Mancati rimborsi ai passeggeri, l’Ue apre procedura d’infrazione contro l’Italia

Di Anna Ditta
Pubblicato il 2 Lug. 2020 alle 13:13
367
Immagine di copertina

Una procedura d’infrazione contro Italia e Grecia è stata avviata dalla Commissione europea per il mancato rispetto delle norme dell’Ue sulla tutela dei diritti dei passeggeri. Per Bruxelles, le norme dei due paesi consentono ai vettori di offrire buoni come unica forma di rimborso, mentre in base ai regolamenti sui diritti dei passeggeri dell’Ue, ai passeggeri spetta il diritto di scegliere tra il rimborso in denaro e altre forme di rimborso, come un voucher.

I due paesi hanno ora due mesi di tempo per rispondere ai dubbi sollevati, altrimenti Bruxelles può decidere di inviare un parere motivato. Le misure non conformi sarebbero relative sia ai diritti dei passeggeri del trasporto aereo sia ai viaggi per via navigabile. Inoltre, l’Italia ha adottato misure non conformi alle norme dell’Ue in materia di viaggi in autobus e diritti dei passeggeri nel trasporto ferroviario.

Leggi anche: 1. Nuove regole per chi viaggia in aereo: da oggi in Italia è vietato il bagaglio a mano /2. Gli aerei tornano a volare a pieno carico, ma scoppia il caso bagaglio a mano: le nuove regole /3. Come ottenere i rimborsi per viaggi, concerti ed eventi annullati per Coronavirus

367
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.