Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Coronavirus, il piano shock del Regno Unito: “Il 60% degli inglesi dovrà contrarre il Covid-19 per sviluppare l’immunità di gregge”

Lo dichiara Sir Patrick Vallance, una delle due massime autorità mediche del governo, mentre Boris Johnson afferma: "Moriranno molti nostri cari"

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 13 Mar. 2020 alle 17:33 Aggiornato il 13 Mar. 2020 alle 17:52
3.1k
Immagine di copertina

Coronavirus, il Regno Unito vuole sviluppare l’immunità di gregge

La strategia del Regno Unito per combattere il Coronavirus è diametralmente opposta a quella di tutti gli altri Paesi del mondo: l’intenzione del Paese britannico, infatti, sembrerebbe essere quella di non opporsi più di tanto al virus, facendo ammalare di fatto le persone e sviluppando, così, quella che viene definita “immunità di gregge”. Una scelta discutibile dal momento che il Covid-19 ha una mortalità che oscilla, a seconda dei Paesi, tra il 2 e il 6 per cento, e che, come stiamo vedendo in Italia, una buona parte dei contagiati necessità di cure nei reparti di terapia intensiva.

Coronavirus: Gloria Gaynor canta “I Will Survive” mentre si lava le mani

E lo stesso Regno Unito non sembra ignorarlo questo aspetto dal momento che il premier Boris Johnson ha parlato del Coronavirus come della “più grave crisi sanitaria in una generazione” avvertendo anche la popolazione del fatto che “moriranno molti nostri cari”. Eppure la strategia resta quella di far circolare il virus in libertà, così come in un certo senso confermato da Sir Patrick Vallance, una delle due massime autorità mediche del governo.

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

In un’intervista a Sky News, infatti, Vallance ha dichiarato che: “Il 60% dei britannici dovrà contrarre il Coronavirus per sviluppare l’immunità di gregge”. Vallance ha poi aggiunto che il “Coronavirus è una brutta malattia ma nella maggioranza dei casi ha soltanto sintomi lievi. Il virus sarà stagionale e tornerebbe anche il prossimo inverno. Per questo è importante sviluppare un’immunità di gregge, per tenere sotto controllo il virus a lungo termine”.

Siena, le contrade si affacciano alle finestre e improvvisano cori per scacciare il Coronavirus

Fermo restando che l’immunità di gregge si raggiunge solo tramite i vaccini, e al momento quello per il Covid-19 ancora non c’è, non è ancora confermato scientificamente che chi contrae il virus poi non possa riprenderlo successivamente. Anche se fosse, comunque, il 60 per cento dei britannici, che sono in totale 67 milioni, corrisponde a circa 40 milioni. Il che significa che, nella migliore delle ipotesi, con un tasso di mortalità calcolato all’1 per cento sarebbero almeno 400mila i morti britannici a causa del Coronavirus.

Leggi anche:

1. Il testo integrale del decreto che “chiude” l’Italia intera / 2. Terapie intensive al collasso: “Rischio calamità sanitaria”/ 3. Coronavirus, i primi sintomi dopo 11 giorni: ecco perché la quarantena ha una durata di 14 giorni

3.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.