Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:53
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Combattenti britannici condannati, la discussione surreale sulla tv russa: “Vanno fucilati o impiccati?”

Immagine di copertina

Combattenti britannici condannati, la discussione surreale sulla tv russa: “Vanno fucilati o impiccati?”

Continua a far discutere il noto conduttore Vladimir Solovyov, considerato uno dei giornalisti più vicini a Vladimir Putin, che negli scorsi giorni ha dedicato parte della sua trasmissione al caso dei mercenari catturati in Ucraina orientale dai separatisti filorussi. “Come può rispondere l’impero britannico, se due dei suoi sudditi vengono fucilati o impiccati?”, ha provocato Solovyov, ispirando una discussione a tratti surreale sulla sorte dei tre combattenti, due britannici e uno marocchino, che ieri sono stati condannati a morte da un tribunale della repubblica filo-russa di Donetsk.

“Possono minacciarci con la settima ondata di sanzioni, è un grosso problema per Boris Johnson”, ha risposto uno degli ospiti, il politologo Vadim Gigin, mentre un suo collega, Yaakov Kedmi, si è spinto in un paragone con le pene inflitte ai pirati. “Non vengono mai giustiziati sparando, solo impiccandoli. Ma non abbiamo a che fare con i pirati e non siamo nel Medioevo”, ha detto Kedmi, mentre un altro ospite afferma che “i militari vengono uccisi, i criminali vengono impiccati”.

“No, nell’Unione Sovietica non sono stati fucilati solo i militari, in alcuni casi è stata emessa la condanna a morte ma sono stati giustiziati per impiccagione”, ha detto Solovyov, ricordando però che dal 1943 “questa è una procedura vietata”.

“Insomma discutiamo di come ammazzare i mercenari, se sparargli, impiccarli o squartarli? Questo è il nuovo mondo”, ha concluso Solovyov. “Questo è il caos, discendiamo nel caos”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, in Texas torna in vigore una legge del 1925 che vieta l’aborto e lo punisce col carcere
Esteri / Corte Suprema anti-aborto: così da 250 anni i giudici sono al servizio della destra
Esteri / Messico, albergatore italiano ucciso a colpi di pistola: stava andando a prendere le figlie a scuole
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, in Texas torna in vigore una legge del 1925 che vieta l’aborto e lo punisce col carcere
Esteri / Corte Suprema anti-aborto: così da 250 anni i giudici sono al servizio della destra
Esteri / Messico, albergatore italiano ucciso a colpi di pistola: stava andando a prendere le figlie a scuole
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Potenti esplosioni avvertite a Mykolaiv, nuovi aiuti dagli Usa. Cingolani: “Se Mosca chiudesse il gas, l’inverno potrebbe essere difficile”
Esteri / Mamma vegana costringe il figlio a mangiare solo frutta e verdura cruda per 18 mesi: lui muore di fame
Esteri / L’ex presidente ucraino Poroshenko a TPI: “L’Ue non ci basta, ora vogliamo la Nato. Putin? È un criminale”
Esteri / Covid, Kim Jong-un: “Il virus è stato mandato dalla Corea del Sud con i palloncini”
Esteri / Covid trasmesso da gatto all’uomo: il primo caso documentato
Esteri / Guerra in Ucraina, missili su palazzo a Odessa: salgono a 19 le vittime. Mosca: la Nato è tornata a logiche da guerra fredda
Esteri / Nato, nuova gaffe di Biden: il presidente Usa confonde la Svezia con la Svizzera