Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Scuola, la verità sul video dell’autoscontro con i banchi a rotelle: cosa c’è dietro

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 15 Set. 2020 alle 13:47 Aggiornato il 15 Set. 2020 alle 13:47
2.1k

La verità sul video dell’autoscontro con i banchi a rotelle

Nelle ultime ore circola sui social il video di un gruppo di studenti che in classe gioca con i banchi a rotelle nel primo giorno di scuola. Il filmato dell’autoscontro con i presunti nuovi acquisti voluti dalla ministra Lucia Azzolina è stato ripreso anche da account di diversi politici e di quotidiani nazionali. “C’era da aspettarselo, non è colpa degli studenti! I ragazzi sono fatti così, con i banchi a rotelle è normale fare l’autoscontro”, si legge tra i commenti del video condiviso su Facebook. Il filmato ha creato forte indignazione perché gli studenti, mentre giocano con i banchi monoposto, non rispettano il distanziamento sociale e non indossano la mascherina. Ma la verità è un’altra. Il video postato su TikTok, infatti, non è stato girato ieri, lunedì 14 settembre 2020 primo giorno di scuola, ma è del 2017. Come è ormai risaputo i banchi con le rotelle scelti da Azzolina per il rientro post Covid sono già utilizzati da anni in alcuni istituti scolastici italiani.

Leggi anche: 1. In difesa della ministra Azzolina: le polemiche sui banchi non hanno senso (di Gianluca Daluiso) / 2. Scuola: consegnati 350 banchi monoposto ad Alzano, Nembro e Codogno, tre città simbolo dell’epidemia di Coronavirus in Italia

2.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.