Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 10:54
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La polizia finlandese ha arrestato altri due sospetti per l’attacco di Turku

Immagine di copertina
Credit: L-S Polisii

Un richiedente asilo marocchino di 18 anni aveva accoltellato diverse persone in Finlandia, uccidendo due donne

La polizia finlandese ha arrestato altri due sospettati in relazione all’attacco terroristico del 19 agosto, nella città meridionale di Turku, in cui sono mo sono morte due donne. I due arrestati hanno fornito storie diverse alla polizia, sostenendo di provenire uno dall’Algeria e l’altro dal Marocco.

Le vittime hanno 67 anni e 15 anni e sono entrambe donne: le autorità riferiscono che l’aggressore ha preso di mira in particolare persone di sesso femminile. Tra i feriti c’è anche Lisa Biancucci, la ricercatrice di Bibbiena in provincia di Arezzo, ferita alla spalla mentre passeggiava nel centro città con la figlia di 6 mesi.

La polizia aveva già arrestato l’assassino, Abderrahman Mechkah, un richiedente asilo marocchino di 18 anni, insieme ad altri tre uomini sempre di cittadinanza marocchina.

Mechkah ha ammesso in tribunale di essere l’autore dell’attacco, ma ha negato il movente terroristico. Secondo la polizia l’identità fornita da Mechkah è probabilmente falsa. Le autorità finlandesi hanno poi emesso un mandato d’arresto internazionale per un quinto sospettato.

“Abbiamo ragione di sospettare che l’autore dell’attacco abbia dato informazioni errate alle autorità quando è arrivato nel paese”, ha detto a Reuters Markus Laine ispettore dell’Ufficio nazionale di investigazione finlandese.

L’uomo identificato come Mechkah è arrivato in Finlandia nel 2016, ha vissuto in un centro di accoglienza di Turku e gli è stato negato l’asilo prima dell’attacco. Secondo l’autorità aveva trascorso un periodo in Germania prima di giungere nel paese scandinavo.

Martedì 22 agosto, i media tedeschi hanno rivelato che l’uomo aveva già usato diverse false identità mentre si trovava in Germania e che era stato accusato di aggressione. “Non possiamo ancora commentare il movente, l’uomo non ha voluto rispondere a tutte le domande”, ha detto Laine.

Un uomo è stato arrestato dopo aver accoltellato alcune persone in Finlandia

Ti potrebbe interessare
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Ti potrebbe interessare
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Esteri / Il business militare di Amazon con Israele rischia di reprimere i palestinesi: vi sveliamo come
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”