Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

L’ex Lega e FdI: “Sarà manifestazione pacifica”. Poi viene aggredito da un dirigente di Forza Nuova | VIDEO

Immagine di copertina

L’ex Lega e FdI: “Manifestazione pacifica”. Poi viene aggredito da un dirigente di Forza Nuova

“Vi assicuro che questa sarà una manifestazione pacifica, altrimenti non sarei qui”. Non ha fatto in tempo a pronunciare queste parole Simone Carabella, candidato alle scorse regionali in Lazio con Fratelli d’Italia e con una storia di militanza nelle file della Lega e dei movimenti no-vax, che è subito stato aggredito da Giuliano Castellino, dirigente di Forza Nuova. L’aggressione è avvenuta oggi, sabato 6 giugno 2020, nel corso della manifestazione organizzata al Circo Massimo di Roma da “I ragazzi d’Italia”, un gruppo che riunisce organizzazioni di ultradestra e alla quale ha preso parte anche la formazione guidata da Roberto Fiore. Il tutto è accaduto davanti alle telecamere dei cronisti, i quali hanno subito la violenza dei partecipanti al raduno neofascista: al Circo Massimo, infatti, è dovuta intervenire la polizia in assetto antisommossa dopo che alcuni manifestanti avevano caricato cameraman e altri operatori. In seguito agli scontri e disordini, durante i quali sono stati lanciati dai partecipanti al raduno oggetti e bombe carta contro gli agenti, è stata poi ripristinata la normalità. Carabella stava rilasciando alcune dichiarazioni ai giornalisti quando Castellino, alle sue spalle, lo ha strattonato e  spinto via.

Qui il video dell’aggressione:

In seguito, in un video pubblicato sul suo gruppo ufficiale e poi rimosso, Carabella ha raccontato lo schiaffo ricevuto dal dirigente di Forza Nuova. L’ex Lega-FdI non pronuncia il cognome del suo aggressore: “Invitato da molti amici delle curve italiane per esprimere pacificamente le difficoltà degli italiani ,vengo aggredito in maniera infame da quelli che si definiscono la destra romana. Un certo Giuliano, una palla di lardo, mentre lasciavo un’intervista dove spiegavo che quella era una manifestazione Pacifica e senza colore politico, mi ha aggredito per poi fuggire in maniera vigliacca. A questo è ridotta la destra oggi? Ne prendo totalmente le distanze. Fiero di essere un estremista della legalità”, ha scritto Carabella nel post su Facebook. “Sei deficienti – ha continuato l’ex candidato alle regionali nel Lazio – hanno creato un guazzabuglio enorme, se c’è da fare una scazzottata la faccio sul ring, io agisco in legalità e ritengo vigliacco e infame chi ti dà una pizza”. Secondo Carabella quelli di Forza Nuova “andrebbero manganellati forte”.

Leggi anche:

Roma, si raduna l’estrema destra. Scontri al Circo Massimo: cariche contro polizia e lancio di bombe carta

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il programma politico di Giuseppe Conte per il M5S: ecco le 5 stelle nel suo manifesto
Cronaca / Treviso, non riesce a legarsi al deltaplano e precipita nel vuoto: muore pilota 51enne
Cronaca / Coprifuoco, Governo pronto a decidere: ecco quando e come cambia l’orario
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il programma politico di Giuseppe Conte per il M5S: ecco le 5 stelle nel suo manifesto
Cronaca / Treviso, non riesce a legarsi al deltaplano e precipita nel vuoto: muore pilota 51enne
Cronaca / Coprifuoco, Governo pronto a decidere: ecco quando e come cambia l’orario
Cronaca / “Ai giovani dico: fate come Peppino, scegliete legalità e antifascismo”. Parla Giovanni Impastato
Cronaca / Totò Cuffaro: “Oggi vendo fichi d’india e voglio rifondare la Democrazia Cristiana”
Cronaca / L'Ue non rinnova il contratto con AstraZeneca
Cronaca / Scudetto Inter, in 3.000 per la festa al San Siro: rispettato uso mascherina | VIDEO
Cronaca / Covid, 10.176 casi e 224 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Milano, in migliaia in piazza per sostenere il Ddl Zan: “Una legge di civiltà”
Cronaca / “Almeno 100 colpi” sparati dalla Guardia costiera libica al peschereccio italiano