Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

Concorso ministero Politiche Agricole, pubblicato il bando per 35 posti da funzionario

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 31 Lug. 2019 alle 09:41
0
Immagine di copertina

Concorso ministero delle Politiche Agricole: bando per 35 posti da funzionario agrario

Nella Gazzetta Ufficiale pubblicata martedì 30 luglio 2019, n.60, è presente il bando di concorso, per esami, del ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo finalizzato all’assunzione di 35 unità nel ruolo di funzionario agrario – terza area funzionale, fascia retributiva F1- presso il Dipartimento dell’ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari.

Questi 35 posti sono da assegnare ai seguenti uffici territoriali:

  • 2 posti per l’amministrazione centrale
  • 6 posti per gli uffici del nord-ovest, di cui 4 per la sede di Torino, 1 per quella di Asti, 1 per quella di Genova
  • 8 posti per gli uffici del nord, nella sede di Milano
  • 6 posti per gli uffici del nord-est, di cui 3 per la sede di Conegliano/Susegana, 1 per la sede di Verona, 1 per la sede di Udine e 1 per la sede di S. Michele all’Adige)
  • 4 posti per gli uffici di Emilia Romagna e Marche, di cui 3 per la sede di Bologna e 1 per la sede di Modena
  • 2 posti per l’ufficio dell’Italia centrale, nella sede di Roma
  • 6 posti per gli uffici dell’Italia meridionale, di cui 3 per la sede di Napoli, 2 per la sede di Salerno, 1 per la sede di Cosenza
  • 1 posto per l’ufficio del sud-est, nella sede di Bari

Di questi posti, come spiegato nel bando, “il 30 per cento è riservato al personale inquadrato nel ruolo dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo”.

Concorso Camera dei deputati, pubblicati due bandi per 38 consiglieri parlamentari: ecco requisiti e scadenza

Requisiti

Ai fini della partecipazione è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • diploma di laurea (DL) in scienze agrarie, scienze e tecnologie alimentari, scienze forestali ed equipollenti
  • laurea (L) appartenente ad una delle seguenti classi: L-25 – Scienze e tecnologie agrarie e forestali, Scienze e tecnologie agroalimentari
  • Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali

Oppure:

  • laurea magistrale (LM) appartenente ad una delle seguenti classi: LM-73 – Scienze e tecnologie forestali ed ambientali, LM-69 – Scienze e tecnologie agrarie, LM-70 – Scienze e tecnologie alimentari, LM-86 – Scienze zootecniche e tecnologie animali

Domanda

Gli interessati hanno tempo per presentare la propria domanda fino al 29 agosto 2019. Questa deve essere inviata solo ed esclusivamente utilizzando l’applicazione informatica presente sul sito del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo all’indirizzo https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/14038 

Concorso ministero Politiche agricole | Prove

Per questo concorso è prevista, nel caso in cui le domande di partecipazione siano superiori a 4 volte il numero dei posti messi a concorso, una prova preselettiva, la quale consisterà in un test di 60 domande vertenti sulle discipline previste per le prove scritte – che sono due, più una prova orale – quindi su:

  • tecniche di produzione e caratteristiche merceologiche dei prodotti agroalimentari
  • normativa sulla produzione e la commercializzazione dei prodotti agroalimentari

Le prove si intendono superate con un punteggio di 21/30. Per quanto riguarda la prova orale, invece, questa consisterà in un colloquio sugli argomenti delle prove scritte e sulle
seguenti materie:

  • economia agraria
  • politica agricola comune, con riferimento alle OCM principali (settori vitivinicolo, oleario, lattiero-caseario, ortofrutticolo)
  • sistemi di gestione della qualità: certificazione di prodotti, processi e servizi, con riferimento alla norma ISO/IEC
  • elementi di diritto penale, con riferimento ai reati alimentari
  • elementi di diritto processuale penale, con riferimento agli atti ed ai poteri di polizia giudiziaria
  • procedimento di irrogazione delle sanzioni amministrative
  • organizzazione e funzioni dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari

Infine verranno verificate la conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione di più comune impiego e della lingua inglese attraverso conversazione, lettura e traduzione di un testo tecnico giuridico relativo alle materie di esame.

Per tutti gli altri dettagli sul concorso per funzionari del ministero delle Politiche agricole è possibile consultare il bando facendo clic qui.

Tutte le ultime notizie di ieri sui concorsi pubblici in Italia

Concorso ministero Giustizia, pubblicato il bando per 2.329 funzionari giudiziari: requisiti e come candidarsi

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.