Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

Coronavirus, ultime notizie. Superati i 40mila morti e gli 800mila casi nel mondo. A New York più decessi dell’11 settembre

Le ultime notizie dal mondo sull'epidemia da Covid-19

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 31 Mar. 2020 alle 06:42 Aggiornato il 31 Mar. 2020 alle 21:37
34

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Il Coronavirus continua a produrre nuovi contagiati e nuove vittime in tutto il mondo. Secondo i dati della Johns Hopkins University, fino ad ora sono oltre 800mila le persone che hanno contratto il Covid-19 e più di 35mila i morti a causa dell’infezione. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus in tempo reale.

Ore 21,30 – Conte a Merkel: “Stiamo scrivendo una pagina di storia” – “Con Angela Merkel abbiamo espresso visioni diverse. Ai cittadini tedeschi voglio dire: noi qui non stiamo scrivendo una pagina di un manuale di economia, stiamo scrivendo una pagina di un libro di storia. Si tratta di una sfida epocale con un impatto devastante sui nostri sistema sanitari, economici e sociali. L’Europa deve dimostrare se è una casa comune per i cittadini europei, che può dare una risposta all’altezza dei suoi compiti”, lo ha detto il presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, ala tv tedesca Ard, rispondendo a una domanda su Angela Merkel, che avrebbe detto al premier di non criticare il Mes perché “gli Eurobond potrebbero non arrivare mai”. Sul Mes Conte ha proseguito: “Io rispetto le opinioni di Angela Merkel, con cui ho ottimi rapporti. Ma oggi non stiamo parlando di uno choc asimmetrico. Come si può di fronte ad una sfida epocale, pensare a strumenti con regole vecchie e superate, che varrebbero solo per singoli Stati? L’Italia ha sempre pagato i suoi debiti e continuerà a pagarli. È vero che avemmo tensioni finanziarie dopo il 2008-2009. Ma dal 2011 l’Italia ha sempre avuto l’avanzo primario positivo e il Pil è sempre aumentato in media più dell’1,5%”.

Ore 21, 14 – I decessi globali superano i 40.000 – I dati raccolti dai ricercatori della Johns Hopkins University mostrano che almeno 40.636 persone sono morte in tutto il mondo, mentre 174.019 persone sono guarite dopo essere state infettate. Il totale dei casi è 823.479 in tutto il mondo.

Ore 21,04 – Record decessi nel Regno Unito, oltre 390 in 24 ore – Martedì nero per il sistema sanitario britannico (Nhs) che registra un numero record di decessi legati al nuovo coronavirus nelle ultime 24 ore, tra cui un ragazzo di 19 anni senza patologie pregresse, come ha comunicato l’Nhs dell’Inghilterra, dove si registrano la maggior parte dei casi. Secondo l’ultimo bollettino ufficiale, con 393 nuovi morti il bilancio delle vittime dell’epidemia sale a 1.808; la cifra dei decessi è più che raddoppiata rispetto a ieri, quando ne erano stati annunciati 180, fanno notare i media britannici. In totale, i casi di contagio nel Paese hanno superato i 22 mila.

Ore 18,53 – A New York più decessi dell’11 settembre – Gli Stati Uniti hanno superato la soglia dei tremila morti. Con oltre il 40% di tutti i decessi, l’epicentro è New York con oltre 1.329 vittime. In California morto un 17enne: non aveva assicurazione medica. Il ragazzo di 17 anni morto in California qualche giorno fa per Coronavirus era stato rifiutato dall’ospedale perché non aveva l’assicurazione sanitaria. Lo ha raccontato R. Rex Parris, il sindaco di Lancaster, la cittadina della California dove il teenager è morto, usando il caso per invitare tutti a stare a casa. “Il venerdì prima di morire era in salute, il mercoledì è morto”, ha detto Parris: “Non aveva l’assicurazione sanitaria e non lo hanno curato”.

Ore 17,10 – Primo bambino morto a New York – Un bambino è morto a New York a causa del Coronavirus. È la vittima più giovane nello stato. I dirigenti del dipartimento sanitario non hanno fornito altre informazioni sull’età del piccolo, ma hanno detto che aveva patologie pregresse. A New York, come ha ricordato il governatore Andrew Cuomo, l’età media dei contagiati è inferiore ai 50 anni. Tra i deceduti, 41 su 790 avevano tra i 18 e i 44 anni, di questi solo uno non aveva nessuna patologia pregressa.

Ore 16,40 – A Mosca positivo il medico che strinse la mano a Putin – Il direttore del principale ospedale di Mosca per la lotta al Covid-19, il Kommunarka, è risultato positivo al nuovo coronavirus, dopo che la settimana scorsa aveva incontrato e stretto la mano al presidente Vladimir Putin recatosi in visita nella struttura. Secondo quanto riporta l’agenzia Ria Novosti, il dottor Denis Protsenko ha confermato lui stesso su Facebook il risultato del tampone. “Cari amici”, ha scritto, “sono molto toccato dalla vostra preoccupazione, sono positivo al Covid-19 ma sto abbastanza bene, mi sono isolato nel mio ufficio, dove posso fare consultazioni in telelavoro”. Il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, si è affrettato a rassicurare che Putin si sottopone a test regolarmente e “sta bene”.

Ore 16,16 – Il Coronavirus nel mondo ha superato gli 800.000 contagi – Secondo il conteggio tenuto dall’università Johns Hopkins, finora ci sono 800.049 casi confermati, 38.714 morti, e 170.325 pazienti guariti. Gli Stati Uniti sono ora di gran lunga il paese più colpito, con 164.610 casi confermati, seguiti dall’Italia, con 101.739, quindi dalla Spagna con 94.417.

Ore 16,10 – Primo contatto Cina-Usa dal 28 gennaio: “Collaboriamo” – Cina e Stati Uniti tornano a parlarsi, dopo il colloquio telefonico della settimana scorsa tra i presidenti Donald Trump e Xi Jinping, sulla crisi innescata dalla pandemia di coronavirus. Il ministro della Commissione Nazionale per la Sanità, Ma Xiaowei, e il ministro della Sanità Usa, Alex Azar, hanno avuto un colloquio telefonico durate il quale la Cina ha ribadito la volontà di collaborare con la comunità internazionale e con gli Stati Uniti per contrastare la pandemia in maniera “aperta, trasparente e responsabile”, secondo quanto riferisce oggi la stessa Commissione Nazionale per la Sanità.

“La Cina è disposta a comunicare le informazioni sull’epidemia e a coordinare le azioni con gli Stati Uniti”, ha detto Ma, “ad approfondire gli scambi tecnici e la condivisione delle esperienze e a collaborare per sostenere l’azione internazionale contro l’epidemia e salvaguardare a salute e la sicurezza globali”. Citato nella nota dell’agenzia governativa cinese, il ministro della Salute statunitense ha dichiarato apprezzamento per i risultati ottenuti dalla Cina e ha ringraziato Pechino per avere mantenuto la comunicazione con gli Usa. Si tratta del primo dialogo tra i titolari della Sanità delle due grandi economie mondiali dal 28 gennaio scorso, dopo lo scoppio dell’epidemia in Cina e prima che i legami tra i due Paesi si inasprissero ulteriormente a causa della disputa sull’origine del Coronavirus.

Ore 15,34 – Scholz: “Ok solidarietà europea ma no coronabond”. La Germania è “pronta” a “far funzionare la solidarietà europea” ma resta nettamente contraria a ogni forma di mutualizzazione del debito per far fronte all’emergenza Coronavirus. Lo ha detto il ministro delle Finanze, Olaf Scholz, che ha invitato a utilizzare in primo luogo le risorse di bilancio dell’Unione europea per aiutare i “Paesi che hanno le necessità maggiori” sia dal punto di vista sanitario che economico. “Siamo pronti alla solidarietà, ma a una solidarietà bene pensata”, ha commentato il ministro che ha ribadito il secco no di Berlino all’emissione di coronabond.

Ore 14,55 – Nuovo record di morti in Spagna, 849 in un giorno. Oltre 9mila nuovi casi confermati. Nuovo record di decessi per Coronavirus in Spagna: nelle ultime 24 ore, hanno riferito le autorità in una conferenza stampa, le vittime sono state 849 portando il totale a 8.189. I nuovi casi confermati sono 9.222 e portano il totale a 94.417, registrando una nuova accelerazione dopo la lieve frenata del giorno precedente.

Ore 13,00 – Ue: “Su piano crisi tutte opzioni sul tavolo, ma serve consenso” – Per rispondere all’impatto economico della crisi causata dalla pandemia di Coronavirus “tutte le opzioni rimangono sul tavolo” ma “è importante che queste opzioni siano rapide, efficaci e basate sul consenso degli Stati membri”. A dichiararlo è il portavoce della Commissione europea Marta Wieczorek.

Ore 12,00 – Cina includerà anche asintomatici in calcolo contagi – A partire da domani, mercoledì 1 aprile, la Cina introdurrà anche i pazienti asintomatici nel calcolo nazionale dei pazienti affetti da Coronavirus. Lo ha annunciato la Commissione nazionale per la Sanità in una nota. Già la scorsa settimana erano emersi dubbi sul numero di pazienti asintomatici in Cina: secondo un calcolo aggiornato alla mezzanotte di oggi ora locale sono 1.541 i casi di persone asintomatiche positive al Covid-19, 205 dei quali provenienti dall’estero.

Ore 11,00 – Belgio: morta una bambina di 12 anni – Una bambina di 12 anni è morta a causa del Coronavirus in Belgio. Lo ha annunciato il portavoce del ministero della Sanità Emmanuel Andre nel corso di una conferenza stampa di aggiornamento sullo stato dell’epidemia. “Vogliamo comunicarvi una comunicazione difficile. È il decesso di una bambina di 12 anni. È un momento emotivamente difficile perché questo tocca un bambino e tocca la comunità medica e scientifica. Pensiamo alla famiglia e i suoi cari. È un evento che è molto raro, che ci sconvolge”.

Ore 10,00 – Raddoppiano i casi in Germania – Sono arrivati a oltre 67mila i casi di Covid-19 registrati in Germania. Stando al conteggio della Zeit online, il numero delle infezioni si è raddoppiato in appena 7 giorni. Le vittime, invece, sono 652.

Ore 9,00 – Anche il Vietnam in quarantena – Dalla mezzanotte del primo aprile, le 17 di oggi in Italia, il Vietnam darà il via a una quarantena di 15 giorni per combattere l’epidemia di Coronavirus. Lo ha annunciato il premier del Paese del sud-est asiatico: “Dalla mezzanotte del primo aprile tutti dovranno stare a casa. Le sole eccezioni sono l’acquisto di alimentari o i casi d’emergenza. Andrà mantenuta una distanza di almeno due metri fra le persone”.

Ore 8,30 – Trump: “Aiuti all’Italia” – Durante la consueta conferenza stampa di aggiornamento sull’epidemia di Coronavirus negli Usa, il presidente Donald Trump ha annunciato l’invio di aiuti sanitari all’Italia per un totale di 100 milioni di dollari. Leggi la notizia.

Ore 6,00 – Si aggrava il bilancio negli Stati Uniti – Si aggrava sempre di più il bilancio negli Stati Uniti d’America a causa dell’epidemia di Coronavirus. Secondo gli ultimi dati forniti dalla Johns Hopkins University, il numero di casi di Covid-19 negli States è il doppio di quelli registrati in Cina. I contagiati negli Usa sono 161.807 contro gli 82.198 registrati in Cina. I decessi, invece, ammontano a 3.008 con oltre 400 vittime (486, il numero più alto registrato dall’inizio dell’epidemia) in appena 24 ore. Intanto, il presidente statunitense Donald Trump continua a ostentare sicurezza sul futuro dell’epidemia. Trump, infatti, ha detto che gli Usa sarebbero pronti nel caso in cui nel prossimo autunno vi fosse una nuova ondata di Coronavirus.

CORONAVIRUS ITALIA, COSA È SUCCESSO IERI:

Ore 19,05 – Arabia Saudita, cure gratuite per tutti contagiati – L’Arabia Saudita pagherà i trattamenti medici per tutti i cittadini e residenti che vengono contagiati dal coronavirus. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Tawfiq Al-Rabiah. Il tweet è stato rilanciato dal direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus,che ha ringraziato il re Salman per “la leadership e l’impegno per garantire che tutti abbiano i servizi sanitari necessari per combattere il Covid-19”. “Speriamo che altri Paesi seguano il tuo esempio di leadership e solidarietà”, ha aggiunto. Finora, nel Regno wahabita sono stati registrati 1.453 contagi e otto morti, il numero più alto tra i Paesi del Golfo.

Ore 16,18 – Il principe Carlo è guarito. L’erede al trono esce dalla quarantena –  È guarito il principe Carlo. Risultato positivo al test del Coronavirus, a cui si era sottoposto dopo avere sofferto lievi sintomi, il 71enne erede al trono “non è più in autoisolamento”, avendo completato i sette giorni di quarantena prescritti dalle norme britanniche, afferma una nota di Clarence House, la sua residenza ufficiale londinese. Sin da prima di sentirsi male, Carlo si trovava a Birkhall, la propria residenza in Scozia, sul territorio di Balmoral, il parco che ospita la residenza estiva della regina. Dopo il tampone positivo a Edimburgo, il principe è tornato a Birkhall e ha passato una settimana in isolamento totale.

Leggi anche:  1. ESCLUSIVO TPI: Una nota riservata dell’Iss rivela che il 2 marzo era stata chiesta la chiusura di Alzano Lombardo e Nembro. Cronaca di un’epidemia annunciata / 2. Coronavirus Anno Zero, quel 23 febbraio all’ospedale di Alzano Lombardo: così Bergamo è diventata il lazzaretto d’Italia

3. Il sindaco Gori a TPI: “Le bare di Bergamo sono solo la punta di un iceberg, i nostri morti sono quasi tre volte quelli ufficiali”/ 4. Perché in Lombardia si muore? Gli errori di Fontana e altre sette importanti ragioni /

5. Coronavirus, tamponi per asintomatici? Solo ai privilegiati. Così prolifera il business dei test privati / 6. Coronavirus, parla la fidanzata di Rugani della Juve: “Il tampone? Sono venuti a farmelo a casa. Nessuna via preferenziale, il trattamento è uguale per tutti” (di Giulio Gambino)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

34
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.