Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:05
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Coronavirus, il premier britannico Boris Johnson annuncia: “Sono positivo al Covid-19”

Il leader dei Conservatori lo ha annunciato con un video postato sul suo profilo Twitter

Coronavirus: il premier britannico Boris Johnson positivo al Covid-19

Il premier britannico Boris Johnson è risultato positivo al Coronavirus: lo ha annunciato lui stesso sul suo profilo Twitter. “Nelle ultime 24 ore, ho sviluppato dei lievi sintomi e sono stato testato positivo al Covid-19” si legge nel post pubblicato da Johnson. A prendere momentaneamente le redini del governo britannico, fino a quando Johnson non sarà totalmente guarito, sarà l’attuale ministro degli Esteri Dominic Raab. L’annuncio della positività di Johnson arriva pochi giorni quella del principe Carlo, anche egli contagiato dal Covid-19. La strategia iniziale del premier britannico su come contrastare l’epidemia di Coronavirus aveva lasciato perplesso sia i cittadini, che gli scienziati. Inizialmente, infatti, Johnson era intenzionato a lasciare che il virus facesse il suo corso, facendo ammalare di fatto le persone e sviluppando, così, quella che viene definita “immunità di gregge”.

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Il premier, che aveva parlato della “più grave crisi sanitaria in una generazione” aveva anche avvertito la popolazione del fatto che “moriranno molti nostri cari”. Poi, forse spaventato anche da un documento redatto dal Public Health England e rivolto ai responsabili del servizio sanitario nazionale britannico (Nhs), nel quale si diceva che il Coronavirus avrebbe colpito l’80 per cento della popolazione britannica, Jonhson aveva cambiato idea e si era allineato alle decisioni prese dagli altri Paesi, chiudendo pub e ristoranti e ordinando ai cittadini britannici di “restare in casa e uscire solo per motivi di necessità”.

Leggi anche: 1. Coronavirus, allarme a Londra: “Negli ospedali uno tsunami di malati gravi” / 2. Coronavirus, Principe Carlo d’Inghilterra positivo al tampone

Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce