Iran, focolaio di Coronavirus al matrimonio: i genitori degli sposi muoiono, decine di invitati positivi

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 12 Lug. 2020 alle 13:05
91
Immagine di copertina
Credit: Pixabay

Coronavirus, i genitori degli sposi muoiono: decine di invitati al matrimonio positivi al Covid-19

Un matrimonio si è trasformato in un vero e proprio focolaio di Coronavirus con i genitori degli sposi che sono morti e decine di invitati alle nozze che sono risultati positivi al Covid-19. L’incredibile vicenda è avvenuta di recente a Urmia, nell’ovest dell’Iran, ed è stata resa nota da Javad Aghazadeh, rettore dell’università di Scienze mediche della città, le cui dichiarazioni sono state riprese dall’agenzia di stampa Irna. Secondo quanto svelato da Aghazadeh non è chiaro chi tra i partecipanti alle nozze fosse positivo al Coronavirus. Sta di fatto che, giorni dopo il matrimonio, entrambi i genitori degli sposi sono morti a causa del Covid-19 e che decine di altri invitati siano poi risultati positivi al tampone per la ricerca del nuovo Coronavirus.

Coronavirus: in Iran ospedali al collasso

Proprio lo scorso 8 luglio il presidente dell’Iran Hassan Rohani ha annunciato il divieto, fino a nuovo ordine, di svolgimento di matrimoni e funerali a causa della recrudescenza del Covid-19. “Altre rigide restrizioni verranno nuovamente imposte nelle città in cui i protocolli sanitari non vengono rispettati” ha affermato Rohani. Nel Paese attualmente si contano oltre 250mila contagi e più di 12mila morti con l’infezione che, dopo un momentaneo stop, ora sembra essere ripartita.

Leggi anche: 1. Franco Locatelli (Css): “L’epidemia non è finita e il Coronavirus non ha perso potenza” / 2. Coronavirus, positivi 28 migranti sui 70 sbarcati al porto di Roccella Jonica / 3. Latina, positivo al Coronavirus rivela: “Sono stato in un acquapark pieno di gente”. Controlli a tappeto da parte della Asl

4. Bergamo, dopo 4 mesi la terapia intensiva è Covid-free: nessun paziente ricoverato / 5. Gli specializzandi non medici in prima linea contro il Covid: “Noi considerati camici di serie B” / 6. Giovani, risorse da sfruttare ma non stabilizzare. E anche dopo il Covid il Governo li ignora

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

91
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.