Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:51
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Il Tar del Lazio respinge il ricorso della Sea Watch: niente sbarco

Immagine di copertina
La nave Sea Watch

Sea Watch Tar ricorso respinto | Sea Watch 3 | Viminale

Sea Watch Tar ricorso respinto – Un forte “no” allo sbarco della Sea Watch. Il Viminale fa sapere che il Tar del Lazio ha respinto il ricorso della Sea Watch 3 per contestare il divieto di ingresso in acque territoriali e il “no allo sbarco” della Sea Watch 3 che si trova a sud di Lampedusa con a bordo 43 migranti soccorsi una settimana fa.

La nave della Ong tedesca nei giorni scorsi ha salvato 53 persone al largo della Libia, scatenando un nuovo braccio di ferro con il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

La Procura di Agrigento

Oggi mercoledì 18 giugno la Procura di Agrigento ha aperto un fascicolo d’inchiesta sul caso della Sea Watch 3 che da sei giorni è al confine delle acque territoriali italiane, a 16 miglia circa da Lampedusa.

Il procuratore aggiunto, Salvatore Vella, nel fascicolo a carico di ignoti ha ipotizzato il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Nei giorni scorsi, il Viminale aveva dato l’autorizzazione allo sbarco di 10 delle 53 persone a bordo, fra cui immigrati che stavano male e bimbi in fasce.

> Sea Watch, procura Agrigento apre inchiesta per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

Sea Watch 3 | Il monito del Consiglio d’Europa

Intanto, Dunja Mijatovic, commissaria per i diritti umani del Consiglio d’Europa chiede che alla “Sea Watch 3 sia indicato tempestivamente un porto sicuro che possa essere raggiunto rapidamente”.

Poi la commissaria ha aggiunto: “I migranti salvati in mare non dovrebbero mai essere sbarcati in Libia, perché i fatti dimostrano che non è un Paese sicuro. Sono preoccupata per l’atteggiamento del governo italiano nei confronti delle ong che conducono operazioni di salvataggio nel Mediterraneo”.

> Migranti, Consiglio d’Europa: “Basta con la politica dei porti chiusi. Bisogna dare un porto alla Sea Watch”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pisa, operai licenziati dopo aver scioperato per il salario: la denuncia della Cgil
Cronaca / Focolaio Covid tra gli attori: “Tutto è partito da un festival in Sardegna”
Cronaca / Scuola, il piano Bianchi “copia” Azzolina e ha paura di nominare la didattica a distanza
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pisa, operai licenziati dopo aver scioperato per il salario: la denuncia della Cgil
Cronaca / Focolaio Covid tra gli attori: “Tutto è partito da un festival in Sardegna”
Cronaca / Scuola, il piano Bianchi “copia” Azzolina e ha paura di nominare la didattica a distanza
Cronaca / Green pass, Lamorgese: "Al via intensificazione controlli"
Cronaca / Il 58,82% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / “Non vi azzardate a vaccinarmi”: le parole di una 50enne no vax prima di essere intubata per Covid
Cronaca / Licata, consigliere comunale ex Lega spara 4 colpi di pistola contro il socio in affari
Cronaca / 6.171 casi e 19 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività 2,7%
Cronaca / “Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna. La situazione peggiora”: Zaki scrive dal carcere
Cronaca / “Siamo nella quarta ondata di Covid, aumentano i morti”: i dati della Fondazione Gimbe