Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Silvia Romano, i carabinieri perquisiscono la sede della onlus con cui collaborava quando è stata rapita

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 15 Mag. 2020 alle 16:27
277
Immagine di copertina

Silvia Romano, perquisizioni carabinieri in sede onlus Africa Milele a Fano

Proseguono le indagini sul sequestro di Silvia Romano e a una settimana dalla sua liberazione i carabinieri del Ros si sono recati stamattina, 15 maggio 2020, nella sede della onlus Africa Milele, a Fano, per delle perquisizioni. Gli agenti hanno acquisito documentazione sull’attività della onlus con cui la 24enne milanese collaborava quando è stata rapita, un anno e mezzo fa, in Kenya. Acquisito anche del materiale informatico, come il contenuto di alcuni hard disk e di telefoni cellulari. L’obiettivo delle indagini, avviate dalla procura di Roma al momento contro ignoti, è quello di verificare se la giovane volontaria agiva in condizioni di sufficiente sicurezza quando è stata rapita.

Nei giorni scorsi, la stessa onlus Africa Milele era finita nell’occhio del ciclone. Daniela Gelso, Project manager di alcune delle principali Ong italiane e francesi, ha dichiaratoTPI che la onlus “non è una Ong” e che tutte queste “Ong-fai da te” mandano i giovani come Silvia Romano “allo sbaraglio, sotto il paravento del No Profit”. In questi giorni è intervenuta sul tema anche Lilian Sora, la fondatrice di Africa Milele, sostenendo di sapere chi ha tradito la ragazza italiana, consentendo ai suoi rapitori di sequestrarla il 20 novembre 2018 nel villaggio di Chakama: “L’ho detto a familiari e inquirenti e basta. Ho fatto le mie indagini, non per cercare di liberare Silvia ma per capire cosa fosse successo. E penso di averlo scoperto”.

Leggi anche:

1. “Chiunque dopo due anni di prigionia tornerebbe convertito”: parla la madre di Silvia Romano / 2. Chiuso il profilo Facebook di Silvia Romano dopo le minacce e gli insulti. La procura apre un’inchiesta / 3. Mentana agli haters di Silvia Romano: “Sì, con il riscatto potevate fare qualcosa, istruirvi”

4. Silvia Romano, post shock del consigliere comunale: “Impiccatela”. Poi lo cancella / 5. Lo zio di Silvia Romano: “La conversione all’Islam non è stata spontanea, l’hanno drogata. È molto diversa da prima” / 6. Su Telegram jihadisti esibiscono foto di Silvia Romano convertita all’Islam come trofeo

7. Lettera di una prof musulmana a Silvia Romano: “Quello non è Islam e la tua conversione non è libertà” / 8. Domenico Quirico parla della conversione di Silvia Romano: “Conosco quel rito, vogliono la tua anima” / 9. Silvia Romano, Pippo Civati a TPI: “Li aiutava a casa loro, è un simbolo di speranza. I riscatti si pagano sempre”

277
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.