Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Vaccino Covid, 9.750 dosi consegnate allo Spallanzani di Roma. Domani l’atteso V-Day

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 26 Dic. 2020 alle 09:33 Aggiornato il 26 Dic. 2020 alle 12:04
376
Immagine di copertina

Poco prima delle 12 di sabato 26 dicembre, le tanto attese 9.750 dosi “italiane” del vaccino Pfizer-BioNTech – e partite due giorni fa dal Belgio – sono arrivate all’Istituto nazionale Malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

La campagna vaccinale prenderà il via domani 27 dicembre: alle 8 la prima ad essere vaccinata sarà un’infermiera, volto simbolo del personale sanitario in prima linea da mesi nella battaglia contro il Coronavirus. Tra i primi ad essere sottoposti a vaccino, infatti, ci saranno proprio loro, medici, infermieri, personale sanitario anche delle Rsa, anziani ultra 80enni e con fragilità.

Un furgone munito di cella frigorifero è partito dal Belgio con le fiale destinate al nostro Paese ed è giunto ieri sera a Roma: sosta nella caserma ‘Salvo D’Acquisto’ dei carabinieri, a Tor di Quinto, per raggiungere questa mattina l’Istituto nazionale Malattie infettive Lazzaro Spallanzani.

Il furgone ha viaggiato scortato dalla frontiera del Brennero a Roma e qui è stato preso in consegna da pattuglie della Polstrada e dei carabinieri. ‘L’Italia rinasce con un fiore’ – sarà la primula a caratterizzare il design dei padiglioni per le vaccinazioni – è lo slogan scelto dal ministero della Salute.

Oggi viene dato il via alla cosiddetta ‘Operazione Eos’, nel piano predisposto dal Comando operativo di vertice interforze della Difesa, su richiesta del commissario straordinario, Domenico Arcuri, e in stretta cooperazione con la sua struttura. In una prima fase, i mezzi e gli aeromobili militari contribuiranno a distribuire le prime 9.750 dosi recapitandole a destinazione. L’Arma dei carabinieri fornirà il servizio di scorta ai movimenti via terra. Le dosi, stoccate in una prima fase all’ospedale Spallanzani di Roma, saranno poi distribuite nelle altre Regioni per consentire all’intero Paese di partecipare, domenica 27 dicembre, al ‘Vaccine day’ europeo.

Leggi anche: 1. Lidia, la rianimatrice che si vaccinerà domenica: “Dedico il vaccino a un paziente morto a 37 anni”/2. Emma, tra le prime italiane a sottoporsi al vaccino negli Usa, a TPI: “È la luce in fondo al tunnel”; /3. “Sul piano di vaccinazione altri Paesi pronti da mesi. In Italia tutto in ritardo, avremo grossi problemi”. Dagli Usa parla a TPI il prof Enrico Bucci

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

376
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.