Covid ultime 24h
casi +20.709
deceduti +684
tamponi +207.143
terapie intensive -47

Secondo uno studio dell’università di Singapore il 24 ottobre l’Italia dirà per sempre addio all’epidemia di Coronavirus

Il complesso modello matematico è stato elaborato dai ricercatori dell'università di Tecnologia e Design

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 26 Mag. 2020 alle 07:42
94
Immagine di copertina
Credit: Ansa

Coronavirus: ecco quando finirà l’epidemia secondo uno studio

Quando finirà l’epidemia di Coronavirus in Italia? A questa domanda sembra aver trovato una risposta uno studio effettuato dai ricercatori dell’università di Tecnologia e Design di Singapore, i quali hanno elaborato un complesso modello matematico attraverso il quale viene calcolata la data esatta in cui ogni singolo Paese potrà dire addio per sempre al Covid-19. Secondo questo report, basato sulla traiettoria della diffusione del morbo nel tempo e sul monitoraggio del numero effettivo di nuovi casi confermati al giorno in un determinato Paese, non vi sarebbe nemmeno una seconda ondata in arrivo: la data elaborata indicherebbe proprio la fine dell’epidemia.

Un video sul gruppo No Mask: “La mascherina fa male”

Secondo i ricercatori, la data da cerchiare in rosso sul calendario in Italia è quella del 24 ottobre: quel giorno, secondo lo studio, potremmo dire addio per sempre al Coronavirus. Nel Regno Unito, l’epidemia dovrebbe terminare il 30 settembre, mentre negli Stati Uniti dovranno aspettare l’11 novembre per dire addio al Covid-19. Il team di esperti, che ha elaborato questo calcolo sottolinea comunque che “Il modello e i dati non possono tenere conto delle realtà complesse e delle strategie attuate nei vari paesi. Le previsioni sono incerte per natura. L’eccessivo ottimismo basato su alcune previsioni è pericoloso perché può portare all’allentamento delle misure di contenimento portando a un’inversione della curva”.

Leggi anche: 1. Per contagiare lo pseudo-assessore Gallera servono due infetti. Per salvare la Lombardia bastano due dimissioni (di Giulio Gambino) / 2. Coronavirus, dopo la gaffe sull’indice di trasmissibilità ora Gallera se la prende con TPI: “Pseudo-giornalisti, dormite sonni tranquilli” / 3. Ora la Lombardia deve aspettare a riaprire (di Luca Telese) / 4. Esclusivo TPI: Covid, i soldi per la ripartenza? Il comune di Bergamo li assegna a chi produce armi, ma non alle piccole imprese (di Francesca Nava)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

94
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.