steffen Seibert, il portavoce di Angela Merkel, rivolgendosi agli altri Paesi dell’Ue. La cancelliera la settimana scorsa aveva detto che si sarebbe impegnata per un accordo a livello europeo per tenere chiusi gli impianti, ma ammettendo che vi era un problema in questo senso a causa della posizione dell’Austria.

Coronavirus, ultime notizie – Russia, via sperimentazione di massa secondo farmaco – La Russia prevede di iniziare le prove di massa del suo secondo vaccino contro il coronavirus, EpiVacCorona, su persone di età superiore ai 18 anni, scrive l’agenzia di stampa RIA. EpiVacCorona, che è in fase di sviluppo presso l’Istituto Vector in Siberia, è stato autorizzato questo mese ad effettuare sperimentazioni su 150 volontari di età superiore ai 60 anni e 3.000 volontari di età superiore ai 18 anni. Le prove saranno condotte a Mosca e in diverse altre città, tra cui Kazan e Kaliningrad.

Brasile registra altri 24.468 nuovi positivi accertati – Il Brasile ha registrato oggi 24.468 nuovi casi di coronavirus e 272 morti. Dall’inizio della pandemia, i contagiati sono 6.314.740 e i morti sono 172.833.

Leggi anche: 1. Calabria, Lombardia e Piemonte diventano arancioni da domenica. Liguria e Sicilia gialle / 2. Coronavirus, Iss: “Decrescita dei contagi ma a Natale evitate aggregazioni e spostamenti” / 3. Coronavirus, verso la chiusura dei ristoranti a Natale e Santo Stefano

4. Covid, la Svizzera apre le piste da sci: “Nessun focolaio, italiani benvenuti” / 5. Vaccino Astrazeneca, Pregliasco a TPI: “Per dire che è efficace al 90% ora servono nuovi approfondimenti” / 6. Chi è Guido Longo, il nuovo commissario alla Sanità della Calabria

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.